Hostel 2

Da internet:

"Eli Roth in queste settimane si è barricato dentro casa sua per dedicarsi totalmente allo script di Hostel 2, le cui riprese, se tutto procede come previsto, dovrebbero partire questo Agosto per far uscire il film nel Gennaio del 2007. “Mi sono fatto la barba oggi per la prima volta” ha dichiarato il regista “dopo tre settimane che non uscivo di casa, in quanto sto lavorando sullo script di Hostel 2. Questa volta la storia vedrà come protagoniste tre ragazze che stanno studiando in Italia durante il periodo estivo”. La nostra amata terra sarà quindi destinata a divenire terreno fertile per i nuovi orrori di Roth? Sembra proprio di si. Ma il diabolico ostello non si trovava in Slovacchia? Certo, ma il luogo che abbiamo visto nel primo capitolo altro non era che uno dei tanti anelli di una lunga catena. “Fa tutto parte di un’organizzazione” continua Eli Roth “un’organizzazione presente in tutto il territorio con diversi ‘scout’ al suo servizio. Scopriremo molto di più sul suo funzionamento in Hostel 2, potrai realmente vedere in che modo vengono catturate le persone e come vengono uccise. Ci sarà una grande quantità di sangue e torture”. Tra i personaggi che rivedremo nel sequel, ci sarà sicuramente Jay Hernandez nei panni di Paxton, un uomo ormai completamente sconvolto dagli eventi trascorsi. Sarà lui ad incontrare le tre ragazze in Italia. Il film dovrebbe iniziare esattamente dal momento esatto in cui Hostel terminava. "

Premetto che Hostel non mi era dispiaciuto affatto, anzi(soprattutto nella parte finale) l’avevo trovato divino…sul sequel però sono molto dubbioso…leggendo tra le righe mi viene in mente un film fotocopia del primo…bah…:confused:

In forum c e stato un lunghissimo dibattito su hostel al tempo dell uscita nelle sale, si è letteralmente spaccato in due, tra sostenitori e detrattori della pellicola.
Io posso dire con sicurezza che starò lontano in ogni modo da hostel 2.

Io invece credo che ci andrò…visto il primo voglio vedere anche gli altri, sebbene non mi aspetti nulla di buono…

P.S: mi indicheresti la pagina dove ne avete parlato perchè non riesco a trovarlo???

Grazie:)

http://www.gentedirispetto.com/forum/showthread.php?t=3076&highlight=hostel

Non vedo l’ora di vedere le ambientazioni Italiane! E Chissà che non ci sia qualche tributo al nostro paese con la presenza di qualche bel volto del cinema di casa nostra…:slight_smile:

A me incuriosisce piu che altro come ne viene fuori il nostro paese, vista l’ambientazione rurale del precedente capitolo mi immagino un paesino o meglio un borghetto del centro o del sud…

Comunque Hostel anche a me è piaciuto molto, ci sono delle scene divertenti nel puro stile splatter/gore anni 80, ad esempio il tizio che scivola sul sangue…Lunica cosa che il finale mi sembrava un po forzto, ma gradevolissimo

Ma, credo che alla fine andrò a vederlo, anche se sono rimasto un pò deluso dal rpimo, specie dopo Cabin Fever che considero un gioiellino.

bene!!hostel 2 in italia…speriamo che qualche bel faccione di casa nostra venga torturato per bene!!il primo hostel sinceramente non mi è dispiaciuto ma alcune forzature sono davvero vergognose!!!

Nuove News!!!

Parole di Eli:
“Il primo Hostel è un viaggio all’inferno che inizia in modo divertente, questo secondo capitolo inizierà in modo spaventoso e rimarrà tale per tutta la sua durata. Voglio che la pellicola parta esattamente dall’ultimo fotogramma del primo film, così potrai vedere i due capitoli praticamente uniti, tre ore di film”.

La produzione partirà il prossimo Settembre. L’idea sarebbe quella di tornare in Slovacchia per girare alcune scene, ma i suoi abitanti non sono rimasti molto contenti del modo in cui la gente del posto è stata descritta nell’ultimo film. Per questo motivo la maggior parte del girato di Hostel 2 verrà realizzato a Praga, Cesky Krumlov, Karlovy Vary e altre locations della Repubblica Ceca. Verranno anche girate alcune scene presso i Barrandov Studios e a Roma.

:slight_smile:

Guardate un po’ chi c’è qui…:slight_smile:

Direttamente dal blog del regista:

http://www.myspace.com/eliroth

Data di uscita in USA: 8 Giugno 2007

Sul sito ufficiale è presente anche il trailer…
http://www.hostel2.com/

Nix,pare che il suo personaggio sia quello di un…detective!Stagionatello per la parte,ma il piacere di rivederlo supererà qualunque riserva sull’età…

Nuovo movie clip…promette bene…
http://www.splattercontainer.com/read_news.php?ID_news=1234

uhm…sul finale ci stava meglio una tagliola!
comunque vedremo!:slight_smile:

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Spettacoli/2007/05_Maggio/08/edwige.shtml

Grandissimo Eli.
Beccato dall’attento occhio di fede ier sera per caso da Freni e Frizioni a Trastevere. Noi di ritorno dal concerto dei Chemical Brothers, lui con birretta in mano fuori dal locale. Non alla mano, di più.
Ragazzi questo sta peggio di noi… è MALATO di cinema italiano.
Ha detto che praticamente nn guarda d’altro. Abbiamo parlato per un quarto d’ora…mi ha travolto con la sua ammirazione per Sergio Martino in primis (“Cazzo è un fottuto genio uno che a trent’anni gira cose come Morte sospetta di una minorenne”), ma anche Di Leo, Fulci e Lenzi e tanti altri. Hostel II è “un atto d’amore verso Avere Vent’anni, L’ultimo treno della notte e Torso, e in generale verso il Giallo italiano”. Si confronta spesso con Tarantino sul cinema italiano e ne condivide al 1000% la critica sul suo penoso stato attuale. Davvero nn se ne fa una ragione. Figurate io j’ho risposto… Ha detto che la Fenech e Merenda sono due persone squisite, Luc in particolare lo ha entusiasmato come persona. Poi nn poteva mancare la chiacchierata sul “party man” di Cabin Fever del quale mi ha raccontato la gustosa genesi Grin… La discussione è scesa anche a livelli più pecorecci ma questa parte ve la risparmio Wink…
cmq davvero una figata di ragazzo, compagno ideale per una serata degenere.

Complimenti!! Comunque, senza andare troppo OT, dopo tutto non è affatto male Eli Roth, o meglio, per me Cabin Fever è un gran bel film, Hostel non mi ha assolutamente esaltato, vediamo questo nuovo Hostel 2, che a dir la verità mi ispira èarecchio

Ha fatto di Hostel (soprattutto il 2) un film politico, si è reinventato la Transilvania, che vuoi di più? :slight_smile:

massive respect a tutti e due!!!

Innanzitutto ancora complimentissimi all’amico Vassì!!!

Ieri visto il cartonato di Hostel 2, in uscita il 22/6 in un UCI.

L’anno scorso la trovata era il sacchetto x il vomito, quest’anno invece una mascherina dell’ossigeno con tanto di bombola integrata nel cartonato (Tutto documentato da foto scattata dalla belva col cell, che sicuramente diventerà mio prossimo avatar:D).

Se esce a Treviglio il 22 Scerba e Belva vi voglio al mio fianco. Visione esaltata prima di partire per il weekend riminese pollanetsquad (Nonchè ultimo tentativo per convincervi a venire con me se no…vi ci porto coatti!)

Non vedo l’ora che sia venerdì, cazzo!!!

Frate’, non hai scritto che è talmente alla mano, che si è presentato appena ci siamo avvicinati e ci ha richiesto i nomi durante i saluti… ;D
Roth era in compagnia di due ragazzi, uno dei quali era Riccardo Trombetta (colui che sta girando il film con Merli jr e autore degli extra del DVD di ROma a Mano Armata) che dovrebbe comparire in Hostel II come vittima.

Pubblico anche l’altra foto:

DAL SITO DELL’ANSA

FENECH: TORNO AL CINEMA PER AMORE DI TARANTINO

ROMA - Spiritosa, acuta, ironica, Edwige Fenech - che torna a recitare sul grande schermo, anche se solo per un cameo, in Hostel Part II, il ‘torture horror’ di Eli Roth, dal 22 giugno nelle sale distribuito da Sony Pictures - ha quasi del tutto monopolizzato l’attenzione dei giornalisti, stamattina, alla presentazione del film, insieme al regista della pellicola. "Due anni fa a Venezia, Tarantino mi aveva chiesto se per lui sarei tornata a recitare e io avevo detto subito sì - ha spiegato -. Poi mi è arrivata la proposta di Eli per Hostel Part II (che da Tarantino è prodotto). Mi ha stupito che un ragazzo così giovane (Roth ha 33 anni, ndr) conoscesse così a fondo i miei film e girando è stato delizioso mi gridava ‘sei bravissima’, ‘perfetto!’’ ha detto. “Sono felicissima di essere tornata sul set come attrice, anche se solo per un giorno e mezzo e in un ruolo che richiama un po’ il mio cinema passato perché faccio un’insegnante.- ha spiegato la Fenech - Quello di Quentin e Eli è stato un piccolo atto d’amore nei miei confronti. Il nostro è stato un menage (cinematografico) a trois”. Roth le ha risposto da vero fan: “Sul set le ripetevo semplicemente quello che le ho detto per anni guardandola sullo schermo. Non penso ci siano molte interpreti, soprattutto negli Stati Uniti, capace di esprimersi a livelli tanto alti in generi così diversi. Poi grazie a lei anche Luc Merenda e il regista di Cannibal Holocaust, Ruggero Deodato hanno accettato di apparire in un cameo”. Roth, come Tarantino (il suo idolo), ha un’adorazione per i registi italiani di genere: “Mentre il primo Hostel era legato a modelli orientali, il secondo ha come fonte d’ispirazione proprio alcuni vostri film, da I corpi presentano tracce di violenza carnale di Sergio Martino a L’ultimo treno della notte di Aldo Lado, capaci di spaventare dalla prima inquadratura e in cui erano protagoniste ragazze affascinanti e intelligenti”. In Hostel part 2, infatti, tre giovani studentesse americane in Europa, Beth (Lauren German) Whitney (Bijou Phillips) e Lorna (Heather Matarazzo) sono le malcapitate che finiscono in un’ostello slovacco degli orrori, dove vengono torturate e si ritrovano a lottare per sopravvivere, alimentando il piacere sadico di alcuni ricchi statunitensi. “Ho cercato di fare un film sulla parte peggiore del capitalismo americano. In un anno e mezzo da Hostel, le cose sono peggiorate, e io odio sempre di più Bush e Dick Cheney. C’é ancora la guerra in Iraq e in America si pensa solo a fare soldi e a spenderli, senza fare mai vacanze o occuparsi della propria famiglia” ha detto il regista. Roth spiega che “mentre gli europei, in Hostel 2 sono rappresentati dagli stereotipi che si hanno negli Usa, i personaggi americani sono veritieri al 100%, riflettono il messaggio, che adesso prevale negli Usa e cioé che i soldi ti danno potere di vita o di morte”. E’ previsto anche un Hostel 3? “Assolutamente no, in genere i capitoli tre fanno sempre schifo, dal Padrino a Alien o Mad Max”. Anche Roth, infine, come la Fenech difende Tarantino a proposito delle sue frasi sul cinema italiano: “Credo che la dichiarazione di Quentin, venga dalla sua tristezza per il fatto che il cinema italiano non è più quello di 30 anni fa, quando produceva più pellicole, era più libero, si sperimentavano più generi, e venivano fuori film come Salò di Pasolini ma anche come Cannibal Holocaust e le commedie sexy”.