Addio a johnnyb

E’ con profonda tristezza che apprendo della morte del mio (e nostro) amico Giovanni Bartolucci, più noto sui forum come johnnyb. Vittima di una terribile tragedia, di cui parlano anche i media, e i cui dettagli potete leggere, in particolare, qui: http://www.estense.com/?p=632301

Caro Giovanni, non abbiamo fatto in tempo a fare quel telecinema di cui avevamo parlato nelle nostre ultime mail… Ti ricorderò sempre per la tua passione, la tua competenza e la tua sensibilità, oltre che per la tua devozione totale a Gloria Guida…

In questo momento passa in secondo piano un altro dettaglio molto triste: sono andate distrutte dal fuoco le tante pellicole che Giovanni aveva raccolto e “salvato” nel corso degli anni, alcune di estrema rarità, come l’introvabile versione italiana di “…E sul corpo tracce di violenza”.

Propongo ai moderatori, se lo riterranno, di lasciare in evidenza per un po’ di tempo questo thread. In sua memoria.

Sono frastornato, non ci voglio credere… che tu possa riposare in pace… :frowning:

Sono stato informato stamani da un amico del forum. Senza parole, grandissima tristezza.
Ci avevo parlato solo due giorni fa. Addio amico.

Siamo tutti scombussolati dopo aver appreso la notizia, in particolare per le modalità, davvero terribili. Se ne va una delle colonne di GdR, e se ne va nel modo peggiore possibile.

L’ho saputo da Giorgio Brass, è stato così gentile da telefonarmi per farmelo sapere… non ci sono parole. Non lo avevo mai incontrato de visu, ma era per me una presenza fissa su internet come tanti di voi. Forse non un amico stretto, ma una persona alla quale ero affezionato sì. Ogni tanto ci scrivevamo in privato, di recente avevamo riso quando avevo scritto sulla sua bacheca facebook una porcaccionata sulla Guida che lui aveva cancellato temendo venisse letta dalla diretta interessata (anche se sapeva essere maniacale sull’argomento, vi assicuro che a quattr’occhi sapeva scherzarci sopra). Il mondo ha perso un vero appassionato di cinema, io un pezzetto dei miei ultimi 17 anni o giù di lì. Dire che mi mancherà non rende l’idea.

Ho letto la notizia sul Corriere della Sera e pensavo a un caso di omonimia, anche se il dato dell’età mi aveva allarmato.

Terribile, lo conoscevo da più di 10 anni anche se non di persona, una volta ci parlai al telefono chiamandolo a casa (mi rispose il padre e poi mi passò Giovanni), e naturalmente come con tanti di voi ci ho scambiato film. Persona estremamente competente e preparata. Ci mancherai tantissimo e poi che fine terribile

Sono veramente frastornato, il tutto mi sembra ancora così irreale…che gran brutta fine.

Quante volte gli avevo chiesto di venire ai meeting di gdr, non sono mai riuscito ad incontrarlo… l’ultimo mp di pochi giorni fa per dirgli quanto ammirassi la sua passione e il suo rigore
Sono sconvolto

In un primo momento scorrendo velocemente delle foto su fb, credevo che la sua scomparsa fosse dovuta ad una recrudescenza di ciò che l’aveva tormentato per anni, solo dopo ho letto la tremenda e brutale notizia, veramente raggelante il cuore la crudeltà di ciò che gli è toccato in sorte. Riposa in pace caro Giovanni.

Avevo contattato Giovanni lo scorso WE perchè mi stavo recando a Ferrara e volevo qualche informazione da un autoctono, che prontamente ho ricevuto. Stamane mi ero ritagliato il tempo per scrivergli i miei ringraziamenti, ma la telefonata di Renato che mi avvisava del terribile accaduto mi ha anticipato. Non l’ho mai incontrato di persona, lo conoscevo solo per il suo importante contributo, sempre preciso e documentato su questo forum.
Inutile dire che non ci sono parole per descrivere lo sgomento che provo in questo momento, ma mi piace ricordarlo con quella sua espressione tra l’estasiato e l’incredulo che aveva nelle foto del suo ultimo incontro con la sua musa Gloria Guida.
Che la terra ti sia lieve Giovanni

Recentissimamente ci eravamo “scontrati” su “Novecento” di Bertolucci. Per poi “ritrovarci d’accordo” su “Paulo Roberto…” di Cicero. Ennesima tragedia dovuta alla crisi economica: lui e i genitori stavano per essere sfrattati. Il padre ha quindi fatto un gesto estremo e terribile, ma non incomprensibile o imputabile a mera “follia”. Chiamatelo, se vi va, “segno dei tempi”. Addio, Johnny…

Senza parole. Solo brividi gelati dietro la schiena da stamattina, e attorno a me ci sono 45 gradi

ho fatto la cazzata di guardare alcune foto che riportano i giornali on line

può sembrare blasfemo e anzi sicuramente lo è, però vedere le sue pellicole, rare o meno che fossero, di film belli o brutti, ma comunque gli oggetti a cui ha dedicato una grossa parte della sua vita attraverso il recupero e i restauri, buttate mezze bruciate nel cortile fuori di casa sua mi è sembrata una cosa atroce

una specie di averlo ucciso non solo nel corpo ma pure nell’anima

1 Mi Piace

Non ho mai avuto contatti diretti ma la notizia mi ha scosso parecchio, una fine davvero tremenda e non credo che possa esserci di davvero peggio se si pensa anche alla situazione in cui si trovava…

La notizia l’avevo letta sul televideo un’oretta fa e non avevo la benché minima idea che fosse lui con i suoi genitori. Sono davvero dispiaciuto, una situazione, lo sfratto, che sicuramente con un pò di buon senso poteva essere evitata. Che orribile fine, poveretti. Addio Johnnyb.

L’ho appreso mezz’ora fa… Utente storico e preparatissimo conosciuto per nocturniane vie, sempre disponibile e cortese in privato. Negli ultimi tempi sono rimasto in sporadico contatto con lui per le strisce Isvema e Anica-Agis anni 80 (andate anch’esse perdute, e non posso che quotare toto corde le osservazioni di Pollanet). Era online giusto ieri sul Davinotti. Sono davvero incredulo e dispiaciutissimo, e particolarmente colpito per le concause, che me lo rendono ancor più vicino. Che la terra gli sia lieve.

Chiedo altresì scusa ai moderatori per il topic doppio immesso nella board OT (cancellatelo tranquillamente). Questo mi era sfuggito.

Mi unisco al cordoglio per la scomparsa di johnnyb, non l’ho mai conosciuto personalmente ma la sua passione per il cinema trasudava da ogni suo post. Il modo in cui se ne è andato poi è veramente tremendo, sconvolgente. Dispiacere immenso. Addio johnnyb.

Mi sono rifiutato di guardarle, le foto. Giorgio mi ha detto che erano bruciate le pellicole, m’è bastato. Non posso, non voglio guardare. E non è “specchio dei tempi” (non me ne voglia Zardoz, non è una polemica ma solo un sentimento che sento di dover esternare), ribadisco che è pura follia. Se uccidi qualcuno che ami sei un pazzo, punto. L’ora più buia l’attraversiamo tutti, una volta o l’altra; bisogna aver fede e attendere l’alba.


Fra l’altro, aveva intenzione di partecipare al Dario Argento Torino Tour Locations di Settembre. L’avrei incontrato di persona, pure gli organizzatori erano entusiasti… l’evento sarà dedicato a lui, ovviamente. I numerosi post di cordoglio fra i miei contatti danno l’idea di quanto fosse apprezzato e stimato.

Nessuna polemica, tranquillo. Ma avevo detto “segno”. Segno della crisi economica, appunto. E a volte non c’è “fede” che tenga, quando vedi nero (ripeto: la famiglia stava per essere sfrattata). E, premesso che quanto accaduto è assolutamente orribile, liquidare come “follia” certi fatti è troppo facile. Se serve per far sentire meglio parecchi di noi, bene. Ma la realtà è purtroppo più complessa e “sfumata”…

A uno sfratto si sopravvive, è la disperazione che se riesce a soggiogarti ti spinge a cose folli. Povero Giovanni, che modo assurdo di andarsene.