I ratti di Engebi

Sto ascoltando l’ultimo lavoro di Where, dark ambient italico prodotto dalla Eibon. Il CD si intitola “Wererat” ed è un concept sui ‘topi mannari’. Sul libretto è citata la vicenda dell’isola di Engebi e precisamente degli esperimenti nucleari tenuti dagli americani nel 1954. Nei primi '50 le autorità statunitensi hanno effettuato ben 15 esperimenti nucleari (14 bombe atomiche ed 1 bo,ba termonucleare). 4 anni dopo si sono recati su un’isola ormai morta, priva di qualsiasi segno di vita, animale e vegetale. Solo una specie è sopravvissuta. Ratti. Enormi e crudeli. Quasi umani.

Sul web non ho trovato nulla. Voi? Sapete nulla?

Niente di niente, però mi intriga…mi accodo alla richiesta di maggiori info, ed intanto vado alla ricerca del CD in questione.

http://www.eibonrecords.com

Il cd non è segnato, ma è uscito. Contattali per info. :wink:

Ma grazie, Slogun :slight_smile:

Non hai cercato bene, bastava usare Google. :smiley:

http://www.overthrow.com/creator/wmb/credo24.asp
http://www.eh.doe.gov/health/marshall/marsh/journal/rpt-18.pdf
http://www.terrierman.com/aboutrats.htm
http://news2000.libero.it/editoriali/639.jhtml

Nessuno parla di gravi mutazioni genetiche però, i topi sarebbe sempre gli stessi, semplicemente vivrebbero più a lungo.

1 Mi Piace