Emanuelle e Françoise - Le sorelline (J. D'Amato, 1975)

[i][b]

Anno: [/b][/i]1975
Regia: Joe D’Amato
Con: George Eastman, Rose Marie Lindt, Annie Carol Edel, Giorgio Fleri, Patrizia Gori, Mary Kristal, Massimo Vanni, Al Capri
Musiche: Joe Dynamo

http://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=28636

C’era già o no questo topic? Sembra di no. Erotico o no? Per me no. Ad ogni modo, era uno dei D’amato che mancava all’appello. Sono rimasto molto soddisfatto. Ok, tralasciamo un tot di ingenuità (cambi di vestiti da una scena all’altra, poco plausibilità di molte vicende sparse per tutto il film, …), però il plot lo trovo quasi geniale (anche se D’amato racconta che proviene da un’idea di Mattei rubacchiata da un altro film greco) e certe sequenze sono quasi da antologia. Mi riferisco alle varie visioni sotto droga del qui sbarbatissimo Montefiori, e in particolare quel famoso banchetto cannibale. Il finale e sotto-finale li ho trovati buoni e non prevedibili, da parte mia (altro che The happening valà valà!). Secondo me da mettere tra i D’amato da vedere.

Che versione hai visto? la Simple Movie?

La X-rated che tra l’altro è veramente ottima (sia per audio, video che per extra). Il prezzo altino è giustificato.

io il film lo vidi di nascosto in vhs quando ero piccolo , e mi sono sempre impressionato , sopratutto nel finale.

anni fa noleggiai la versione x rated tedesca con audio italiano , e devo dire che sono rimasto sodisfatto dai contenuti extra e per la qualita del film.

Io possiedo la VHS Shendene. Il film mi piace, uno dei migliori Massaccesi di sempre a mio avviso: precusore di pellicole come La gabbia e Il miele del diavolo, mescola erotismo morboso e gore in maniera originale (la sequenza onirica del banchetto era assai disturbante). Curiosità: il brano musicale che accompagna il banchetto orgiastico è stato riutilizzato negli anni 80 per il cartoon giapponese Soccer Boy.

anch’io ho la vhs Shendene, e anch’io lo reputo tra i migliori film di D’Amato

c’è una cosa che mi sono sempre domandato… parte della colonna sonora mi ricorda molto -ma molto- un brano di Ciampi.
qualcuno può confermare?

tra i vari momenti del film, oltre a quelli già citati citerei lo stupro anale che Montefiori fa subire alla sua vittima.
davvero disturbante e violento.

E che dire del pornofilm girato in bianco e nero? Trasuda miseria e squallore davvero indicibili. Un filino troppo posticci gli effettacci dello smembramento a colpi di mannaia della protagonista, anche se il Montefiori in quella scena fa davvero paura.

In his book “The Tipping Point”, Malcolm Gladwell describes three different types of people, Connectors, Mavens, and salesmen.Which are you?Connectors are people specialists.The following questions maple story powerleveling will help you decide whether you are a Connector: 1. Do you know a lot of people? 2. Do you like people? 3. Do you tend to remember peoples’ names? 4. Do you enjoy going to parties and meeting new people? 5. Do you collect acquaintances?If you answered ‘yes’ to four or five of these questions, you are a Connector.The strength of Connectors is that they know and keep in touch with many people.maple story powerlevelingThey also tend to associate with other Connectors. Because of their rich network of friends and acquaintances, Connector are trendsetters. The upside of a Connector is that he or she is able to create and maintain long-lasting friendships. The downside is that Connectors can be dazzled by their vast collection of acquaintances, without investing in real friendships. Gladwell explains:Connector are people who link us up with the world. People with a special gift for bringing the world together.The power of Social Media on the Internet is the power of connectors. Power-users of StumbleUpon or Digg are Connectors. They can make or break the success of a blogpost because they are people specialists who cultivate a network of online friends.Mavens are information specialists.They are the ones who tell Connectors about what’s hot. They always have the newest inside scoops on gadgets and specials. The upside of Mavens is that they amass a vast store of knowledge and are eager to share it with others. The downside is that Mavens can sometimes be a bit geeky and awkward around people.Here are some questions that will help you decide whether you are a Maven: 1. Do you enjoy reading junkmail? 2. Do you seek out the specials in your local supermarket? 3. Do you tend to watch trends and know what’s ‘in’? 4. Do you study wow gold the market before buying a new gadget? 5. Do you tell your friends about special deals?If you said ‘yes’ to four or five of these questions, you are a Maven.Mavens want to educate, not to sell.They take delight in wow gold finding out the special deals that will save them money. And they are interested in new technology. They are the ones on the Internet who are the first to investigate new software, or a new laptop or mobile phone. And they don’t keep what they find to themselves. They publish articles about their findings or let their socia media friends know what they think.salesmen are charismatic.maple story powerlevelingThey are able to build instant rapport with another person and gain their trust. That Salesmen are able to build rapport implies that they can tune in to others. But there is also another dimension: others find it easy to tune into the emotions of salesmen. Gladwell explains that some people are very good at expressing emotions and feelings, which means that they are much more ’socially contagious’ than others.

Quindi vedo che non sono l’unico a ritenerlo uno dei migliori Joe. Temevo di essere linciato. E lo sarò sicuramente ora aggiungendo che ho preferito questo al super-apprezzato Antropophagus, nonostante i generi differenti e tutto quanto.

Concordo, è una scena forte anche quella. E anche Montefiori, come ricordava Tuchulca, sul finale sprigiona una ferocia che mi ha costretto a rivedere la sequenza più volte.

Se doveste classificare il film come lo mettereste? Io direi un rape&revenge a modo suo.

D’accordo su tutto tranne sulla settima frase.

Rape-revenge? Non saprei,… sì, è una possibile chiave di lettura. Ma come ho già sottolineato, appartiene più al filone “uomini tenuti in gabbia da femmine vendicative” (di qui la mia citazione a Patroni Griffi e Fulci). Del resto, pure il recentisimo Hard Candy narra situazioni analoghe, e i legami col rape-revenge ci sono eccome. Quanto al preferirlo ad Antropophagus, direi che non mi sorprende: lo slasher ellenico di cui sopra era girato in maniera un po’ approssimativa, qui invece c’è una maggior cura sia a livello di sceneggiatura che di tecnica cinematografica, gli attori sono in parte e in sostanza c’è tutta l’essenza del cinema massaccesiano.

ma se è per questo anch’io lo preferisco ad Antropophagus.
anche se, cmq, io gradisco abbastanza pure quello… te se ricordo bene ne eri rimasto profondamente deluso.

ecco. condivido al 100% quest’affermazione.
etichettarlo mi risulta abbastanza difficile perché per gli elementi che ci sono questo film potrebbe rientrare in tanti generi (un pò come Emanuelle in America).
io direi: genere Joe D’Amato;)

molte volte ho sognato di vedere questo film, perchè già Montefiori è un sogno vivente, nonostante qui senza barba non mi piaccia…
Conosco alcune scene, come quella del pappone nella capanna

Anch’io possiedo la vhs Shendene comperata all’epoca…film molto disturbante e molto originale secondo me, uno dei migliori massacesi, quasi totalmente visionario e con grande prova d’attore del grandissimo Montefiori. Se non sbaglio l’idea del film fu “rubata” da Bruno Mattei vedendo un altro film di non mi ricordo di che nazione fosse ( forse polacco)…

Nel film c’è un bergamasco che parla con Rose Marie Lindt che è priceless

Molto bello questo film. Trovai un po’ troppo lento il primo tempo ma veramente notevole il secondo, con un susseguirsi di immagini oniriche/erotiche/truculente assolutamente memorabile. Regia e fotografia di ottimo livello; colonna sonora bellissima e ricca di temi.
Tra le tante scene memorabili ricorderei anche quella del rapporto saffico con il povero Montefiori costretto ad osservare, confezionata in maniera perfetta e accompagnata da un tema musicale stupendo.

Uno dei tre (quello con la barba) che vengono maltrattati dal produttore sul set western è l’Aristide secondo voi ?

Adesso non ho la cassetta sotto mano per verificare, ma andando a memoria non credo. Aristide era inconfondibile, quando faceva le sue comparsate in Antropophagus, Cosa avete fatto a Solange? e non ricordo quale degli Emanuelle lo sgamavo subito.

Greco, in verità. Ne parla Andrea Napoli in un articolo pubblicato su Nocturno Cinema di Febbraio.

ottimo film, mi è piaciuto molto. molto eccitante la scena lesbo a tre cui partecipa anche la splendida maria rosaria riuzzi (la biondina), caratterista di film sexy e polizieschi (protagonista principale di sorbole che romagnola).

uno dei temi musicali era lo stesso del film milano: il clan dei calabresi.

bella la sequenza in cui francoise, cacciata di casa da eastman, vaga per la città, con quella musica malinconica che accompagna le scene.

Mi domandavo come una scena lesbo sia eccitante…vabbè…

Che domande!

Sarebbe come se io mi chiedessi chissà le donne cosa ci trovano nelle scarpe…vabbè…