I giorni dell'ira (T. Valerii, 1967)

anche nel dvd medusa l’audio è mediocre (basso, chiuso e spesso quasi inintelliggibile), per quanto non mi pare ci fosse il fischio di fondo

il film è veramente splendido e mi associo a chi giudica Gemma al suo massimo livello

Doppiaggio:
Giuliano Gemma: Pino Locchi
Lee Van Cleef: Emilio Cigoli
Walter Rilla: Gualtiero De Angelis
Ennio Balbo e Andrea Bosic si doppiano da soli,idem Virginio Gazzolo
Lukas Amman: Bruno Persa
Christa Linder: Rosetta Calavetta
Pepe Calvo: Luigi Pavese
Anna Orso: Vittoria Febbi
Giorgio Gargiullo: Carlo Romano
Yvonne Sanson: Adriana De Roberto
Hans Otto Alberty: Arturo Dominici
Nino Nini: Gino Baghetti
Benito Stefanelli: Gigi Proietti
Franco Balducci: Ferruccio Amendola
Al Mulock(non accreditato): Renzo Palmer
Ricardo Palacios(non accreditato): Roberto Bertea
Romano Puppo(no accreditato): Luciano De Ambrosis
Stando al trattamento originario,il film doveva intitolarsi “Il ragazzo e il pistolero”.Valerii voleva come interprete Lou Castel ma per motivi di cassetta gli fu imposto Gemma(tra l’altro socio della distribuzione)

Sarà proiettato in pellicola 35 mm. il 25 gennaio alle 19,00 alla Cineteca di piazza Oberdan a Milano.

Io vado, c’è qualcuno ?

Purtroppo oggi non ce la faccio

Sempre bello vedere film in pellicola, con annesso sbalzo di formato e messa a fuoco. Lo avevo visto recentemente nel BR Arrow, ma in sala ha davvero tutto un altro fascino. Il film lo avete detto tutti, è molto bello, e non posso che unirmi al coro. Una bella storia di riscatto, non banale e ottimamente girata ed interpretata.
Piccola curiosità riguardo la Cineteca di Milano. Ieri ci ho portato i miei figli di 10 e 12 anni e ho avuto grande difficoltà per poterli fare entrare, ho dovuto firmare una liberatoria. Prima mi hanno detto che l’accesso in Cineteca è normalmente inibito ai minori di 18 anni, non sono stati molto in grado di spiegarmi il perchè, per dire il prossimo mese proietteranno i film di Bruno Bozzetto e cosa faranno ? Terranno fuori i bambini ? Poi hanno tirato fuori un visto censura che imponeva la visione ai maggiori di 14 anni…insomma ho fatto un po’ di discussione forte del fatto anche di sapere perfettamente che era un film che i ragazzi avrebbero potuto tranquillamente vedere, e alla fine con la liberatoria firmata mi hanno fatto accedere…mah…per altro ne sono usciti entrambi entusiasti dalla visione.

In che condizioni è la pellicola, Robbé?
Assurda vicenda burocratico-italiota quella che ti è capitata. Onestamente dalla cineteca non mi sarei aspettato tale ottusità… peraltro è vero, tra poco ci sarà la rassegna dei cartoon… Mah, senza parole.

La pellicola mi è parsa in ottime condizioni, qualche graffio quà e là, e i colori che in un paio di scene sono cambiati visibilmente, ma niente salti di fotogramma o cose clamorose, direi godibilissima. Anzi il più piccolo dei due figli mi ha detto che gli sono piaciuti i graffi sulla pellicola, che rendono la visione più realistica :smiley:

credo che tutti i film del circuito extra commerciale avendo il visto di censura scaduto siano di default vm 18 ovvero del massimo divieto che un film può avere oggi in caso di presentazione in commissione

Non credo: nelle ultimissime edizioni del TFF, per i film non nuovi e aventi un “vecchio” visto censura l’hanno segnalato e rispettato.

La Cineteca ha risposto così al mio quesito:

[i]"In teoria l’accesso in cineteca è riservato ai maggiorenni, perché nelle sale delle cineteche non è obbligatorio il visto censura dei film, quindi per non sbagliare…
Ma tutto questo è appunto teorico, perché capita spesso di programmare, come lei stesso ha notato riferendosi a Bruno Bozzetto, film decisamente
visibili a ogni età, quando non addirittura pensati proprio per gli spettatori più piccoli o giovani. Inoltre la nuova legge del cinema ha abolito la commissione di censura,
rimandando alla responsabilità dei singoli esercenti la decisione su quali film siano per tutti e quali no e l’entità eventuale del divieto (14, 18 anni)

Quindi non si può fare altro che procedere navigando a vista, decidendo volta per volta.
Io da parte mia e della Cineteca mi impegno a far segnalare sul sito e al personale di Oberdan
I film che in ogni programma sono da ritenersi non adatti agli spettatori più giovani.

Insomma mi divertirò a fare io il censore e a decidere l’entità del divieto quando questo si renderà necessario"[/i]

Uno dei western italiani più belli di sempre con due dei migliori esponenti del genere. Probabilmente Gemma qui è alla sua prova migliore di sempre per quanto riguarda il western, mentre per Lee Van Cleef se non è la migliore poco ci manca. La storia è ben fatta e ben cucita addosso a tutti i personaggi tratteggiandoli in maniera alquanto approfondita. Memorabili le lezioni di Lee Van Cleef. La durata è un pochettino lunga forse però non ha punti morti quindi si lascia seguire senza annoiare un attimo. Memorabile

nessuno ha questo blu-ray?

https://www.amazon.it/gp/product/B07G1XK9FD/ref=ox_sc_saved_image_1?smid=AI8WM2VDJUKME&psc=1

siccome costa meno dell’edizione Arrow ed è comunque un mediabook sarei orientato a prenderlo per fare l’upgrade dal dvd

Preso un pò di tempo fa.
L’edizione a me non dispiace anche se certo non è ricco come il BD Arrow.
Sottotitoli escludibili.
Le edizioni della Alive a mio parere meritano, anche se certo non abbondano per gli extra.

2 Mi Piace