Cristiano Ronaldo accusato di stupro

Sembra che il giocatore (un mio pupillo) ed un suo compagno siano accusati di stupro nei confronti di due ragazze.
Io non sò come funziona in certi ambiti, nel mio così:
Mi piace una ragazza, ci faccio serata e poi gli chiedo se gli và di venire da me. Se lei accetta si scopa. Parlo di relazioni dove non si tira in ballo il sentimento ovviamente.
Quindi penso che se una tipa fà serata con un calciatore e lui la invita poi in lussuoso hotel, immagini che non voglia parlargli di zona ma vorrebbe marcare a uomo…O no?

nell’articolo che ho letto, si parla inoltre di ripetute violenze, cosa ha fatto l’ha tenuta nel lussuoso hotel una settimana :confused: oppure lei tornava a casa e poi la sera dopo tornava dal “violentatore” :mad:

forse la verità è che all’estero non ci sono le veline/letterine/onze… e per diventare famose…

…vediamo come andrà a finire

Beh, dai, si aggiunge alla lunga lista degli accusati. Magari sarà pure colpevole, vedremo, ma dove ci son soldi ci sono anche le jene fameliche, e pure zoccole, pronte a inventarsi di tutto. Prendiamo il caso Tyson: ora, non sarà uno stinco di santo, certo, ma è possibile che ogni donna che viene a contatto con lui lo denunci per violenza carnale???
Anche il medico del Milan, alla vigilia della partita col Manchester, era stato accusato di stupro…in questo caso non per soldi ma, magari, per “disturbo” pre-partita…eh, cassius, il mestiere più antico del mondo… E’ una equazione:
più soldi sul conto=più accuse pendenti per stupro :slight_smile:

Viene in mente la storiella della suora che sparisce dal convento per un giorno e al suo ritorno il frate gli dice:
Sorella che è successo?
E lei: Sono stata rapita e violentata da un maniaco per tre giorni!
Lui: Ma è stata via solo un giorno!
E lei: Si ma ci vado anche domani e dopodomani…

:smt082 :smt082 :smt082 :smt082

riesumo il topic perchè il Ronaldo è stato beccato con 5 squillo a fare un orgia…ma porco cane sti giornalisti di merda guai a farsi i cazzi suoi…adesso uno non è più libero di trombare in santa pace che subito tac…qualcuno che ti rompe i coglioni…ecchessarà mai…HA FATTO BENE!!!

http://www.gazzetta.it/Calcio/Estero/Primo_Piano/2007/09_Settembre/01/cristianoronaldo.shtml

Fa sensazione l’orgia organizzata dalla stella del Manchester coi compagni
Tabloid a caccia delle amanti di Ronaldo
Una delle 5 squillo: «Cristiano? Un corpo perfetto. Bello fare sesso con lui». Ma le altre: «Umiliate e trattate come pezzi di carne»

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Sport/2007/09_Settembre/02/Ronaldo_squillo_marchetti.shtml

Beato lui…

E come avrebbero voluto essere trattate?
Porelle.

Mmm…ti sei tradito ahah.

Interessante questo passaggio:

La svolta lesbo ha segnato la fine dei giochi, Ronaldo se n’è andato a letto e il misterioso uomo grasso avrebbe detto alle ragazze di prendere le loro cose e andarsene: «Ci ha trattato come delle sgualdrine… :D:D:D

1 Mi Piace

cristiano ronaldo è un dilettante se paragonato ad adriano.
copio e incollo un articolo del corriere della sera di oggi:

40mila euro a week end
Le spese folli di Adriano
Vizietti, alberghi e spese folli Così si è rotto l’incantesimo tra l’Inter e Adriano l’escluso

MILANO — Quarantamila euro a settimana fanno centosessantamila euro al mese. Trecentoventi milioni delle vecchie lire. Escono dal conto corrente di un attaccante con un grande avvenire dietro le spalle, che ha l’abitudine di passare molte serate (non da solo) nella suite di uno degli alberghi a cinque stelle più lussuosi di Milano. L’episodio che ha convinto l’Inter che Adriano, 25 anni, 5,5 milioni d’ingaggio annuale, contratto in scadenza nel 2010, ormai sia un giocatore irrecuperabile.

Cominciò con un gol di sinistro nell’amichevole Real-Inter (14/8/2001), una bordata per la quale la porta dei merengues trema ancora. È finita con l’ultimo autogol del ragazzo che qualcuno, lontano da orecchie indiscrete, non si vergogna a bollare con il marchio che rischia di rimanergli per sempre appiccicato addosso: l’ubriacone. In tribuna in campionato, fuori dalle liste Champions in Europa. In mezzo, tra quel rutilante esordio e questa mesta uscita di scena zavorrata da problemi personali che in società nessuno crede più risolvibili (perlomeno non in tempi accettabili), 151 presenze, 66 gol e una lista infinita di scorribande notturne che hanno cambiato connotazione di pari passo con l’aggravarsi della sua pericolosa deriva. Marachella, ragazzata, rissa, dipendenza dall’alcol.

Ad ammetterlo, in un’intervista alla Gazzetta dello Sport nello scorso luglio, è stato lo stesso Adriano: «Litigai con la mia compagna e cominciai a frequentare locali notturni e discoteche, soprattutto provai a scaricare ogni mio problema nell’alcol. Bevevo tanto e non potevo più fare a meno di uscire la sera. Dovevo farlo. Stare a casa era diventato impossibile». E così, inseguendo demoni, ragazze, cocktail e amicizie sbagliate di privé in privé, Adriano ha infilato una serie di eccessi che ne hanno inevitabilmente condizionato il rendimento, fino alla decisione dell’Inter di escluderlo dal torneo più prestigioso, la Champions League, e rimetterlo sul mercato a gennaio. Novembre 2005. Adriano viene visto in compagnia di Martins prima in un bar e poi in una nota discoteca milanese. I due nerazzurri bevono e si divertono fino all’alba. Il giorno dopo, un venerdì, il brasiliano arriva alla Pinetina quando l’allenamento è già concluso. La società tampona: «Gli avevamo concesso un permesso». In realtà Adriano ha clamorosamente confuso l’orario d’inizio dell’allenamento. Un buffetto, una multa. E si va avanti. Aprile 2006. Un presunto abboccamento a Poltu Quatu, in Sardegna, con la pornostar Edelweiss mette sul piede di guerra i giornali scandalistici. Adriano smentisce di conoscerla. Edelweiss è più loquace: «È stato un week-end molto caldo: ho fornito a Adriano argomenti per non parlare di calcio».

Ottobre 2006. Il sito brasiliano Globoesporte divulga le foto di un festino nella villa comasca del giocatore. Il bomber e un gruppo di giovani donne. Il tentativo di estorsione va a vuoto (il clan di Adriano rifiuta di pagare 150 mila euro per ritirare il servizio fotografico) ma le immagini finiscono comunque in circolazione. Febbraio 2007. I baccanali per il 25esimo compleanno del brasiliano includono una festa privata nella villa sul lago e, qualche giorno dopo, un prolungamento dei festeggiamenti nel solito, noto, locale milanese. Ad Appiano è un fantasma, tanto che Mancini in Champions decide di mandarlo in panchina. Non è la prima, e non sarà l’ultima. Le multe, ormai, non valgono più da deterrente e persino il tifoso numero uno di Adriano, il presidente Moratti, comincia a prendere le distanze. Marzo 2007. A un mese esatto dai fattacci del Firenight, il locale dove aveva celebrato il compleanno, un Adriano decisamente su di giri, circondato da ragazze e bicchieri vuoti, ha un incontro ravvicinato all’Hollywood con Rolando Howell, americano di Varese basket, 206 centimetri di ruvidità e cupidigia. Howell si avvicina alla zona del privé di cui il brasiliano è signore incontrastato, Adriano non gradisce, volano spintoni e parole grosse, dieci minuti di rissa furibonda prima che le bodyguards intervengano a dividerli. Le notti dell’ex Imperatore, ormai, hanno un copione fisso: alcol a fiumi, ragazze facili, un comportamento spesso sopra le righe, che degenera alla prima scintilla. Il risultato? Solo 6 reti nella stagione 2006-07, rapporti sempre più tesi con Mancini, esaurito il credito di stima e fiducia con la dirigenza dell’Inter, che negli anni le ha tentate tutte per rimettere in carreggiata l’ex baby prodigio.

Giacinto Facchetti, che aveva accolto in casa Adriano come un figlio richiamandolo all’occorrenza alle sue responsabilità di professionista strapagato, ogni volta usciva dai colloqui col giocatore scuotendo la testa: «Io ho l’impressione che il ragazzo non capisca…». Moratti si è sforzato di essere comprensivo fino all’ultimo: gli è stato vicino quando è morto il padre, estate 2004, lasciando un vuoto incolmabile («Ancora oggi mi manca moltissimo » ha confidato Adriano alla Gazzetta), e, di nuovo, dopo il fallimento emotivo della relazione con Daniela, madre del piccolo Adrianiño. Se trovasse dentro di sé le energie positive per reagire, Adriano potrebbe trasformare l’ennesima delusione in una sfida contro il tempo: quattro mesi per risorgere e convincere l’Inter a tenerlo. Ma ieri, attraverso il suo entourage, sono filtrate parole che sanno più di ego ferito che di lezione appresa: «Mi sento scaricato, e questo non posso accettarlo». La dolce Rosilda, da Barra da Tijuca, è pronta a raccogliere lo sfogo del suo ragazzo incompreso: «Mamma, ero più felice quando non avevamo niente». Ad Adriano, ora, rimane solo Adriano. Risorsa o condanna è probabilmente la scelta più difficile della sua vita.
Alberto Berticelli e Gaia Piccardi

E’ la stessa cosa che mi sono chiesto anche io. Scusa ma non dai via il culo per le sterle?

Io sarò SEMPRE dalla parte degli Adriano e dei Cristiano Ronaldo di questo mondo, i finti preti alla Facchetti se la possono pija’ 'nder culo

>Io sarò SEMPRE dalla parte degli Adriano e dei Cristiano Ronaldo di questo mondo

temo che tra i due ci sia una bella differenza: cristiano ronaldo se la gode alla grande, adriano mi pare sia invece diretto su una china pericolosa, chiamata dipendenza

>i finti preti alla Facchetti se la possono pija’ 'nder culo

questa invece te la firmo, con un PICCOLISSIMO distinguo: finché ti riferisci ai finti preti in generale, sono con te, citando sbrindellone secondo me sbagli bersaglio

moratti avrebbe fatto solo che bene a dare via adriano quando il real madrid voleva dargli l’equivalente della manovra finanziaria dell’anno scorso, ma credo che il senso degli affari di moratti siano noto a tutti

più che altro ci sono giocatori che fuori dal campo si danno a tutti gli stravizi possibili riuscendo però a mantenere una forma fisica e una lucidità almeno sufficiente affinchè il surplus dovuto dall’essere giocatori straordinari possa compensare il resto

adriano s’è inquartato come una giumenta e attualmente ha un’espressione facciale che in confronto pirlo sembra sveglio e attento

Abbi riguardo almeno per gli assenti…:wink:
Facchetti era un gran signore ce ne fossero di finti preti così…

Ecco, andando leggermente OT, mi sono spesso chiesto come siano le nottate di Pirlo, che appunto ha sempre quella faccia li da 2 cannoni o 3 seghe i …[/i]

Cazzo, questa dovrei scrivermela! :smiley:

Vanno avanti a cannoni e seghe, obvious. :smiley: