Febbre di donna - Fiebre (Armando Bo, 1972)

febbre è il nome del cavallo di cui la moglie di un allevatore di equini è follemente innamorata, e che seguirà di proprietario in proprietario, a costo di concedervisi. serve aggiungere altro? forse sì: che trattandosi di un film del micidiale bo, occorre prepararsi a una discreta mattonata e che quasi certamente quanto il flano promette, il film disattende, essendo peraltro del 72 ergo di molto precedente la bestia. è tuttavia uno dei rari bo arrivatici a tiro (oggi ovviamente irreperibile).

s-l500 (3)

1 Mi Piace

Davvero ridicolo il manifesto (il cavallo sembra irridere lo sventurato spettatore), lo stesso dicasi per alcune delle fotobuste.

Ciò non toglie che… sarebbe interessante vederlo!

:racehorse: :racehorse: :racehorse: :racehorse: :racehorse: :racehorse: :racehorse: :racehorse: :racehorse: :racehorse: :racehorse: :racehorse: :racehorse: :racehorse: :racehorse: :racehorse: :racehorse: :racehorse: :racehorse: :racehorse: :racehorse: :racehorse: :racehorse: :racehorse: :racehorse: :racehorse: :racehorse:

2 Mi Piace

secondo me è uno di quei casi in cui è più affascinante il corredo pubblicitario del film. fascino che l’irreperibilità va a raddoppiare. non so se hai visto altro di bo, ma è un’incudine appesa ai coglioni.

2 Mi Piace