Feud - Season 1: Bette vs Joan (FX)


Una serie spassosa e amara, di grande effetto e coinvolgimento.
Non avevo grandissime aspettative e temevo, soprattutto, che Ryan Murphy potesse eccedere nel sensazionalismo o nel bozzetto.
Invece, al netto degli inevitabili passaggi romanzati, è un ritratto duro e spietato del tempo che passa inesorabilmente e della solitudine che regna a Hollywood.

La costruzione narrativa non è molto significativa, assomiglia più a un lungo film televisivo (ma le serie antologiche sono spesso così), ma le 8 puntate scorrono a meraviglia.

La Sarandon sceglie un’interpretazione mimetica, molto riuscita ma in fondo prevedibile. A stupire è invece Jessica Lange, che è poi la vera protagonista tra le due, molto distante somaticamente da Joan Crawford, ma il cui volto modificato dalla chirurgia estetica riflette perfettamente la falsificazione alla quale la reale Crawford costringeva il proprio aspetto esteriore.

Meraviglioso Stanley Tucci nella parte di Jack Warner, riuscito anche Alfred Molina come Robert Aldrich.

Ci sono alcune chicche come il trailer di 5 corpi senza testa rifatto inquadratura per inquadratura.