Coraggio...Fatti Ammazzare (Sudden Impact, 1983)

Titolo: Coraggio…Fatti Ammazzare (Sudden Impact)
Nazione: U.S.A.
Anno: 1983
Genere: Poliziesco
Durata: 117’
Regia: Clint Eastwood
Cast: Clint Eastwood, Sandra Locke, Pat Hingle, Bradford Dillman, Albert Popwell, Bette Ford
Produzione: Malpaso Company, Warner Bros
Distribuzione: Warner Bros

Link IMDB

Buona edizione della Warner, come del resto ci si deve aspettare da una major con grandi mezzi (anche se a volte le delusioni non mancano).
Il video è nel corretto formato 2.35:1 anamorfico ed è esente da difetti. L’audio italiano è mono ma di discreta qualità.
Questo DVD, uscito nel lontano gennaio 2002, si trova ormai a prezzi stracciati.

Il film è un buon poliziesco, forse un po’ prolisso, ricco d’azione e tutto incentrato sulla figura del poliziotto scomodo, l’ispettore Callaghan, ben interpretato da Clint Eastwood stesso. Nella struttura, questa pellicola è molto simile a certi poliziotteschi italiani, specialmente ad alcuni films con Merli.

Ottima visione su dischetto Bluray, pochi extra (commento dello storico e biografo di Eastwood al film, un documentario e la colonna sonora rimasterizzata).
Quarto episodio della serie, in cui si registrano diversi cambiamenti. La scena si trasferisce da San Francisco alla provincia (San Paulo), Eastwood si occupa della regia, un personaggio femminile (Sandra Locke) ha un ruolo molto importante nel plot. In realtà, anche Tyne Daly nel precedente Cielo di Piombo Ispettore Callaghan ha una parte significativa, ma è pur sempre una comprimaria di Callaghan, mentre qui la Locke è un nodo narrativo fondamentale per la storia, e comunque si percepisce un’attenzione maggiore al personaggio.

Più in generale, si vola più alto rispetto ai precedenti Dirty Harry, c’è una sensibilità diversa, più fine (quella di Eastwood appunto), sebbene non manchi la consueta dose di violenza. Plot molto corposo, meno macchiette e più approfondimento psicologico. Immancabile la consueta scena del cazziatone di Callaghan da parte del suo capo (e la stampa, e i metodi violenti, e bla bla bla, a Callaghan viene dato del “dinosauro”).
E’ il film della celebre battuta “Smith, Wesson…e me” (ma è imperdibile pure la serie di epiteti rivolta al delinquentello di turno, ad inizio film, nell’ascensore del tribunale).

C’è pure il solito fantastico mirabolante angolo del traduttore italiano: fino al terzo film, la battuta tipica di Callaghan era un sarcastico “magnifico”. Da questo film diventa inspiegabilmente “sublime”. Mah…

Niente di strano, Sondra Locke era la moglie di Eastwood… :cool:

si ok, però per il personaggio Callaghan è comunque una novità importante, vista l’alta considerazione della donna già evidenziatasi ad esempio in Cielo di Piombo Ispettore Callaghan, durante la selezione a neo ispettori di polizia, nella quale Tyne Daly viene fatta oggetto di battutine e punzecchiature da parte di Callaghan, e più avanti nel film la invita apertamente a sposarsi, metter su famiglia e starsene a casa :slight_smile:

Come poliziesco si segue volentieri, però la storia mi ha abbastanza deluso. Insomma, si sfiora la parodia per eccesso di clichè… almeno c’è il suo umorismo sferzante a riequilibrare un po’ il tono. Certo, vedendo questi film americani si capisce da dove arrivi il personaggio di Frank Drebin

Qui Calla(g)han ammazza una mezza dozzina di persone già nei primi 10’, trova delinquenti ad ogni angolo di strada (quasi sempre per puro caso), è in rotta coi suoi superiori eccetera eccetera. Boh.

Notevole il cameo di Michael V.Gazzo, il Frankie Pentangeli del Padrino parte II, e la presenza di alcuni buzzurri italo-americani chiamati fratelli Stagnaro :smiley:

Per quel che mi riguarda, lo rivedo sempre volentieri in quanto amo questo personaggio da sempre, non a caso Eastwood mi piace di piu’ nel genere poliziesco che western, dove venne “consacrato”, ovviamente cio’ non vuole dire che i suoi western non mi piacciano, anzi, “Il Cavaliere Pallido”, tanto per non fare sempre gli stessi nomi come “Il Buono, il Brutto, il Cattivo”, etc… lo adoro, ma, ritornando in tema… direi che questo mi è piaciuto di piu’ del precedente “Cielo di Piombo Ispettore Callaghan”, ma ovviamente meno del primo e secondo capitolo che rimangon i miei preferiti, il quinto non lo considero perchè personalmente era ancora piu’ comico di questo che, mantiene alti livelli di tensione e drammaticità come nella scena dove la protagonista viene stuprata con la sorella accanto al Luna Park che, con le grida di divertimento dei bambini coprono quelle di estremo dolore soprattutto della sorella di Sondra Locke… una scena che ancora oggi mi procura fastidio, nonostante abbia visto negli anni di peggio… forse sarà per il viso di quella che era poco piu’ che una bambina a lasciarmi disgustato; in sostanza lo promuovo a pieni voti… uno in piu’ per la nuova pistola, finalmente non piu’ a tamburo, piu’ che altro per comodità e, non meno letale del mitico “Dirty” Harry!!! :wink:

//youtu.be/nkU-QhUBo78