CUG Siediti Se Ci Riesci

la notizia di apertura di oggi del TG3 regionale dell’emilia romagna è che il sindaco di bazzano (BO), dove si trova se non erro è la residenza ufficiale del colonnello CUG, ha disposto la rimozione delle panchine poste su una dei viali principali, allo scopo di eliminare i bivacchi di marocchini e malinguendi che ci stazionano e combattere il degrado

cofferati nel circondario sta facendo scuola insomma

basta che poi a questi amministratori non si vada a dire che stanno utilizzando gli stessi strumenti del peggior leghismo del nord-est che hanno ferocemente combattuto fino al giorno prima di essere eletti, che poi hanno anche la faccia di culo di incazzarsi scandalizzati

loro e chi li ha votati, la cui grande maggioranza pare essere d’accordo, con mio notevole disappunto

un po come chiudere al traffico le strade per evitare gli incidenti automobilistici…

Beh, a dire il vero io a Bazzano ci sono solo nato per fortuna, vivo a Crespellano. Dico “per fortuna” perché Crespellanesi e Bazzanesi vanno d’accordo come israeliani e arabi.

Che dire… è la solita storia del “sono tutti uranisti con l’ano altrui”: gran pugnette ideologiche stile “Condanniamo fermamente senza se e senza ma l’intolleranza di [inserire clone di Gentilini/Borghezio qui] e facciamo sapere che ci opponiamo con tutte le nostre forze” finché i maruchéin non finiscono sotto casa.

E a Bazzano ce ne sono veramente tanti, e stando a quello che mi si dice dai bazzanesi, sono in maggioranza di quelli che non hanno la minima voglia di integrarsi e/o darsi da fare a comportarsi per bene: la stazione degli autobus è soprannominata “la base di Al-Qaeda”.

Insomma più che ipocrisia / razzismo / oggetto di scandalo è istinto di sopravvivenza, ma poi si sa che i bazzanesi sono dei codardi.

sono tutti buoni a fare i froci col culo degli altri, è pacifico

aggiungo anche che non mi hanno mai convinto quelli che è tutto bello pure gli zingari, semo tutti fratelli, peace & love

l’immigrazione è tante cose, sono anche problemi impestati e guai seri

però io cofferati l’ho votato con un accenno di entusiasmo anche aspettandomi che questi problemi e guai seri venissero approcciati in un certo modo

che venissero risolti, o almeno gestiti, o almeno affrontati in modo ragionevole

che venissero date delle risposte serie come giustamente sostiene pollauser, e non presentarsi con le ruspe e buttare giù delle baracche o peggio ancora togliere le panchine per non farci sedere sopra i marruecos perchè sono delle puttanate e non delle risposte, oppure tanto vale votare per chi di questi metodi ne ha fatto una bandiera e nel suo piccolo quanto meno è coerente

che poi è quello che mi sta facendo sturbare di più, è quell’80-90% di bolognesi che appare assolutamente d’accordo con cofferati o col sindaco di bazzano, sono le stesse persone paracule e voltagabbana che se una mossa del genere si azzardava a farla guazzaloca (il precedente sindaco di bologna appoggiato dalla dx) lo avrebbero spellato vivo impedendogli con ogni mezzo di farlo facendo i sitin davanti alle baracche o incatenandosi alle panchine, purtroppo sto realizzando che in questa città la gente pensa che ci siano degli sgomberi cattivi di destra e degli sgomberi buoni di sinistra e di questo me ne duolgo proprio assai

Beh non hai idea di quante persone si siano auto-contraddette parlando di questo argomento, roba che socrate avrebbe fatto crema nei pantaloni.

aggiungo anche che non mi hanno mai convinto quelli che è tutto bello pure gli zingari, semo tutti fratelli, peace & love

Sono giunto a un punto in cui quando uno parla per più di 3 secondi di ideologie per me ha torto a prescindere qualsiasi cosa dica.

Oh, e non c’entra niente, ma l’ex sindaco di bazzano è cugino di mia mamma.

Bah, non mi piace dire cose tipo io l’avevo detto, ma di cofferati non sono mai stato entusiasta dal momento che era chiaro che vedeva il suo incarico da sindaco di bologna come una tappa della sua promettente carriera politica.

Poi è chiaro che quando l’ho fatto notare alla gente che ai tempi diceva “guazzaloca fasista” per MOLTO meno mi hanno subito risposto “Ma no è che è giusto perché insomma la gente ha diritto di vivere in pace blah blah blah”.

Tutto questo per dire, permettetemi la provocazione, che per fare il lavaggio del cervello a dei frollocconi non è necessario possedere tre emittenti televisive.