Beni culturali: Rutelli

Non so se avete letto la squadra di governo del centrosinistra. Io sì, ed ai beni culturali mi ci vedo Rutelli.

Aldilà della politica, che ne pensate? Saprà fare del bene, magari giocando sul volersi mettere in contrapposizione con Veltroni, cioè per farsi dire “che bravo, allora Veltroni non è il solo” dalle masse, oppurew farà danni?

Io ho un pò paura, sinceramente…e dirò di più, in generale non sono molto molto soddisfatto della squadra approntata da Prodi. La Bindi alla famiglia?? Di Pietro alle infrastrutture? Rutelli -appunto- ai beni culturali? Comunque in questo topic volevo non parlare, o criticare, l’intera squadra prodiana, ma fare il punto sulla situazione “beni culturali” diciamo.

Forse ai Beni Culturali era meglio mettere Flavia Vento, una soubrette molto più seria del neodemocristiano Rutelli.

Aggiungo che i post di schadenfreude (stile “li avete votati ben vi sta lol rofl”, ma anche “sempre meglio che con berlusconi lol rofl”) verranno cancellati e se ho voglia anche badreputati (l’ammontare di bad reputation sarà direttamente proporzionale a quanto una persona se la prende per la bad reputation).

Le parole del sor Franco, mi fanno intuire che è preoccupato almeno quanto me…rischiamo che si assista all’affossamento definitivo della cultura -o di quel che ne rimane- in Italia, secondo voi?

Io ci vedevo meglio un Chiti, o una Melandri…

E perché non Gigliola Cinquetti, prodiana d.o.c?

E’ la solita logica lottizzante:i ministri non vengono nominati per le effettive capacità,ma solo per accontentare questo o quel partito che vuol conquistare più poltrone possibile.Pecoraro Scanio lo hanno poi confermato all’Ambiente?Mi sembrava l’unica proposta sensata…

Flavia Vento Santa Subito.

chissà se riuscirà a fare danni irreversibili quanto ha fatto Veltroni, record difficilmente eguagliabile.

Stai sicuro, Johnnyb, che Ciccio Rutelli ce la metterà tutta…

[LEFT]Boh ma alla fine per come l’ho capita io i ministri sono figure politiche, per le questioni tecniche ci sono gli apparati dei vari ministeri, sono pochi i ministri scelti per le loro capacità specifiche nell’ambito del ministero assegnato, o no?
(ovviamente intendo storicamente, indipendentemente dalla parte al governo)
[/LEFT]

Capisco la caccia alla poltrona ma, quando si distrugge l’esercizio cinematografico italiano come ha fatto veltroni mi viene in mente Vittorio Caprioli in L’affittacamere con il suo “può firmare”, con la differenza che Caprioli era simpatico mentre il walter mi fa esclamare la battuta di Gassman “che bella faccia da c…zo…non ne ho mai viste di così”.
P.S: il mio non è un giudizio politicamente schierato ma una constatazione sul suo operato: se a qualcuno interessa si può aprire un topic apposito per discuterne civilmente.