Aliens vs. Predator: Requiem - 2 (Colin & Greg, Strause, 2007)

M’intrippa assai, spero si rifacciano di quella mezza ciofeca del primo AvP. Che sì, non era malvagissimo, per carità, ma adoro talmente sia Alien sia Predator da digerire pure un film con Raul Bova…

Io “AvP” sarei andato a vederlo anche se ci fosse stato Mattei alla regia e Raz Degan protagonista,pensa un pò…

Alien Vs Predator 2. Titolo definitivo.
Il Trailer spacca e io fremo.

Vedendo il trailer mesi fa su internet mi aveva caricato a bomba, vedendolo al cinema non mi ha fatto lo stesso effetto, comunque andrò a vederlo.

Sgonfio. Entri al cinema spegnendo il cervello, sperando che l adrenalina ti pervada il corpo dal primo minuto e non smetta di pompare il tuo sangue a mille orari per tutta la durata del film. Invece purtroppo devi ricrederti. Il film manca di quel respiro di tragedia immane che sembra avere nel trailer e questo è limitante per lo spettatore. La città attaccata è piccolina, ma non è tanto questo, quanto gli alien sembrano concentrarsi su pochi elementi: questo porta inevitabilmente chi guarda ad immedesimarsi nei personaggi senza però provare quel senso di angoscia per una catastrofe a livello globale. E’ una sorta di epicità smorzata quella di AVP2 che funziona, ma troppo in piccolo. Perchè dall’altra parte i personaggi che dovrebbero reggere il peso di tutta la storia non esistono: il film è costruito sull’azione e come spesso capita i dialoghi sono involontariamente ridicoli e tutto quel corollario di situazioni ad ornare la parte puramente action è davvero banale. Poco male, mi si obietterà, in una pellicola del genere. Purtroppo però per i motivi di cui poco sopra il gruppetto di protagonisti prendono più importanza di quella che gli sceneggiatori, probabilmente, avrebbero voluto attribuire loro. Quindi il film diventa zoppo, castrato in una messinscena meno mastodontica di quanto ci si aspettasse e fortemente imbrigliato in un tessuto narrativo volutamente inesistente. Tutto il resto funziona alla gramde, ma questo non lo abbiamo mai messo in dubbio.

A gore come siamo messi? Il divieto ai minori di 18 anni m’ha un po’ stupito, manco Hostel…

Diciamo che il divieto non è giustificato (anche se da noi non ho visto divieti), ma il gore è presente, non così spinto ma qualcosa c e.

Forse una trovata pubblicitaria? Comunque qui a Torino credo che la censura l’abbia penalizzato, tant’è vero che gli unici cinema che lo distribuiscono a parte il Pathè Lingotto (non propriamente in centro) sono al di fuori dell’area metropolitana (UGC di Moncalieri e Warner Village di Beinasco). I flani pubblicitari locali sembravano usciti dagli anni 70/80 (“a causa dei contenuti altamente violenti” eccetera eccetera).

Il difetto piu grande del film è di essere un filmetto. A partire dalla durata è possibile identificare questo discorso: 90 minuti sono davvero pochi, lo dimostrano le durate della stragrande maggioranza dei giocattoloni come questi, per imbastire un discorso come quello a cui si approccia AVP 2. Ne risulta qualcosa di monco e di limitato, un piccolo film appunto.

Visto stasera: le immagini d’azione sono troppo buie, a tratti non si capisce che cazzo succeda! Curare meglio la fotografia no, hum? Gore lo è, suppongo si sia guadagnato il divieto ai 18 per qualche truculenza che coinvolge dei bambini. Si lascia guardare, ma è tutto all’insegna del già visto… il primo capitolo era più riuscito, secondo me.

'Sta storia del vm 18 è assurda: tanto vale applicare il medesimo divieto anche a tutti i precedenti capitoli, sia di “Alien” che di “Predator”. E comunque non è stato esattamente “seguito” dagli esercenti : quando ho visto il film, in sala, anche davanti a me, erano presenti vari “under 14”, altro che “solo diciottenni”…

Ma sai, i cenzori ragionano a modo tutto loro; magari hanno giudicato eccessiva la scena con l’alieno che sfonda il torace del bambino, e invece del divieto ai 14 (che imho ci stava) han deciso di andar giù duri.

Bè,guarda,proprio la scena che citi mi ha fatto pensare:bè,a volte per fortuna qualcuno ha il coraggio di infrangere questo “tabù”(la morte violenta di un …,appunto)!Assieme a quella nell’ospedale,reparto donne incinte,la più riuscita dell’intero film.
P.S.Sul vm 14 idem con patate:venga applicato almeno quello,perlomeno sui vari “Alien”.Un minimo di coerenza,altrimenti aboliamo le commissioni censura e amen.

Non è proprio quello che mi aspettavo dal trailer, in sostanza Milanoodia per certi versi ha ragione (mi aspettavo una specie di apocalisse sui cittadini, con gente in fuga inseguita dagli alieni e dai predatori), però mi è piaciuto lo stesso, del resto mettete un predator in un film e mi fate contento.
Secondo me è superiore al primo capitolo che era caruccio ma troppo soft, qui stavolta qualche effettaccio lo hanno usato, e soprattutto non hanno lesinato nel far fuori anche qualche personaggio che sembrava potesse farcela (su tutti Jesse).
Peccato che sono sempre tirchi con i predatori, ma cacchio mettetene 4 o 5…nel primo ve n’era 3 ed in due secondi ne era rimasto 1.

Secondo voi la donna che si vede alla fine è Alexa Woods del primo capitolo? Non ho notato le cicatrici sul viso.

Visto ieri sera in dvd, concordo con Milanoodia, è un filmettino. Dal trailer uno si aspetta chissà che e invece è sostanzialmente un’occasione sprecata. Detto questo, se però prendiamo il film singolarmente non è affatto malvagio, sicuramente inferiore al primo, divertente nella sua stupidità. Insomma, se lo si vede pensando di vedere un film stupidino ma divertente tutto ok, altrimenti si rimane delusi. Pessima la fotografia, il film è troppo scuro. Concordo con l’avarizia sui predator.

Visto a suo tempo al cinema mi deluse parecchio, lo dimenticai subito… il primo a confronto è un “capolavoro” e non aggiungo altro perchè avete già detto tutto voi… che poi cosa avrà avuto di scene così tremende da vietarlo addirittura ai minori di diciotto anni, me lo stò chiedendo ancora adesso… e ricordo i manifesti con gli avvisi “di altri tempi” del tipo, “se ne sconsiglia la visione alle donne in stato di gravidanza, etc”… mah? :confused:

Io lo sto rivedendo in Blu Ray e un pochino lo sto rivalutando… Rimane comunque , per quanto filmettino, collegato al filo narrativo della storia della Compagnia Weiand-Yutani e di tutta la saga…

Io lo dico chiaramente, senza paura: molto meglio 'sto “filmettino”, un onestissimo B-movie (con le sue situazioni anche risapute, personaggi a volte stereotipati, dialoghi non memorabili…), ma fatto e girato come Dio comanda (i mostri rimangono 'na figata!), e con un finale coerente, che il megakolossal ambizioso e “d’autore” “Prometheus”. Ridley Scott battuto da due tecnici del reparto fx? Sissignori…

Sull’onda nostalgica post-visione di Prey, ho deciso recuperare i capitoli dell’alieno predatore che non avevo ancora visto e mi sono gettato su questo AvP2.
Intanto mi sono accorto che in realtà già l’avevo visto e questo dà il metro di quanto possa averlo apprezzato. Film di serie C che si può vedere nei ritagli di tempo, girato male e con una fotografia scura nelle scene di azione notturne. Trama con finale già visto e Predalien affascinante come l’alieno di Ciro Ippolito.
Pussa via!

2 Mi Piace

Sulla scia di @King_Ghidorah mi ci sono appropinquato pure io, ero convinto di averlo già visto, invece no, esperienza totalmente inedita per un film che definisco con disinvoltura: di merda.
La trama è lenta, la fotografia è di uno scuro al limite dell’insostenibile, con un ampiezza visiva che neanche sul finale di Salò dal cannocchiale.
Non mi è piaciuto, parte anche bene con quelle velleità horror ma delude alla svelta, curiosa l’idea di mostrare il pianeta dei predatori, credo sia la prima e unica volta della saga.
Ma ancor più curioso l’anacronistico ed entusiasta commento di @DartBadio che sta a predator come io sto al cacciatore di squali. Se ci leggesse sarei curioso di sapere il suo inappellabile giudizio.

1 Mi Piace