Film della settimana!

LUNEDI’

Ore 21,05 Rete 4
Le ali della libertà (Drammatico)
Regia di Frank Darabont. Con Tim Robbins, Morgan Freeman, James Whitmore.

Siamo nel 1946. Processato per l’omicidio della moglie e del suo amante, Andy, un bancario del New England, viene condannato a un doppio ergastolo e recluso nel penitenziario di Shawshank. All’inizio è vittima delle violenze dei reclus, poi però diventa il consulente finanziario delle guardie. Scopre così che il direttore falsifica i libri contabili intestando i conti a un fittizio Randall Stevens. Fuggito di prigione attraverso un tunnel costruito negli anni, Andy assume l’identità di Randall Stevens, denuncia il direttore e va in Messico. Fra le sbarre c’è il solito campionario di umanità: sodomiti per necessità, guardiani più delinquenti dei detenuti, un direttore rapace e per bibliotecario un vecchio ergastolano, James Whitmore, che incarna la grandezza del cinema americano di una volta. È un bel film carcerario, tratto da uno dei migliori romanzi di Stephen King. Robbins migliora sempre, Freeman è sobrio e concreto quanto basta e perfino il lieto fine non disturba.
Mai visto.

Ore 22,50 Rai Due
Ma quando arrivano le ragazze? (Commedia)
Regia di Pupi Avati. Con Claudio Santamaria, Vittoria Puccini, Paolo Briguglia, Johnny Dorelli, Augusto Fornari.

  1. Gianca e Nick, due ventenni bolognesi, si conoscono a Perugia durante lo stage per giovani musicisti di Umbria Jazz. Entrambi sognano di sfondare nel mondo dello spettacolo. Nove anni dopo, i due si incontreranno di nuovo al grande concerto di Nick al Teatro Comunale di Bologna, a cui Gianca, confuso tra il pubblico, assiste turbato e commosso.
    Lo vorrei vedere.

Ore 23,55 Rete 4
American Gigolò (Drammatico)
Regia di Paul Schrader. Con Richard Gere, Lauren Hutton, Bill Duke, Hector Elizondo.

Julian Kay, di professione gigolò, diventa l’amante di Michelle, moglie del senatore Straton. L’agente per il quale lavora, Leon Jaimes, lo mette in contatto con i Rehiman, una coppia di coniugi perversi. Quando la signora Rehiman viene assassinata, Straton fa ricadere i sospetti su Julian. Riuscirà a cavarsela grazie all’intervento di Michelle.
Film che precorre l’inarrestabile perdizione degli anni '80. La vita da puttana di alto borgo di Julian cambierà e riuscirà a trovare la strada della redenzione grazie alla forza dell’amore.

MARTEDI’

Ore 16,25 Rete 4
Gli avvoltoi hanno fame (Western)
Regia di Don Siegel. Con Clint Eastwood, Shirley MacLaine, Manolo Fabregas.

Hogan, mercenario texano schierato con i patrioti messicani juaristi, salva sorella Sarah dalle mani dei banditi e la porta con sé. L’uomo deve incontrarsi con un colonnello juarista per organizzare l’assalto a un fortino francese. Scampati all’attacco degli indiani e tagliate le linee dei rifornimenti francesi, i due raggiungono il colonnello. L’attacco viene organizzato e vittoriosamente portato a termine. Hogan riesce a impadronirsi anche della cassaforte e fa infine una piacevole scoperta sul conto di “sorella” Sarah…
Da vedere solo per coppia protagonista. Comunque un western divertente e gustoso.

Ore 21,05 Rete 4
Arma letale 4 (Poliziesco)
Regia di Richard Donner. Con Mel Gibson, Danny Glover, Rene Russo, Joe Pesci, Jet Li.

Un cargo ricolmo di cinesi stipati come bestie nella stiva di una nave dà l’opportunità a Murtaugh di liberare gli schiavi che la mafia cinese ha fatto arrivare clandestinamente negli Stati Uniti. Nella sua impresa lo aiuta l’agente Riggs che sta per diventare padre.
L’unico della serie che non ho visto e sinceramente non ci sbavo sopra.

Ore 23,45 Rete 4
Pazzi in Alabama (Commedia)
Regia di Antonio Banderas. Con Melanie Griffith, David Morse, Rod Steiger, Meat Loaf.

Nell’estate del '65, in Alabama, Lucille ha ammazzato il truce marito ed è partita alla conquista di Hollywood, portandosi appresso - in una cappelliera - la sua testa mozzata. In California si scontra subito col successo, divenendo l’eroina della soap “Mia moglie è una strega”. Riconosciuta, viene riportata nel piccolo paesino del Sud e processata.
Esordio alla regia del buon Banderas che costruisce la storia intorno alla moglie Melanie Griffith. Non m’è rimasto impresso.

MERCOLEDI’

Ore 2,30 Rai Uno
Gli occhi della notte (Thriller)
Regia di Terence Young. Con Audrey Hepburn, Alan Arkin, Richard Crenna.

Susy è cieca. Si trova in balia di tre criminali che stanno cercando una bambola imbottita di droga, della quale sono venuti casualmente in possesso lei e il marito. Il più spietato dei tre, dopo aver ucciso i complici, resta a tu per tu con la donna, che però, astutamente, elimina ogni fonte di luce nella casa. Ha inizio una caccia nel buio…
Buona suspence per un thriller che ha dalla sua la convincente prova di una - inaspettatamente - grintosa Audrey Hepburn!

Ore 2,30 Rete 4
La fredda alba del Commissario Joss (Poliziesco)
Regia di Georges Lautner. Con Jean Gabin, Danny Carrel, Jean Gaven, André Pousse.

Dopo quarant’anni di servizio il commissario di polizia Joss è alle soglie della pensione. Nel corso di un colossale furto di gioielli, seguito da una carneficina, viene eliminato anche un anziano ispettore, suo grande amico. Il commissario allora dimentica l’etica professionale e si tramuta in uno spietato vendicatore
Noir imperniato sul monumentale Jean Gabin. Ben reso psicologicamente, il regista non riesce a tenere un ritmo teso. Carino ma nulla più.

GIOVEDI’

Ore 2,20 Rete 4
Lama tagliente (Drammatico)
Regia di Billy Bob Thornton. Con Billy Bob Thornton, Dwight Yoakam, J.T. Walsh, John Ritter.

Karl Childers ha trascorso la sua adolescenza e gran parte della sua età adulta in manicomio per aver ucciso da ragazzino la madre e l’amante di questa. Rilasciato dal manicomio, si trova a fare i conti con l’ostilità dei suoi concittadini. Ma l’amicizia con un bambino, divertito dal suo accento buffo, gli restuisce serenità e fiducia. Quando però il suo giovane amico lo presenta alla madre, l’amante manesco e alcolizzato della donna inizia a perseguitare Karl con insulti e provocazioni.
Quasi quasi…

Ore 2,40 Rai Uno
Harry a pezzi (Commedia)
Regia di Woody Allen. Con Woody Allen, Kirstie Alley, Billy Crystal, Elisabeth Shue, Demi Moore.

Harry Block, scrittore nato ebreo e cresciuto ateo, che è arrivato alla mezza età e che, dopo sei psicanalisti, tre mogli, un numero indefinito di fidanzate, amanti e rapporti occasionali, ha fatto bancarotta spirituale. Harry ha messo l’arte nel suo lavoro e non nella sua vita (come gli dice l’amico di lunghissima data che gli ruba la fan-allieva-amante per sposarla).
Bah, m’interessa ma di Woody vorrei vedere soprattutto altre opere.

VENERDI’

Ore 15,10 Rete 4
La storia di una monaca (Drammatico)
Regia di Fred Zinnemann. Con Audrey Hepburn, Peter Finch, Edith Evans, Colleen Dewhurst.

Audrey Hepburn, missionaria in Congo, abbandona la veste e le rigide regole religiose per essere più vicina ai poveri e ai sofferenti. Temi impegnativi trattati dalla regia di Zinnemann senza semplificazioni, ma con qualche eccesso di freddezza. La Hepburn sel acava bene.
Storia interessante. Audrey Hepburn dà prova di non saper recitare solo in film “brillanti”.

Ore 1,30 Rai Tre
The Cure (Thriller)
Regia di Kiyoshi Kurosawa. Con Koji Takusho, Anna Nakagawa, Tsuyoshi Ujiki, Masato Hagiwara.

Il detective Takabe, la cui moglie soffre di turbe mentali, indaga su di una serie di casi sinistri. Le vittime sono segnate da una vistosa X sul loro corpo ma gli assassini sono diversi, infatti alcuni sono giù stati assicurati alla giustizia, senza però fermare il diffondersi di questi delitti. Anche l’ultimo omicidio è rapidamente risolto, l’assassino infatti è nascosto addirittura in un vicolo nelle vicinanze della vittima, ma non sa spiegare il perché del proprio gesto.
Lo registro.

SABATO

Ore 13,50 Italia 1
Karate Kid - Per vincere domani (Avventura)
Regia di John G. Avildsen. Con Ralph Macchio, Noriyuki “Pat” Morita, Elizabeth Shue, Martin Kove.

Daniel, senza più babbo e con una mamma che per lavoro è costretta a trasferirsi in California, lascia il natio New Jersey. A S. Fernando Valley Daniel s’innamora subito della giovane Ali, ma poi è costretto a sopportare le angherie del fidanzato di questa, campione di karaté. Il maestro Miyagi gli insegnerà l’arte del karaté e anche quella di diventare adulto.
Alzi la mano chi non l’ha mai visto.

Ore 14 La7
Irma la dolce (Commedia)
Regia di Billy Wilder. Con Shirley MacLaine, Jack Lemmon, Lou Jacobi.

Nestor, ex poliziotto, s’innamora di Irma, una prostituta parigina. Lei ha una cagnetta che ama la birra, occhi piccoli e calze verdi, lui ha un cuore d’oro, ma è anche parecchio ingenuo. Per impedirle di esercitare la professione, Nestor impersona un fantomatico e generosissimo Mister X che sarà così il suo unico cliente. Poi Mister X scompare e Nestor viene accusato del suo omicidio. Ma l’amico Moustache mette le cose a posto.
Oddio, bel film. Una commedia frizzante, anticonvenzionale e interpretata da attori in forma. Ma da qui a essere considerato uno dei migliori Wilder…per me continua a essere sopravvalutato.

Ore 15,10 Rete 4
Assassinio sull’Orient Express (Giallo)
Regia di Sidney Lumet. Con Albert Finney, Ingrid Bergman, Lauren Bacall, Martin Balsam, Jean-Pierre Cassel.

Un nuovo e intricato caso impegna l’investigatore Hercule Poirot: sul prestigioso e leggendario convoglio Parigi-Istanbul, frequentato da una serie di personaggi quanto mai svariati e compositi, si scopre un cadavere. E sono davvero in molti ad avere dei buoni motivi per rallegrarsene, il che non aiuta certo il puntiglioso segugio belga a far luce sulla vicenda…
Forse il migliore dei film tratti dai romanzi di Agatha Christie. Grandioso Albert Finney, ma qui tutto il cast è di classe.

Ore 19 Italia 1
Bugiardo bugiardo (Commedia)
Regia di Tom Shadyac. Con Jim Carrey, Jennifer Tilly, Justin Cooper, Swoosie Kurtz, Amanda Donohoe.

Fletcher Reede è un avvocato di grido. Per lui i fatti non contano nulla, l’importante è che l’arringa finale arrivi diritta allo scopo anche a costo di mentire. Il difficile arriva qando suo figlio lo obbliga per un’intera giornata a dire la verità. Jim Carrey col passare dei film cerca di legittimare l’ingombrante eredità di Jerry Lewis. La sua è comicità corporea al cento per cento: smidollato cartoon da elasticizzare o deformare a seconda delle esigenze; insopportabile quando lasciato troppo libero; irresistibile quando sostenuto da una storia che non sia puro pretesto, da un’idea vincente che esalti le sue indiscutibili qualità. Complice un Tom Shaydac in perfetta forma (fresco reduce dal divertente “Il professore matto”), il film vive di una trovata funzionale al suo protagonista: che cosa accadrebbe se un avvocato cinico e baro, subisse un tale sortilegio da costringerlo - per ventiquattrore - alla verità, nient’altro che alla verità? Almeno mezz’ora di esilaranti gag.
mmmh divertente, basta.

Ore 20,50 Italia 1
The Mask (Commedia)
Regia di Chuck Russell. Con Jim Carrey, Cameron Diaz, Peter Riegert, Amy Yasbeck, Richard Jeni.

Stanley, un sempliciotto beffeggiato da tutti, si è invaghito di una donna bellissima e irraggiungibile. Mentre passeggia accanto a un molo gli sembra di vedere un corpo nell’acqua. Si getta in soccorso ma trova solo una vecchia maschera. Quando, per curiosità, la calza avviene una straordinaria metamorfosi: ora Charlie è un altro, trasformato in un vero e proprio tornado umano in grado di combinarne di tutti i colori.
Il film che mi ha fatto conoscere e amare quel grand’uomo di Jim Carrey Very Happy Solo per aficionados.

Ore 21,30 La7
Borotalco (Commedia)
Regia di Carlo Verdone. Con Carlo Verdone, Eleonora Giorgi, Angelo Infanti, Christian De Sica, Enrico Papa.

Sergio Benvenuti, ragazzotto ingenuo e piuttosto impacciato, trova lavoro come venditore presso una casa editrice musicale. Dovrebbe essere il suo trampolino di lancio: carriera e quindi matrimonio con l’eterna fidanzata. In realtà finisce all’ultimo posto nelle vendite. Per un equivoco viene scambiato, da una sua collega, per un vissuto playboy, ma il sogno dura poco.
Dopo l’irresistibile carrellata di personaggi in un “Sacco bello”, Verdone tenta di saltare a una commedia più impegnativa. Film carino, con i suoi cali, ma Carlo ha fatto di meglio.

Ore 2 Rai Uno
Copycat - Omicidi in serie (Thriller)
Regia di Jon Amiel. Con Sigourney Weaver, Holly Hunter, Dermot Mulroney.

Helen Hudson è una psicologa criminale che soffre di agorafobia e vive blindata, in una casa super tecnologica, da quando un maniaco ha cercato di ucciderla, un anno prima. Helen, che comunica con il mondo esterno soltanto via Internet, viene coinvolta dalla detecive di polizia M.J. Monaham nelle indagini su una catena di delitti tutti commessi a San Francisco. Ma c’è un altro, ben più sconcertante fattore comune ai crimini: sono tutti ispirati ai famosi omicidi della storia, da Jack lo Squartatore allo strangolatore di Boston. Helen Hudson ormai è perfettamente consapevole dei processi mentali dell’assassino. Ma anche lui ha capito chi lo sta braccando… E sa dove trovarla.
Visto anni e anni fa e ne ho un buon ricordo. Brava la Hunter, ma da applausi la Weaver

Commentare i film in topic separati.
grazie.

Rammento a marenarobros la lettura del regolamento del forum:

Specialmente il seguento articolo:

-Sempre riguardo ai DVD o film in generale, parlate di un titolo per topic, odio quei topic dove dentro si parla di 10 film diversi
Anche se non si parla di DVD, il discorso è lo stesso.
In futuro, si raccomanda di aprire topic dedicati ai singoli film, se si cominciasse a discutere e/o commentare verrebbe fuori il caos totale.

E questo:

-Finali? Assassini? Prima di rivelare particolari scottanti sulla trama di un film, ricordatevi di usare il tastino “SPOILER”

E’ inutile che parli di concetti quali “ritmo, tensione, suspance” e poi racconti metà film e in certi casi pure il finale.

Spero non si ripeta più.

Ok, per gli spoiler ridurrò al minimo la trama… e scusate.

per eventuali prossime volte si potrebbe aprire un topic coi film “del giorno” (per ridurre un minimo il pericolo commenti di cui parli tu) oppure davvero vi sta bene se apro 30 topic su tutti i film citati? (ammesso che non ripeschi vecchie discussioni a riguardo sul forum)

Così si fa! :wink:

PS = e utilizza le “post icon” corrette (VHS - SAT - TV…)

assolutamente no!sono cose che creano solo confusioni e commenti intrecciati privi di ogni utilità.

Magari 30 post di 30 film diversi… daresti nuova linfa vitale al forum ed ognuno potrebbe discutere liberamente del proprio film prediletto… in caso il topic esistesse già e non lo trovi con google possiamo sempre unirlo :slight_smile: