Camp 7 lager femminile - Love Camp 7 (Robert Lee Frost, 1969)

vedo che manca curiosamente il vero precursore degli eroswastika e quindi eccoci qua. chi l’ha visto si sbizzarrisca.
io avrei frattanto una curiosità per chi lo conosce o ha avuto modo di vederne la vs originale: su i.t. è riportato che “il n.o. viene concesso previo taglio di tutte le sequenze pornografiche”. non pongo limiti alla provvidenza, ma sarei per escludere che in america ci fossero hard o semi-hard nel 69, col tutto che il numero dell’anno ci starebbe preciso… qualcuno ne sa di più??

da noi nel 1976

3 Mi Piace

Ha i suoi momenti fortini, per l’epoca (e comunque c’è più violenza che sesso per quanto tutti quei nudi integrali frontali non erano cosa comune nel 1969 in un film), ma non è assolutamente un hardcore.

1 Mi Piace

Uscito un blu ray all’estero con i sottotitoli in italiano.

La versione italiana che ho io ha un minutaggio differente probabilmente credo sia tagliata.

2 Mi Piace

Sì fu pesantemente tagliato. Ci sono due videocassette in italiano. Una lontanissima della Cosmo Video e una un po’ meno lontana per le edicole della Shendene & Moizzi che erroneamente inserirono nella collana ‘Il cinema estremo italiano’ quando sappiamo che il film è statunitense. Vidi il film tramite quest’ultima videocassetta ma non saprei dirti se reintegrarono le scene tagliate o era la stessa versione passata in sala. I momenti forti non mancavano. Ripeto, è un film più spinto verso la violenza che non verso il sesso.

1 Mi Piace

La versione che ho io in Italiano ha questo logo iniziale è dura circa 1ora e 25 minuti.
vlcsnap-2024-05-20-17h47m55s523
vlcsnap-2024-05-20-17h48m12s519
vlcsnap-2024-05-20-17h48m34s434

3 Mi Piace

@ schramm

Questo marchio appare anche all’inizio di Le lunghe notti della Gestapo di Fabio De Agostini.

2 Mi Piace

Era la società di Oscar Righini, attiva sia nella produzione che nella distribuzione.

4 Mi Piace