I segni del male (the Reaping)

sono andato a vedere questo pseudo-horror a tema biblico soprattutto perchè ero incuriosito dalla storia delle 10 piaghe d’egitto e perchè avevo letto che il personaggio di hillary swank era una tizia che andava in giro per il mondo a smentire i fenomeni paranormali, i presunti miracoli, ecc… ed è un argomento che mi affascina parecchio essendo io notoriamente ultrascettico e miscredente.
l’idea non era male, peccato che il film scade nei classici clichè scontati dell’horror contemporaneo con colpi di rumore improvvisi, bambine maledette, scene ad effetto, apparizioni che vorrebbero essere spaventose e per finire un bel turbinio di tuoni e fulmini…
se fosse stato trattato come film serio e non come horror per giovani ragazzetti ne sarebbe potuto uscire qualcosa di interessante.
anche gli effetti speciali sono belli in alcuni punti ma pessimi in altri, come se avessero finito il budget. la 2 volte oscar Swank non brilla.

Tipica produzione Dark Castle, insomma. Lo eviterò, Gothika e affini m’hanno abbastanza scocciato.

A mio modesto parere non è un film da buttare via… Di solito oggigiorno come horror passano molto di peggio… (su tutti " il collezionista di occhi" veramente abominevole). L’ho trovato molto teso e per niente scontato

L’ho visto ieri, in fondo non è male anche se è abbastanza dimenticabile.
Bella l’ambientazione e certi effetti speciali (altri non si possono vedere), qualche buon momento di tensione e almeno una scena memorabile (le cavallette).

Interessante l’extra del dvd dove si cerca di dare una spiegazione scientifica alle piaghe d’Egitto.

mi pare che anche nel film lei ne dia una di spiegazione, anche se molto rapidamente. per caso la spiegazione del documentario riprende quella della protagonista?

Sì, in gran parte.
È una minestra riscaldata ma ha il suo fascino.