Detenuto in attesa di giudizio


DETENUTO IN ATTESA DI GIUDIZIO (1972) - Nanni Loy
Con: Alberto Sordi, Lino Banfi, Tano Cimarosa, Nino Formicola, Elga Andersen, Max Pisu…
Sceneggiatura: Emilio Sanna, Sergio Amidei
Musiche: Carlo Rustichelli


ven, 21/4 - 23:45, Rete4

Durata 102’

il master non dovrebbe però esere quello del Dvd Medusa perchè osservando la durata del dvd…

Durata
98

potrebbero esserci dei tagli nella versione in commercio…

Codice area
Area 2 (Europa/Giappone)

Lingue
Italiano

Sottotitoli
Italiano per i non udenti

Formato video
Wide Screen

Formato audio
Dolby Digital 5.1

Prezzo
€ 20,55

Gran bel drammone giudiziario,disponibile anche in DVD.Però col poliziesco e il noir imho non c’entra granchè…

Siccome questa sezione ospita film come l’istruttoria è chiusa:dimentichi o affini pensavo che fosse giusto inserirlo qui.D’altronde ridurlo a film drammatico sarebbe ingiusto,questa pellicola è intrisa di connotati sociali vicini anche ad un certo tipo di noir,magari non cinematografico ma sicuramente letterario…

Visto in DVD qualche settimana fa…ottimo film, e ottimo Sordi.
Col Poliziesco c’entra poco o niente, ma rientra comunque nel sotto-genere del dramma giudiziario/carcerario.
E’ coetaneo infatti, de " L’Istruttoria è chiusa".
Da segnalare la presenza di Lino Banfi (Direttore), Tano Cimarosa(Capo Guardie) e del grande Mario Brega e Giuseppe Anatrelli (Calboni!), questi ultimi 2 in una scena ad altissimo contenuto uranista:uranismo: ma dalle tristi conseguenze per il protagonista :frowning:

Imperdibile!

Un Lino Banfi fuori dal comune in un ruolo serio, antipatico, e impegnato, come già segnalato dal Bmw nel ruolo del Warden.

Indimenticabile la scena del baccalà:

“Mannaggi’à mmorte ma con che a cundite sta zuppa… che è scurrregge?”

Il DVD com’è? Io ho quello che usci all’epoca con Oggi.

Il DVD ha una buona qualità sia in video che in audio…purtroppo quello da me visionato a Bergamo nella biblioteca G. Tiraboschi non aveva contenuti speciali…solo paly, accesso alle scene e sottotitoli Ita-Ing.

Sull’etichetta non saprei…non me la ricordo:oops: , lo ammetto.

Potrebbe essere " Il Cinema di Alberto Sordi" o " Alberto sordi" o " Film Di Alberto Sordi"? :confused:

Allora è quello che ho io. Strano che ci fossero i subs. :confused:

Bellissimo film, mi colpì molto la prima volta che lo vidi da adolecsente, lo ridanno spesso in tv; me ne sono anche rivisto alcuni stralci a Natale dell’anno scorso…lo avevano dato la sera su Italia 7. Gli attori sono da paura, Sordi in uno dei suoi migliori ruoli, come Banfi.

Stasera ore 23:05 sky cinema classics

davvero un vero Filmone. da brivido! bravo anche Tano Cimarosa.

30 novembre, ore 21:00, Sky Classics

5 Dicembre Rete4 ore 23.36

Stasera.
Voglio proprio vedere se inizierà alle 23:36 (ma che ora è? perché questa inusuale precisione nei minuti?) :smiley:

Perchè fa parte della nuova iniziativa di Maurizio Costanzo chiamata “Il grande cinema italiano” ed ogni martedi proporranno un film che ha in qualche modo segnato il nostro cinema.
23.36 perchè dalle 23.30 a quell’orario v’è l’introduzione al film fatta da Costanzo stesso.
Gli spot sono cos’ distribuiti.
Uno ogni 20 minuti poi tra il primo e il secondo tempo e,al termine del film approfondimento con interviste a personaggi di vario genere.

Ah, allora c’è proprio un senso dietro.
Grazie per la delucidazione Scerba.

Attenzione che su sat è criptato.

Inizia leggermente in ritardo (c’è quell’antipatico prima) ma comunque passa…meno male:)

Rivisto… e fa sempre piacere.
La qualità del master sembrava superiore a quella del DVD da me visionato l’ultima volta…magari è solo un impressione…
Un Ottima recitazione di Alberto Sordi, voglio dirlo ancora una volta.
Bella anche l’interpretazione di Banfi nel ruolo del direttore del carcere…memorabili le sue battute quando entra in scena…
Cimarosa sempre speciale ed espressivissimo.
E Poi ci sono da segnalare anche Andrea Aureli, Gianfranco Barra, Michele Gammino, naturalmente Brega e Anatrelli, e davvero tanti, tanti altri…

Al Termine del film sono andate in onda 2 brevi interviste: Una A Banfi (Racconta un paio di aneddoti sul set con sordi e il suo rapporto iniziale con Loy più un paio di ricordi), l’Altra a Giancarlo de Cataldo (Magistrato e Giallista), che verte prevalentemente sulle problematiche di ieri e di oggi del sistema carcerario.

Sbaglio o il personaggio che pronuncia questa battuta divertentissima e indimenticabile ricorda tantissimo il grandissimo Omero Capanna?
Forse è proprio Lui?:confused:

Visto ieri sera,cominciato alle 23.50,certo che non si può passare un capolavoro a quell’ora quando in prima serata ci propinano sempre la stessa roba.:mad:
Bellissimo film,Sordi eccezionale,anche in una storia così tragica riesce sempre a strappare un sorriso allo spettatore,anche qui da prova della sua grande poliedricità,finale che sembra incanalarsi verso un epilogo poi il grande Nanni Loy ne dona un’altro.
Da vedere assolutamente.
Mario Brega tra i detenuti.