Arrestato Regista Michele M. Tarantini

Non avevano dichiarato alla dogana delle armi giocattolo da utilizzare per il film “The American Game” che stava girando Michele Massimo Tarantini per la Dania Film.
http://www.corriere.it/Primo_Piano/Esteri/2007/07_Luglio/31/kenya_cineasti_arrestati.shtml

Arestati? Li morté…

Ahò me so’ sbajiato

Purtroppo la stessa sorte non è capitata a quelli di Paranoyd…

accade a Malindi, sul set del nuovo film di Michele Massimo Tarantini
http://www.corriere.it/Primo_Piano/Esteri/2007/07_Luglio/31/kenya_cineasti_arrestati.shtml

Ovviamente tu non potevi saperlo ma c’era un topic già nella sezione OT
http://www.gentedirispetto.com/forum/showthread.php?t=11268

Infame… è giunto il momento di passare a platinum :smiley:

Esiste già un thread a cui rimando

http://www.gentedirispetto.com/forum/showthread.php?t=11268

Papa & Scasseddu Liberi Subito!

Non vorrei proprio essere nei loro panni.

Notizia Flash dell’ultima ora:
In kenya sarebbe stato arrestato insieme all’intera troupe e alla produzione il regista Michele Massimo Tarantini, mentre effettuava le riprese di un film poliziesco.Pare che la troupe sia in stato di fermo a causa delle armi usate per le riprese del film che,secondo le autorità, costituirebbero il principale capo d’accusa.L’accusa formulata dalle autorità locali infatti sarebbe quella di importazione e traffico d’armi,ciò in base ad una assurda equiparazione del codice Kenyano delle armi vere a quelle da gioco.
A tarantini e alla troupe tutta la mia solidarietà per questa accusa pazzesca!!!

Ah Tarantini è ancora attivo?
Ma un paese più civile dove girare no eh?

ma Tarantini non era scappato in italia con gli attori?

Allucinante, qual è la fonte?

Davvero assurdo.
Spero che si risolva presto questa spiacevole situazione.

io in tv ho sentito che parlavano dei tizi degli effetti speciali e di un altro ma non del regista Michele M. Tarantini…(telegiornale…)

http://www.gentedirispetto.com/forum/showthread.php?t=11268&highlight=tarantini

La fonte è il Tg1 delle 13.30, tra gli altri hanno citato in primis il regista Michele Massimo Tarantini.
Credo che se Tarantini avesse potuto scegliere non sarebbe mica andato a girare laggiù…penso che il lavoro,specie in Italia, scarseggi e quindi non può fare altro che adattarsi ragionevolmente.

Infatti il povero Tarantini credo che si sia solo adattato. Ma le produzioni dovrebbero valutare alcune situazioni: è vero che li i costi sono minori ma bisogna valutare anche i rischi. Ci sono diversi paesi economicamente vantaggiosi per noi italiani ma infinitamente più sicuri del Kenya (poi non so che tipo di fil stessero girando; magari esigenze di location…). Ma poi oggi esiste il digitale che costituisce un serio risparmio per chi vuole produrre cinema di genere. Prendete ad esempio l’ultimo Mattei. Forse girando in digitale si può risparmiare anche girando in Italia. Ma le mie sono considerazioni da profano per cui posso essere tranquillamente in errore per cui allo stato attuale al di là di facili considerazioni da comodo forumista posso dire solo che spero si risolva tutto per il meglio.

Mi pare che anche Lambertone sia andato in Kenia a girare il suo Ghost son se non erro. A lui è andata bene… In ogni caso il Kenia (famoso per lo spinello di Claudio Martelli…) è sempre stato terra di locations per il nostro cinema, anche Nel continente nero di Risi fu girato lì.

I nostri bis-registi hanno spesso lavorato in locations esotiche vantaggiose da un punto di vista economico. Prima c’era Santo Domingo, poi le Filippine, adesso evidentemente conviene il Kenya. Certe faccenduole spiacevoli accadevano anche in passato, vedi vicissitudini di Ivan Rassimov sul set di Mangiati vivi.