Cane rabbioso

Gobbo puoi dire qualcosa di piu di Cane Rabbioso?

Il telefono di casa inizia a squillare alle 6.55. Mi convocano direttamente in questura. Ho paura che sappiano qualcosa. Mi svesto, tiro una striscia di coca prima di andare al cesso verso le 7.13. Sara è uscita col cane. Mi faccio una prima doccia alle 7.22 e tiro una seconda striscia di coca. Prendo il caffé e mi accendo una gauloise alle 7.25, mi faccio una seconda doccia e sono indeciso se tirare o no una terza striscia, poi ci ripenso, mi vesto e ingoio un Valium con un sorso di rhum…"

questo l’inizio della giornata (il racconto, poco meno di cento pagine,si svolge in ventiquattro ore) del protagonista una sorta di ’cattivo tenente’ in versione partenopea consumatore di droga pesante e pornografia uno stravagante poliziotto-scrittore, dissestato e violentissimo, drogato (eroina, alcol, tranquillanti, antidepressivi, sigarette francesi, cocaina), erotomane…

Bellissimo noir. Petrella è uno dei migliori autori italiani del genere attualmente in circolazione, per me.