Basic - John McTiernan, 2003

http://www.imdb.com/title/tt0264395/
http://www.cinematografo.it/cinedatabase/film/basic/42205/

Il regista è di quelli che hanno creato dei veri e propri miti: Die Hard, Predator, Caccia all ottobre rosso e Last Action hero penso possano bastare. Potranno piacere o non piacere, ma in un modo o nell altro sono rimasti. Tutti.
Propone in questo Basic un intrico di curruzione militare che lascia spiazzati: le potenzialità per essere un solido blockbuster (e ripeto blockbuster, con tutti i crismi del genere, soprattutto quelli in accezione negativa) ci sono eccome, partendo da un cast di tutto rispetto: Samuel L. Jackson e John Travolta sono i nomi di spicco, supportati da un Giovanni Ribisi di tutto rispetto e da una splendida Connie Nielsen. Il soggetto parte subito potente ed intricato. Una squadra di Ranger scompare e viene decimata misteriosamente durante un addestramento. Mistero che deve risolvere l impavido John Travolta. E da qui una struttura che può assomigliare a quella di Rashomon, dove ognuno dice la sua verità, o la sua mezza verità. Colpi di scena che si susseguono fino all inevitabile spiegone finale. Stando così sull orlo del precipizio, tra spiegazioni dette e non dette, è fin troppo facile cadere. Nell esagerazione. Occasione sprecata, ma un ora e mezza divertente. Non basta.
Chi lo vide?!

Io. E mi toccò pure recensirlo.
Ma mi vendicai, oh se mi vendicai. :smiley:
http://www.spietati.it/archivio/recensioni/rece-2003-2004/rece-2003-2004-b/basic.htm

p.s. Ovviamente - e sia chiaro - non sto per ogni film a rimandarvi a una mia recensione scritta da qualche parte (sai che palle!), però se in qualche caso il film è straordinariamente orrendo o folgorantemente bello…

Denigri il cast, vedo… Io come avrai letto, pur se in una recensione notturna e frettolosa, lo salvo, alla grande. Sono da buttare i personaggi interpretati dagli attori, sempre stereotipati e spesso fumettistici, non essi stessi, per quanto mi riguarda. I personaggi sono hanno veramente lo spessore di un foglio di carta: da S. L Jackson un batman in mimetica a Travolta, la caricatura del personaggio che interpreta. Ma pur interpretando personaggi scomodi per un attore il loro lavoro lo fanno egregiamente. Travolta invecchiando migliora, e Ribisi prima o poi meriterà un oscar… magari non per Basic, ovviamente, ma prima o poi…

Più che denigrare il cast, ne evidenzio l’effetto risibile del suo (mal)assortimento e di un’interpretazione scioccamente ipertrofica. Ribisi è il migliore, d’accordissimo.

Concordo con milano, l’idea del film è una cazzata per mettere assieme dei luoghi comuni e degli altrettanto attori streotipati comuni.
Però il suo lavoro lo fa.
Ma niente da ricordare però.

A Me il film piacque, lo noleggiai qualche estate fa.E’ passato anche su Italia 1 qualche mese fa in seconda serata e ne vidi solo il primo tempo…
I protagonisti per me erano scelti bene. Dannatamente Bravo Samuelone L. Jackson nelle vesti dell’istruttore bastardo.Mi è piaciuto anche Travolta e la protagonista femminile, con la sua bellezza così militare.Bravo anche Ribisi :slight_smile:
Il film purtroppo non me lo ricordo benissimo ma era davvero incasinato, me lo dovetti riguardare una seconda volta per tirarne un pò le fila…
Comunque ne rimasi molto ben impressionato:) :wink:

Terzo tentativo per capirlo meglio…Ora su Rete4
Speriamo solo finisca prima di arancia meccanica

Io lo vidi svogliatamente, non mi prese granchè. Trattavasi della volgarizzazione d’un libro a sfondo antropologico che non ho letto, ma dalle notizie avute dovrebbe essere un filino più complesso della trasposizione su pellicola. Hopkins faceva una sorta di rivisitazione pitecantropica di Hannibal The Cannibal, del resto rammento poco.

mah…secondo me c’è poco da capire, come in un film come S.W.A.T., che almeno vanta una action pura, senza velleità autoriali e senza imbarazzanti “rashomonismi” narrativi.

“Basic fluttua come una bagnarola nella tempesta delle imbecillità cinematografiche senza mai giungere al sicuro approdo…”

Epperò, epperò…non gli era solo il Basico a fluttuare tra i flutti ma pure gli attributi del Travolta.

Difatti la scena (poderosa…poderosissima) in cui il nostro se li riassesta (con mossa di rara e solidissima virilità) costituì, per ogni masculo degno di questo nome, una potente ispirazione guida, come una sicura luce sul fondo di queste nostre odierne tenebre del buoncostume.

Io difatti, diligentissimo scolaretto, misi subito in pratica.

La domenica successiva me ne entrai in chiesa, la messa era iniziata giusto da cinque minuti e tutto il paese presenziava, eseguendo una riuscitissima strizzata di zebedei come il mio parroco, per tacer delle parrocchiane!, non ne aveva mai viste!

Cercate, in futuro, di non tralasciare gli aspetti più propedeutici che queste pellicole si portano dietro.

Ma guarda…hai ragione. In certi casi varrebbe la pena di riscrivere una storia del cinema assai (col)laterale, seguendo magari la sintomatologia dei gesti (consci o inconsci che siano).

Quanto casino per una grattata di pacco.:slight_smile:
Secondo me ci stava bene, descriveva bene il personaggio (ex ranger ormai lasciatosi andare, un pò corrotto, bevitore e pure puttaniere) e lo contrappone alla rigida donna ufficiale.
Rispetto alla quale però ha maggior successo negli interrogatori e con la quale vince subito la scommessa…e se lasciavi passare ancora un pò…se la sarebbe anche fatta…

Il buon vecchio John…

Bel film, grazie al quale McTiernan si fece perdonare - parlo a livello personale - dopo quella ciofeca del remake di " Rollerball".Sceneggiatura fin troppo “furbetta”, ma il ritmo non cede mai e gli attori sono in gran forma (Jackson ovviamente su tutti). Doppiaggio un pò sotto la media: raccomandata quindi la visione in originale. Valido il dvd Medusa, con tanto di commento audio del regista. A proposito : a tutt’oggi, l’ultimo lavoro di McTiernan. E son passati 13 annetti…

Beh, penso che tu sappia quale sia il motivo, no? Una causa assurda (il famoso caso Pellicano), in cui il nostro finisce come unico caprio espiatorio e fa pure quasi un annetto di galera, oltre a finire in bancarotta per pagare gli avvocati:

https://en.wikipedia.org/wiki/John_McTiernan#Criminal_charges.2C_felony_conviction.2C_and_incarceration
http://www.theguardian.com/film/2013/jun/04/hollywood-director-john-mctiernan-prison
http://www.bbc.com/news/entertainment-arts-26351453
http://www.hollywoodreporter.com/thr-esq/hollywood-docket-john-mctiernan-liquidation-847643

Certo, la storia la sapevo. Purtroppo. E credo proprio che McTiernan non farà più film. .