All about my dog - Inu no eiga

Film coodiretto dal regista di Josée, the tiger and the fish, Inudou Isshin, e Kuroda Yoshio, autore negli anni '70 della popolarissima serie tv The dog of Flanders, e autore dell’omonimo film nel 1996.

Il film è stato una sorpresona, soprattutto visto e considerato che l’ho visto a scatola chiusa senza minimamente sapere di cosa si trattasse.

Il racconto consiste nella storia di un giovane pubblicitario che deve realizzare uno spot di un mangime per cani, che con questo pretesto ricorda il periodo della sua infanzia in cui aveva un cane. La storia procede intevallata da tanti altri brevi episodi riguardanti il rapporto tra alcuni personaggi (dai più verosimili ai più stavaganti) e i loro cani.
Si tratta di una commedia che sa essere estremamente esilarante in alcuni punti ed estremamente toccante e commovente in altri. Chiunque abbia condiviso parte della sua vita con un animale non potrà non riconoscersi nella vasta gamma di situazioni che vengono presentate nel film, negli episodi che vediamo scorrere sullo schermo, mi sono passati davanti interi flash riguardanti il mio passato, dalla notte in cui da bambino ho dormito per terra accanto alla cesta dove la mia gatta aveva appena partorito la cucciolata a una vacanza in campeggio sulle montagne sopra domodossola, dove avevo conosciuto un cane (che prima di vedere il film avevo completamente dimenticato! Completamente dimenticato!), san bernardo dei gestori dell’albergo vicino, con cui ho passato poeriggi interi lanciandogli pezzi di legno che mi riportava…

Un film che fa commuovere e soprattutto fa sentire vivi dentro tutti quei sentimenti che avete provato per le bestiole a voi più care e con cui avete condiviso vita ed esperienze, gioie e dolori.

In tre punti del film mi son ritrovato a piangere come un bambino…

Estremamente consigliato, inoltre è anche girato da dio: chiunque di voi è amante del cinema e degli animali non può non vederlo!