Book Crossing

Chi conosce il sito www.bookcrossing.com e la pratica di liberare i libri?! Io non l ho mai fatto, ma la cosa mi incuriosisce alquanto e fra poco credo mi iscriverò… le vostre esperienze in merito?!

Si, è capitato a mia sorella di trovare su una panchina in piazzale Fellini (alla fontana dei 4 cavalli) “L’anno della Lepre” di Arto Paasilinna uno scrittore finlandese… è tornata a casa un giorno tutta fiera per la fortuna che le era capitata! è stato divertente!
E’ una bella trovata, peccato che sono gelosa dei miei libri, o almeno quelli che mi son piaciuti e gli altri non vedo il motivo di lasciarli in giro dato che a me non hanno fatto impazzire… forse sono egoista??? :confused:
Però i libri trovati è d’ obbligo morale farli nuovamente girare per le città, il loro scopo è il mondo! :rolleyes:

A me capita spesso di regalare libri agli amici più intimi,specie quelli che mi son piaciuti.Ma non esiste che li lasci in giro per dei perfetti sconosciuti,vadano a comprarseli e non cachino il cazzo.

In un paese come il nostro nel 99% dei casi un libro abbandonato andrebbe nel patume o in mano a un ignorante che lo userebbe per accendere il camino.

Ci avevo pensato a praticare un pò di book crossing, andando anche a visitare il sito ufficiale italiano -con un forum pieno di sezioni, boh-. Poi non l’ho fatto. Chiaro che però, se lo facessi, non lo farei con libri che mi sono piaciuti davvero, quelli me li terrei, non rischierei che finiscano male.

Per quello ho anch’io i miei libri di culto che non cederei a priori.Ma quando leggo un buon libro che pur non cambiandomi la vita mi avvince,trovo piacevole farlo conoscere ad altri.E se sono amici regalarglieli è davvero un piacere.Ma abbandonarli al parco o sull’autostrada è da barbari,io lancerei un campagna sensibilizzatrice sull’argomento.