Escape From L.A. (Fuga da Los Angeles)

http://www.imdb.com/title/tt0116225/

Stanotte, all’interno di Fuori Orario su rai 3 2013: Escape From L.A.
; approssimativamente intorno alle 3 di stanotte…purtroppo non so dirvi di più perchè tra l’1.20 e le 7 su rai 3 fuori orario ci sono 4 film…
Bè comunque è il secondo… :confused: :wink:

Film di John Carpenter con Kurt Russell, Stacy Keach,Valeria Golino, Steve Buscemi, Pam Grier e…un immenso cameo di Bruce Campbell!!!

Film che posseggo in DVD così come il primo capitolo (1997 fuga da New York).
:bmw: :cool: :cool:

Ciao! E…Salutatemi Jena!!!

Ricordo che all’ anteprima lo attesi con frenesia e fu (oviemente) una delusione totale, e lo è.

Praticamente una pessima parodia del primo, un occasione sprecata.

Si ce l’ ho anch’ io in DVD:oops:

:oops: :oops: In effetti rispetto al primo ha solo " Fuga Da" …
Il primo era molto più cupo come ambientazioni, serietà generale e tensione a parte per " Mi sto masturbando, ora atterro " e quando mette su la cassetta che ha scambiato con quella del vecchio taxista…

Il secondo è molto più demenziale…penso sia la parola adatta…
Purtroppo dopo la metà film inizia ad annoiare…

Cuervo Jones come cattivo? :confused: (!)
E Utopia?

Herschie poi non l’ho capito…doveva far ridere?

Nel complesso però non è da buttare…peccato x il cast, x il protagonista, x il regista.ma…una delle sue peggiori prove?

A mio modesto avviso,sì.Se parliamo di Carpenter “minori”,preferisco la vitalità di operine coraggiose e controcorrente come Essi vivono,Grosso guaio a Chinatown e Vampire$.Lo stesso Christine,pur non brillando,ha dei momenti abbastanza fascinosi.

Tornando a Fuga da LA,devo dire che il finale era carino.Non d’effetto quanto quello del primo capitolo,ma pur sempre pervaso dal miglior spiritaccio carpenteriano.Peccato,poteva venirne fuori un gran bel seguito.

Stì cazzi per me è un filmone!

Big Trouble in little china è il mio preferito di Carpenter, il primo film a cui mi appassionai da bambino e in cui conobbi Kurt Russell, uno dei miei attori preferiti e fedelissimo di Carpenter… è un gran film anche x me…

Madonna, quanto è severo Swat?! A me “Fuga da L.A.” piace, non quanto “Fuga da N.Y.” ovviamente, ma…il finale è eccezionale, indimenticabile! “Benvenuti nel regno della razza umana…”: ben detta, Plissken…

rivisto ultimamente e apprezzato leggermente più della prima volta (la visione in lingua l’ha migliorato e non poco…). col passare del tempo e il maggior distacco da IL FILM (Escape from NY è uno dei film a cui sono più legato ed anche il film visto più volte…). è passabile dai, forse se al posto di una pseudo-parodia-remake avesse girato un vero e proprio sequel, qualcosa di meglio poteva venir fuori. sul primo e unico, quando hai nello stesso film Dean Stanton, Van Cleef, Borgnine, Pleseance e Isaac Hayes, non può non essere un capolavoro di genere!!!

Visto ieri in dvd, concordo completamente. Ok, stava arrivando il 1997, ok, i fan sono tanti, ok, mi offrono soldi…ma come si fa a fare un filmaccio del genere?

Che praticamente è una fotocopia del primo, con tanto di cambio nastro/cd nel finale, il primo serio e cupo, questo cazzaro che sprofonda negli abissi di Happy Days col “jumping the shark” la scena del surf sullo tsunami, per non parlare degli effetti speciali tremendi, molto meglio quelli del primo, l’intero viaggio in sub è ridicolo, così come le ricostruzioni di LA. E poi i vari personaggi speculari non valgono gli originali, Georges Corraface è imbarazzante, Stacy Keach ci prova ma ormai s’è fottuto col whisky e non vale l’ombra di Lee Van Cleef, idem dicasi per il presidente e gli altri, dalla Golino a Steve Buscemi a Peter Fonda a Pam Grier, uno spreco di cast immane. Forse si salva solo il finale. Peccato perché il personaggio di Snake (Jena in italiano) era perfetto. Flop immane al botteghino, solo metà del budget recuperato.

E’ il solito discorso del remake /sequel che raramente supera l’originale…
Però dai era divertente l’iniziale discorso del candidato bigotto alla presidenza “con la forza del braccio divino l’apocalisse si abbatterà sulla città di L.A. , la città di Gomorra, la città di SODOMA!..” insieme a un sacco di altre cose…
John ha voluto fare una ri-elaborazione in chiave maggiormente ironica, probabilmente non raggiungendo i consensi aspettati e forse subendo un duro colpo. Dopo questo film infatti solo Vampires e Fantasmi da Marte…aspettiamo il The Ward in post-produzione
Secondo me,comunque, non è un occasione buttata.

Dopo aver letto Almayer,mi son cadute le braccia.E consideravo “severo” SWAT…

Ma come fai ad accettare

una scena in cui Snake/Jena due secondi prima zoppica vistosamente e due secondi dopo si diverte a surfare sullo tsunami…

Ma dai…

Che il film fosse molto più “cazzaro” di quanto non lo fosse mai stato il primo penso fosse dichiarato e ampiamente risaputo

Tu hai mai surfato per poter dire che un’azzoppato non è in grado di surfare per giunta da in piedi e su uno tzunami/onda perfetta che arriva da dietro ?
E soprattutto… tu sei Jena Plisskeen, Almayer?
:smiley:

Scherzi a parte…

Ma non è mai stato aperto il 3d sull’originale 1997 escape from ny?
Avrei un paio di cosucce da dire ero sicuro ci fosse il 3d ma non è la prima olta da quando è stato rinnovato il forum che non trovo i 3d…

Ricordo che chiesi a mio fratello di noleggiare la videocassetta di Fuga da New York, ma lui prese Fuga da Los Angeles per errore (io avevo già visto il primo e volevo farglielo conoscere).
Bè, lui guardò prima Fuga da Los Angeles e quando tempo dopo guardò anche Fuga da New York gli piacque meno… Non sono riuscito a fargli cambiare idea.

Io ho guardato Fuga da New York da bambino e ricordo che in un episodio del fumetto Martin Mystere c’era una specie di scienziato che realizzava film pirati grazie al computer e aveva creato anche il seguito di Fuga da New York (non ricordo come si chiamasse questo seguito nel fumetto) e io pensai: “Magari lo facessero davvero…”
Poi esce Fuga da Los Angeles e resto deluso (a parte il finale).

Di recente ho guardato Distretto 13: le brigate della morte e mi è sembrato come un prequel di Fuga da New York. Napoleone Wilson era una specie di Jena in erba. Mi sarebbe piaciuto Kurt Russell nel suo ruolo:)

C’era nel vecchio forum:

http://win.gentedirispetto.com/snitzforum/topic.asp?TOPIC_ID=1532

Se visto con lo spirito giusto, è un film di buon livello. Credo che la “cazzaronaggine” e la spinta sul grottesco sia voluta per sottolineare ancor di più il pessimismo e la sfiducia che permeano tutta la pellicola e che culminano nel bel finale.
Comunque non è ai livello dell’originale :wink:

Ottimo, vedrò di aprirlo anche su codesto,nuovo loco dato che ho trovato qualcosa di carino da condividere

Per Almayer:a proposito di quel che dici,al cinema ho visto cose (vogliamo definirele “scagazzate”?)ben peggiori.E da Plissken,accetto questo e altro…

Io l’ho rivisto ultimamente con amici, inutile dire che a suo tempo non me lo ero perso al cinema come avevo fatto per il primo capitolo, seppur in una riedizione in una rassegna, e, pur essendo d’accordo che non è certamente all’altezza del primo… però, ci sono pure alcuni momenti divertenti anche se, l’atmosfera carpenteriana qui oramai una chimera… troppi personaggi al limite del ridicolo, Cuervo Jones in primis che scimmiotta Che Guevara anche come aspetto, etc… insomma, lo si puo’ pure vedere pur non aspettandosi di trovarsi di fronte ad un’opera come il primo capitolo che è e rimarrà un capolavoro difficilmente raggiungibile… e chiudo con il doppiaggio di Kurt Russell che qui, perde molto rispetto al precedente! :oops: