Aliens (James Cameron, 1986)

Rivisto ieri notte per la millesima volta nella versione lunga e nello splendore del blu ray.

Finalmente il film si vede come si deve! Dopo averlo sempre visto in condizioni non certo esaltanti (la versione in dvd del cofanetto con la tetralogia non era davvero un granché) devo dire che questa versione in blu ray è qualcosa che lascia senza fiato.
Non avrei mai immaginato una cosa del genere, è stato fatto un lavoro più che eccellente, il film non potrà mai essere più bello di così. L’upgrade rispetto alla versione in dvd è qualcosa di sconvolgente. Non sono tipo da facili entusiasmi ma questo blu ray è davvero sensazionale.

Il film lo avrete visto tutti, per me è probabilmente il capitolo migliore, un film praticamente perfetto, con un ritmo forsennato, tensione costante, un sacco di grandi idee e un montaggio davvero da manuale.
Bellissimo davvero, prendete il cofano Alien (che peraltro costa pochissimo), ne varrebbe la pena anche solo per questo film.

Nella versione lunga non c’è audio in italiano vero?

Boh, l’ho visto in inglese…
Poi controllo…
(comunque a rigor di logica penso che l’audio passi in inglese nelle scene aggiunte che, da quello che so, non sono mai state doppiate)

Giorgio, una domanda, visto che sei del “settore” (home-video, riversamenti, visione e controllo master dvd e blu-ray ecc): a te non è sembrato troppo luminoso, codesto (indubbiamente, di per sè, di eccellente qualità) master di “Aliens”? Quando i marines spaziali, all’inizio, esplorano gli interni semidistrutti della base, mi pareva di vedere una discoteca con luci “sparate”. Quei corridoi hanno perso l’aura “tetra” che li caratterizzava…
P.S. Al contrario, i master di “Alien” e “Alien 3” hanno pienamente rispettato le intenzioni di registi e direttori della fotografia. Lo dico da profano, non voglio certo rubarti il mestiere, eh…

Mmmmm no, non mi è sembrato poi così scuro… Ho effettivamente abbassato di un pelino la luminosità del pannello ma è stata proprio una piccolezza.
Sul mio plasma 50" l’atmosfera cupa, claustrofobica e opprimente c’era davvero tutta.
Ma forse è proprio questione di gusti personali.

Comunque ho controllato: la versione estesa di Aliens ha il doppiaggio italiano dove esiste, poi scatta automaticamente l’inglese nelle parti aggiunte.

Benissimo, nel vecchio cofanetto non c’era. Grazie per la verifica.

Per Giorgio: io veramente intendevo il contrario, l’immagine secondo me è troppo luminosa, specie nelle scene che ho citato. Ad ogni modo, parlando con altre persone, pare sia una questione anche di schermo: sul tuo plasma il problema non l’hai notato, sul mio led invece la cosa è evidente. L’acquisto del prodotto, comunque, luminosità eccessiva o meno, rimane obbligato…

Sì, scusa, sono io che ho scritto scuro al posto di luminoso (altrimenti non avrebbe avuto molto senso abbassare la luminosità:D)

In ogni caso credo che sia davvero un “problema” attribuibile alla differenza tra le tv.

Sicuramente il migliore della saga. Condivido il giudizio di “film perfetto” dato dall’amico Giorgio Brass. Anche io vidi in lingua originale la versione lunga dal dvd 20th fox. Fantastica. Spiega tra l’altro numerosi aspetti che, ancorchè un pò dilunganti, sfuggono nella versione cinematografica.
Gran cast : su tutti oltre alla grandissima amazzone guerriera Sigourney Weaver e a Lance “Bishop” Henriksen abbiamo Michael Biehn , Bill Paxton , Jenette Goldstein (Chi non se la ricorda Vasquez che fa le trazioni alla sbarra “Sei troppo troppa!!!”) , William Hope, Paul Reiser , Al Matthews , Ricco Ross.
Spettacolare come effetti speciali. Xenomorfi nella loro espressione quasi perfetta , film mozzafiato dall’inizio alla fine. Non ci si stancherebbe mai di guardarlo.
Da urlo il trailer circolante su Italia 1 ad inizio anni '90…

rivisto ieri sera, per la prima volta nell’ottimo BD del cofanetto. la versione lunga mi piace decisamente di più, e non la trovo per nulla “troppa”…io continuo a preferire il primo capitolo, e non di poco. buon cast, di livello uniforme, forsa manca un pò di carisma in aiuto alla Weaver. sul discorso luminosità, non ho riscontrato alcun problema, il tutto è cupo al punto giusto!!

A mio avviso uno dei migliori film d’azione mai fatti, non so se sia il capitolo migliore, adoro anche il primo e il terzo. Demezialmente “profetico” il titolo italico.

A parte qualche breve dialogo, il doppiaggio italiano manca specialmente in 2 punti:

[SPOILER]

  1. Tutta la parte relativa alla figlia di Ripley, sia verso l’inizio, quando le dicono che è morta e le mostrano la foto, sia quando la stessa Ripley ne parla con Newt prima di metterla a letto.
  2. La parte delle mitragliatrici-sentinella, messe a difesa dei corridoi.[/SPOILER]

In ogni caso film splendido, con un pre-finale a dir poco bellissimo e mozzafiato. Bravissimi anche gli attori, effetti speciali costruiti divinamente e regia superlativa. Gran film davvero.

Il primo è un capolavoro… però, se dovessi scegliere, io preferirei questo… perchè da quando lo noleggia in vhs (al cinema purtroppo lo persi per poco!), mi rimase sempre impresso (ha un sacco di dialoghi bellissimi che conosco a memoria!), forse perchè vi è piu’ azione… fatto sta che , della serie io ho solo questo ed il primo in dvd, per quanto riguarda gli altri due capitoli che vidi al cinema, mi piacque piu’ il quarto del terzo… mentre tralascio gli scontri con il Predator, soprattutto il secondo… invedibile!!! :confused:

//youtu.be/XKSQmYUaIyE

Segnalo qui la prematura scomparsa del compositore James Horner, morto a 61 anni nello schianto del suo aereo privato.

Horner veniva dalla scuola di Roger Corman ed era esploso negli anni '80 con le colonne sonore dei più famosi film di fantascienza (Star Trek 2 e 3, i due Cocoon) avventurosi o polizieschi (Commando, i due 48 Ore, Danko), produzioni in area Lucas/Speilberg, eccetera. Le musiche dei più celebri filmoni di Ron Howard, Wolfgang Petersen e Jean-Jacques Annaud portano la sua firma.
Il primo progetto comune con James Cameron è proprio il cormaniano Battle Beyond the Stars ma è con Aliens che inizia il sodalizio. In realtà la collaborazione su questo film non finisce bene, con Horner che accusa Cameron e la produttrice Gale Ann Hurd di atteggiamenti dittatoriali e richieste assurde di cambiamenti all’ultimo minuto, soprattutto riguardo il concitato finale del film. I due si ritroveranno però con Titanic, che frutterà a Horner due Oscar - fra cui quello per la trinciabolas My Heart Will Go On - e poi con Avatar.

Personalmente, e non solo io, nelle musiche di Horner ho sempre trovato smaccati riferimenti a lavori altrui (Jerry Goldsmith in testa) al limite del plagio, più un’autoreferenzialità prossima al copia-incolla, molto più di quanto sia normale in un ambito ripetitivo come le colonne sonore. Per dire, la musica che apre Aliens è praticamente un mix di The Awakening of Jacob di Penderecki e del Gayane di Khachaturian, entrambi usati da Kubrick in Shining e 2001.
Al tempo stesso aveva però un suo stile molto riconoscibile, cosa che non ritrovo più nei compositori contemporanei, e questo fatto assieme alla caratura dei film per cui ha lavorato fanno sì che Mr. Horner un posto nella storia del cinema ce l’abbia di sicuro.

R.I.P. Horner.

Pur preferendo sempre il primo, che reputo veramente un capolavoro della storia del cinema, senza se e senza ma, questo film è… dio santo, che cazzo gli vuoi dì? È uno spettacolo! Uno dei migliori seguiti di sempre! Il primo era più horror/slasher/claustrofobico, questo è più action anni 80, ma che action, ragazzi! Che atmosfera fantastica che si respira per tutto il film! La fotografia è troppo bella! Quando stanno all’esterno col vento, il cielo grigio, isolati dal resto dell’universo… mamma mia! Bill paxton è un mito! La weaver è meravigliosa! Niente da dire, un classico dell’horror/sci-fi/action anni 80 e non solo! Il mio Cameron preferito in assoluto! È uno di quei film che ogni tanto rivedo perché semplicemente… è bello, cazzo!

Il cofanettozzo in blu ray va preso! Concordo con voi, questo film è bellissimo in blu ray! Visto con una bella televisione, con un bell’impianto, a luci spente, ti immerge letteralmente! Ficata!

La musica della parte finale l’hanno riciclata in non si sa quanti trailer e la usarono pure nella scena finale di die hard!

Interessante pagina di retroscena e aneddoti:

http://docmanhattan.blogspot.it/2013/03/20-cose-che-forse-non-sapevate-su-aliens.html

Rivisto ieri, dopo tanti anni, continua a essere un film gigantesco e che sembra girato ieri mattina.
War movie, western, Alice in Wonderland, sfida lancinante tra madri per la difesa dei figli, ha una tensione costante e riesce a non svaccare mai.
Probabilmente il modo migliore di girare un sequel del film di Scott, riprendendone la mitologia ma calandola in un’altra tipologia di narrazione.

Quoto. Dopo più di 30 anni, il migliore dei sequel del film di Scott. E il capolavoro di Cameron, non ancora “malato” di gigantismo (dei budget…). E contemporaneamente un’opera ricchissima che funziona a vari livelli (horror, fantascienza, war movie e “dramma familiare”). Varie scene indimenticabili, qualche battuta formidabile (messa in bocca al compianto Paxton), la Weaver e Lance Henriksen al loro meglio. All’epoca qualche critico (italiano) miope l’aveva accusato di essere un epigono di " Rambo 2": cazzate, è solo un benedettissimo Classico…

Ancora oggi, sul Dizionario dei film di Mereghetti, il film viene elogiato ma tacciato di vago sapore reaganiano. Mah…

Ecco, appunto: quella sul Mereghetti è la classica recensione che andrebbe “rivista & corretta”. Per rimediare a certi errori passati…