Deadwood (HBO, 2004)

dw.jpg

premesso che avevo aspettative stellari (western, hbo, commenti entusiastici ovunque)
e premesso che il doppiaggio fa pietà
vista la stagione 1, sinceramente non ho urlato di gioia
discreta, merita certamente la visione, ma mi aspettavo una cosa sporchissima mentre invece ho trovato una serie leccatina che in tal senso è un po’ straniante
cioè, sì ci sono i personaggi sporchi ma la credibilità è bassa, si sente che siamo nel ventuesimo secolo, non so come dire…
emblematico che, ora come ora, non abbia voglia di vedermi la 2 e la 3

alcuni personaggi fanno dormire, il prete ogni volta ti fa pensare al tasto ffw e purtroppo non è il solo

Sto vedendo anche io la prima stagione, e concordo sulla pietà del doppiaggio (ma il proprietario del Bella Union ha la voce di Actarus ?) e sulla generale patinatura, però dai non è così male. Il personaggio di Swearengen secondo me da solo vale la visione. E anche Keith Carradine nella parte di Wild Bill ha il suo bel perchè (peccato che duri poco) Io chi proprio non riesco a sopportare è quell’ubriacona di Calamity Jane, vorrei darla in pasto ai maiali del cinese. Hai poi trovato il coraggio di vedere le stagioni succssive ?

no, mi sono fermato
le serie tv chiedono un investimento di tempo troppo alto per vedersele fino in fondo senza essere convintissimi
vedendo la 1 mi sono tolto la curiosità e mi è bastato

Per me invece è una serie molto bella, ben scritta e con ottimi attori.

Io ho il cofano con l’integrale delle tre stagioni, non ricordo se è olandese o francese, ottimo packaging e ottima qualità audio/video.

Sì al momento non ho nessuna intenzione di smettere. Tra l’altro ho le prime due stagioni, ma temo che la terza in Italia non sia nemmeno uscita.

Sono d’accordo con Giorgio Brass ("…è una serie molto bella, ben scritta e con ottimi attori").

Questa serie si concentra sulla recitazione.

In generale non succede molto, più concentrata su come e in che profondità, è l’antitesi del spaghetti western

Dopo aver visto tutta la serie posso dire che inizia bene, ma poi la metà della seconda stagione (l’intera serie è composta da 3 stagioni) completamente perso la sua strada, difficile immaginare quanto!

Il finale è assurdo.

Fantastica recitazione e molti personaggi interesanti.

Fallimento inspiegabile…

Visto ieri sera qualche minuto della terza stagione, su RaiMovie. Segnalo che Powers Boothe non è più doppiato da Romano Malaspina (“la voce di Actarus”, sì. .), bensì da Massimo Lopez.

Morto a 68 anni Powers Boothe. Oltre al suo ruolo nella serie tv, va ricordato per decine di film, tra cui “I guerrieri della palude silenziosa”, " Ricercati: ufficialmente morti", “Drago d’acciaio”, " Tombstone", " U turn", “Frailty”, “Cruising”, e i due “Sin city”, dove impersonava il terrificante senatore Roark.

Ho appena terminato la prima serie. Decisamente interessante e, come Venticello ha detto, Swearengen vale la serie, personaggio versatile come pochi. È vero che qui e là c’è qualche ingenuità o patinatura, ma la prima serie non cade nel banale o nell’imbarazzo. Tra i personaggi amo Doc, un dottore dalle mille sfaccettature sofferenti. In definitiva, un mondo lurido e fatto di peccatori (dal primo all’ultimo). In questo la serie ha centrato il punto. Aspetto di vedere le altre due.

Finita anche la terza. Mi chiedo il perché (mistero della fede) la serie sia stata cancellata alla terza stagione. Vi era in programma una quarta. Svanita. Peccato perché una serie così poco azione e molto profilo dei personaggi capita una volta ogni mille anni. Riconfermo la mia affezione al personaggio di Ian McShane

Il 31 maggio, a tredici anni dalla terza stagione , la HBO trasmetterà “Deadwood : the movie”. Si svolge nel 1889, 10 anni dopo gli avvenimenti narrati nella serie. Confermato il cast originale.

Questa è una bellissima notizia… non vedo l’ora di visionarlo

Il film (2019) ha davvero un copione povero, come il seguito di una “soap opera” che ha avuto successo.

Sei riuscito a vederlo?

Sì, certo, è per questo che ho pubblicato la mia opinione.

Saluti!

si può reperire già? Solo in inglese immagino

Ho guardato in inglese, non so in italiano…

Grazie

Visto in italiano. Mi ha creato un mezzo magone rivedere i personaggi a cui mi ero affezionato dieci anni dopo… il film merita un encomio perché riprende gli stessi ritmi e vezzi della “fu” serie con un continuo delle problematiche della città di frontiera dieci anni dopo… la pecca a mio avviso, l’unica, è un finale un po’ affrettato… quasi una conclusione volutamente forzata. Almeno questa la mia sensazione. Per il resto, il classico godimento da aficionados a Deadwood.