Captain Fantastic - Matt Ross, 2016

Captain_Fantastic_poster.jpg


http://www.cinematografo.it/cinedatabase/film/captain-fantastic/58422/

Un bel trattato so come crescere i figli, da una parte Xbox e BigMac, dall’altra vita sana all’aria aperta. Tra Noam Chomsky e Wall Mart, Matt Ross scrive e dirige un film molto interessante, splendidamente fotografato da Stéphane Fontaine, con un cast solido e cazzuto: oltre a Viggo Mortensen e Frank Langella, è la tribù di figli a lasciare stupiti per l’intensità d’interpretazione. Tanti punti di domanda, una bella riflessione aperta sulla civiltà dei consumi, memorabile la scena in cui festeggiano il compleanno di Chomsy al posto del Natale, e una delle versioni più toccanti di Sweet Child o’Mine. 10 minuti di standing ovation a Cannes.

1 Mi Piace

Dunque, il film è sicuramente godibile e pure ben girato, anche se non condivido in toto l’entusiasmo dell’amico Almayer. Sui contenuti ci sarebbe davvero poco da discutere, e il finale ci riporta sulla retta via facendoci capire che è possibile, anzi direi necessario, tornare ad un certo stile di vita, senza dover per forza farlo da eremiti (bellissima lo contrapposizione dell’audio con i suoni della natura all’inizio del film e quello con i rumori della pacifica famigliola riunita a tavola per la colazione dell’ultima scena). I riferimenti colti funzionano (per chi li capisce) e divertono, come divertono le situazioni spiazzanti seminate qua e là nel film. Ecco forse il suo difetto sta proprio nel sembrare un po’ troppo ruffiano e preparato a tavolino. Ma nel complesso promosso a pieni voti

Condivido quasi tutto quello che hai scritto e soprattutto la parte che cito. Aggiungo che nella parte finale della trama si evolve in maniera inverosimile.

Per altro tra cinque giorni si festeggia il compleanno dello zio Noam! :slight_smile:

Ciao!
C.

1 Mi Piace