HORROR HOSPITAL (aka Diario proibito di un collegio femminile)

[SIZE=2][COLOR=Navy]HORROR HOSPITAL
[/COLOR][/SIZE][aka “Diario proibito di un collegio femminile”]
[COLOR=Black](GB 1973) di Anthony Balch
con Micheal Gough

http://imdb.com/title/tt0070190/
[/COLOR]http://www.film.tv.it/scheda.php?film=30131
http://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=7380
[COLOR=Black]

[/COLOR][FONT=Verdana]
[COLOR=Black]Preso stamane in edicola a 7,90 il dvd di questo classico dell’horror inglese. E’ uscito per una delle collane Mosaico media. Appena ho il tempo di darci un’occhiata vi faccio sapere le caratteristiche del dvd.
[/COLOR][/FONT]

Qualità del dvd a parte, il film merita l’acquisto?

Il film io non l’ho mai visto… so che è considerato un piccolo classico del cinema horror inglese anni '70… il Mereghetti però non lo menziona… l’unico dizionario in cui è presente è il Farinotti che gli da 2 stellette su 5… ma si sa che molti dizionari non vedono di buon occhio gli horror. Cmq in rete ho trovato pareri discordanti fra quelli che lo hanno visto… quindi se c’è qualche forumista che ha avuto modo di vederlo potrebbe farci avere un commento? Io conto di vederlo al più presto e di postare la mia opinione.

Passando alle notazioni tecniche… ho dato un’occhiata veloce al dvd: audio e video sembrano buoni… i colori sono abbastanza brillanti… diciamo nella media delle ultime uscite della mosaico che recentemente ha migliorato di molto la qualità dei suoi dvd… il film in origine è stato vietato ai minori di 14 anni (visto censura del 18/12/1973) ma dovrebbe trattarsi della versione integrale perché il minutaggio che c’è su internet corrisponde a quello del dvd… il formato è 1.66:1 ma in 4:3… però ingrandendo la visione sembra buona… stranamente c’è il doppio audio italiano/inglese ma purtroppo mancano i sottotitoli… per il resto il dvd è regione due e nel retrocopertina in basso c’è scritto “pubblicato e distribuito su autorizzazione Vistarama srl” il che mi fa pensare che forse questo dvd (nella versione Vistarama) si possa trovare anche nei cestoni degli ipermercati a circa un euro… :frowning:

Sì, ma io di Farinotti non mi fido.

Al contrario di Mereghetti, che motiva sempre un voto, Farinotti si limita a descrivere la storia di un film, appioppando stellette senza dare sostanzialmente un giudizio.

Attendiamo qualche utente che abbia già visionato “Horror Hospital”.

Oppure aspetto che tu lo veda :wink:

Su internet, in effetti, i giudizi sono discordanti.

"Assurdo e incredibile in tutto, il lavoro vorrebbe essere un giallo a forte tensione; ma, in realtà, è un orrendo « film dell’orrore » i cui momenti forti - operazioni sadiche, visioni macabre, lotte mortali, sproloqui a cavallo tra la fantascienza e il nazismo dei campi di sterminio - non si capisce qual tipo di « divertimento » dovrebbero offrire. Tale materia, aberrante e demenziale, è vieppiù resa immorale dalla presenza di scene erotiche.

Inaccettabile/aberrante"

Tale critica, dal mio punto di vista, è decisamente interessante :smiley:

Farinotti diede una stelletta al Frightmare di Peter Walker, per dire quanto ne capisca di cinema horror. Fate benissimo a non fidarvi.

Ma ragassi, stiamo parlando di un capolavoro assoluto. Da vedere senza remore, divertimento assicurato (nel film c’è pure un nano malefico…).

Considera che stavo per andare in edicola e lì mi sarei lasciato guidare dall’istinto.

Ma, dopo il tuo messaggio, non ho più dubbi.

La presenza del nano malefico mi stuzzica :smiley: :wink:

Tipo quello di Sharon’s Baby?

Non saprei, non ho mai visto il film di Sasdy.
Questo è un nano (con il ruolo di tuttofare nella “Storm’s mansion”) che spicca per una dote tipica di molti nani: l’astuzia e l’intelligenza, mista al solito cinismo (non avrebbe sfigurato alla corte di Augusto, di Tiberio o nella squadra di gladiatori nani di Domiziano :slight_smile: ). Il nano Frederick si rivelerà poi fondamentale per la trama del film…

Skip Martin nel ruolo del nano Frederick

Alla Veco di Torino hanno l’edizione Storm, a 19,90 euro.

Non sapevo esistesse una edizione della Storm… io in rete avevo trovato questa http://www.dvd.it/page/dett/arti/301477/nv/DVD/horror_hospital.html che costa 16.90 ma dvd.it dice che è della Mondo :confused:
Per caso hanno la stessa copertina? E per 19.90 quello della Storm cosa offre? Come minimo dovrebbe essere un’edizione a doppio disco!

La Cover è la medesima, ma la copia che ho visto in negozio recava il logo Storm. Del resto la Mondo oramai si aggancia anche ad uscite targate CVC o Cecchi Gori, se ne parlava anche nel topic sulla qualità delle uscite in digitale.

Finalmente qualche giorno fa sono riuscito a vedere questo film nel dvd uscito in edicola per la mosaico. Posso dire che la qualità della visione è molto buona: i colori sono molto “british” primi anni settanta, solo l’audio da un po’ fastidio perché penso che abbiano “insertato” i dialoghi italiani sulla colonna inglese e quindi, essendo ovviamente registrate su livelli diversi, quando gli attori parlano è un po’ come se il fonico alzasse il cursore del volume. Purtroppo il video è in 4:3 ma è cmq zoomabile a 16:9 perché per fortuna non si tratta di un fullscreen. Solamente in una piccola scena (ovvero questa nel frame qui sotto…

…che poi è quella con Skip Martin che ha postato Caltiki, inspiegabilmente censurata dall’edizione originale italiana) lo zoom “taglia” il sottotitolo automatico con la traduzione della battuta.
Per il resto il film si lascia guardare e non annoia, anche se ovviamente non è ai livelli di altre produzioni horror inglesi (soprattutto Hammer e Amicus) degli anni precedenti. La trama sulla carta è abbastanza intrigante ma poi i temi che solleva non vengono sviluppati in modo adeguato… ma su questo non vi dico di più per non anticiparvi troppo. Cmq di scene veramente orrorifiche non ce ne sono poi troppe… anche se, a dire il vero, la vernice rossa sgorga a profusione! :smiley: Cmq, budget a parte, il lavoro del regista è abbastanza valido e il nostro si concede pure alcune inquadrature suggestive. Menzione speciale per Vanessa Shaw, qui nel suo unico ruolo da protagonista (almeno stando all’IMDB), che in una scena ci mostra la sua bellezza discreta e le sue curve armoniche naturali :D, scevre da qualsiasi orrida protesi siliconica, perciò in totale antitesi con le giovani attrici dei giorni nostri che (purtroppo) martoriano i loro corpi con questa deprecabile pratica. :frowning: :smiley:
Per il resto, essendo un patito del cinema degli anni '60 e '70 (e di quasi tutto ciò che hanno prodotto quelle due decadi in generale), vi consiglio di prendere con le molle tutto ciò che ho detto in questo mio commento. :smiley: :smiley: :smiley: :-p :-p :-p

P.S. un plauso alla Mosaico o cmq ha chi ha avuto l’idea di recuperare il titolo originale del film, dato che in questa pellicola non ci sono diari proibiti né collegi femminili :smiley:

Io lo comprai tempo fa, appena uscì, proprio su etichetta Storm.
Il master Storm è ottimo, in 1,85:1, leggendo quello che dice Mister.steed dunque mi par di capire che la Mosaico abbia pubblicato un master differente.

Quindi Caltiki il master Storm del tuo dvd è anamorfico… e non ha i fastidiosi sbalzi di volume durante il parlato in italiano? :confused:

Assolutamente si.

Io invece l’ho trovato davvero terribile :smiley: :wink:

Dopo un inizio tutto sommato vivace (e sono generoso), si perde totalmente nella contemplazione del nulla.

Dal momento dell’arrivo dei protagonisti in clinica, il film ha iniziato a lavorarmi ai fianchi fino a sfiancarmi :smiley:

Qualche rincorsa, qualche dialogo assurdo (ma nemmeno troppo) e poco altro. Non c’è ritmo, non c’è sceneggiatura e, personalmente, non ho provato neppure il divertimento che possono regalare pellicole del genere.

Per quanto riguarda il dvd, la qualità video è davvero molto buona, con rarissime spuntinature. Sulla traccia audio ha già detto tutto mister.steed :wink:

Per me invece cambiare il titolo del film uscito in sala è un’operazione da non fare mai, genera solo confusione.
Il film è modesto ma ha dei momenti piuttosto divertenti.

Tendenzialmente la penso anch’io come te… diciamo che però la cosa migliore da fare probabilmente, nel caso di titoli completamente fuorvianti come questo, sarebbe quella di recuperare il titolo originale e mettervi sotto, tra parentesi, il titolo appioppatogli per l’uscita italiana :slight_smile: …insomma un po’ come ha fatto la eagle per l’uscita in dvd di “Se mi lasci ti cancello” recuperando ed evidenziando il magnifico titolo originale “eternal sunshine of the spotless mind” e lasciando in piccolo la becera e assurda titolazione affibbiata al film qui in Italia :mad: :frowning:

Visto ieri sera, mi trovo abbastanza d’accordo con quanti lo stroncano. Gli intenti parodistici sono palesi, ma l’insieme m’è parso una stupidata indifendibile. Magari un po’ di gore in più non avrebbe guastato; salverei trovate come quella del dottore senza cammuffamento che si accoppia sadicamente con una delle pazienti (fa molto Wallestein), o l’idea che i guardiani della clinica stiano in tenuta da motociclista (ricorda un po’ le guardie motorizzate di Hanno cambiato faccia)