I due Parà

“I due parà” di Lucio Fulci - 1966 - 87 minuti

Cast: Franco Franchi, Ciccio Ingrassia, Maria Silva, Luis Peña, Ignazio Leone, Umberto D’Orsi, Tano Cimarosa, Roberto Camardiel, Enzo Andronico

TRAMA

[i]I fratelli Franco e Ciccio Impallomeni artisti di strada siciliani la cui specialità è il numero del fachiro, dopo una serie di disastrose esibizioni in Sicilia decidono di cercare fortuna in America imbarcandosi come clandestini su di un piroscafo.

Imbarcandosi sulla nave sbagliata si ritrovano a Nueva Quiracao in sudamerica dove al regime di uno spietato dittatore, viene messo a dura prova dalla rivoluzione dei baffudos, finiranno prima in carcere e poi arruolati a forza come finti parà americani per poi finire nelle mani dei baffudos e nuovamente liberati dagli americani.

Dopo i soliti pasticci e disavventure, i due fratelli Impallomeni riusciranno nuovamente ad imbarcarsi su di un cargo in cerca di fortuna…per il Vietnam![/i]

Disponibile in DVD per la Medusa e nel clone da edicola della H&W

Audio: Dolby Digital, 1.0, ITALIANO
Formato Video: 1,85:1 anamorfico
Durata: 1:27,18
Extra: trailer
Qualità audio video buona

Sulla copertina viene erroneamente riportato “colore” mentre la pellicola è in bianco e nero.

Sicuramente tra i migliori Franco & Ciccio di sempre: Fulci con mano agile, confeziona questa divertente avventura che prende per i fondelli la politica della ingerenza americana, il terzomondismo, la guerriglia le dittature protofasciste sudamericane. Cast stellare, nota di merito per Umberto D’orsi e Tano Cimarosa (doppiato) rispettivamente nei ruoli dell’ambasciatore americano e del capo dei Baffudos.

Divertente, film costruito con un certo gusto da Fulci. A tratti mi ha ricordato il successivo Bananas di Woody Allen. Tra le tante bizzarrie del film, James Bond che diventa un agente segreto americano (!).

Particine per Francesca Romana Coluzzi (una delle sbarbadas) e Franco Ukmar, qui un soldato americano che muore due o tre volte come al solito.