Agguato sul fondo - Killer fish

Che ne pensate di questo film di Margheriti?

http://www.cinematografo.it/bancadati/consultazione/schedafilm.jsp?codice=14387&completa=si

Sonosoloio, seisolotu che non utilizzi le post-icon. Te ne ho abbuonata una.

Poi, magari per accendere la discussione sul film di Margheriti, comincia tu a darci un parere.:wink:

si hai ragione mi era sfuggita la post-iocon , perdonami. :oops:

Carino, un avventuroso esotico con risvolti horror che pare fosse basato su un copione scritto prima che Joe Dante sfornasse il suo Piranha. Bel cast, taglio da cinema americano d’azione, momenti gore abbastanza impressionanti… Margheriti lamentava i problemi cui era andato incontro durante la lavorazione, ma il risultato finale lo trovo apprezzabile. Mi tengo alla larga dal DVD italico, che mi dicono sia un orrido masteraccio fullscreen. Negli anni 80 passava saltuariamente sulle tv private in formato widescreen.

Io personalmente ho sempre adorato questo film.C’è un gran ritmo dall’inizio alla fine,un cast eccezionale,musiche molto belle (ho anche il vinile , la canzone di testa è come sapete cantata da un Amy Stewart ancor giovane).Anche le edizioni in vhs erano entrambi full screen purtroppo.La vecchia registrazione da RaiUno che ho, era certamente migliore.

Segnalo questo film in onda su Rai Movie venerdì prossimo (14/1) alle 0.30 con replica il 21/1 all’1.25 :slight_smile:

Erano anni, forse decenni che questo film non passava in TV :rolleyes:

vorrei recuperarlo… ma prima di prendere l’edizione italiana ho fatto un giro per vedere se esiste qualche import migliore.
ho trovato il tedesco limited… ma sempre full screen.

qualcuno sa se c’è una versione a 1.85:1 di questo film?
o è il classico film cmq girato open matte e mascherinato dopo?
perché mi pare strano che all’estero facciano uscire una versione full…
:s

altrimenti prendo il Pulp o il Cult Media… che costano pochissimo.
sto recuperando i Margheriti che mi mancano :smiley:

Anche il dvd scandinavo della Global Video è full screen.

Attenti perchè benchè la limited della x-rated riporta l’italiano sulla cover in realtà ha solo tedesco e inglese.

ah ecco. un altro motivo per accontentarsi del disco italiano :frowning:
ah giorni lo becco.

Un altro caso tipo 2019 di Martino… sarà.

Bel film comunque, un avventuroso smarzo senza troppi fronzoli, svelto e con modellini ben fatti. Le scene dei pesci che sgagnano i poveri fessi finiti in acqua fanno impressione davvero. Colonna sonora strepitosa dei De Angelis, un valore aggiunto per il film.

Peccato solo per il doppiaggio italiano di Roy Brocksmith (il fotografo ciccione), che dà un po’ fastidio.

Dvd italiano fullframe, non so se sia stato girato così.

Come ho scritto in altro topic, niente di strano che fosse vero. In quegli anni il cinema tentava di clonare Jaws in tutti i modi: barracuda, piranha, coccodrilli, specie esotiche di squali eccetera. Oltretutto si tratta di un avventuroso che guarda più ad altre cose, i piranha negli action ambientati nella giungla li trovavi già nei vecchi film con Tarzan per dire.

Uscito abbastanza in sordina un nuovo DVD italiano per la Cult Media. Formato widescreen e passabile qualità video: peccato che il master sia assurdamente cut nella scena più gore del film (che altrettanto assurdamente troviamo tra gli extra, alla voce “scene tagliate”). Ah, la traccia audio italiana fa abbastanza schifo. :slight_smile:

Anche questo dvd è full frame?

Sul formato originale del film toccherà chiedere agli amici proiezionisti di :gu: per fare chiarezza

No, come ho scritto nel mio precedente post il master Cult Media è Widescreen . La fascetta indica il formato 1.78:1, quindi sarebbe errato visto che quello originale era 1.85:1; ad ogni modo, è cut come dicevo. Hanno accorciato la scena del fotografo panzone sbudellato dai piranha, recuperandola fra gli extra (e la scena in questione negli extra è in formato fullframe, indi l’avranno ripresa dal master della precedente edizione Pulp visto che ha l’audio italiano).

Parte alla grande con tutte quelle esplosioni ben girate come al solito da Margheriti che insieme a Bava con i modellini ci sapevano davvero fare. Dopo l’inizio abbastanza promettente però la storia si arena un po’, anche per colpa di dialoghi abbastanza insignificanti, per poi impennare nella seconda parte con le scene subacquee veramente ben girate con i pesci che mangiano tutto ciò che gli si presenta davanti. La presenza di Anthony Steffen credo sia un qualcosa di puramente “geografico” vista la sua origine brasiliana