I Senza Nome/Le Cercle Rouge [1970-J.P.Melville]


I Senza Nome
Titolo originale Le cercle rouge.
di Jean-Pierre Melville. Con Gian Maria Volonté, Alain Delon, Yves Montand, François Périer, André Bourvil. Poliziesco, durata 140 min. - Francia 1970.

Trama
Un evaso italiano in fuga, un ex detenuto francese e un ex poliziotto ubriacone progettano una super rapina in una gioielleria…

http://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=22314
http://www.cinematografo.it/bancadati/consultazione/schedafilm.jsp?codice=21371&completa=si

Critica “Uno dei più bei “noir” francesi, diretto da un impeccabile specialista e interpretato con notevole affiatamento da quattro bravi protagonisti. Memorabile, in particolare il commissario di Bourvil più noto per le sue caratterizzazioni brillanti. Per lui fu l’ultimo film.” (Francesco Mininni, Magazine italiano tv).

=================================

Ho acquistato circa una settimana fa in edicola questo film.
è ancora incellofanato, mi prometto ogni sera di vedermelo ma, non so’ perchè, alla fine non lo faccio.
Qualcuno l’ha già visto?
Merita?

La Locandina di questo film campeggia gloriosamente fuori dal cinema rapinato dai due borgatari con il trucco del “fazzoletto-mattone” in “Il Trucido e lo sbirro” .
Purtroppo non l’ho ancora visto
Molti comunque mi dicono che merita.
E poi un certo Gian Maria Volontè merita a priori.

E’ un film fondamentale non solo della cinematografia francese ma di quella mondiale. Da molti considerato uno dei noir per eccellenza, preso come spunto e come esempio da altrettanti, scrittori, registi, etc. Una buona fetta degli estimatori di Melville lo considera il suo lavoro migliore. Personalmente amo questo film, ma non lo considero l’apice del regista francese. Anzi, gli preferisco parecchie pellicole, tra le quali Bob le Flambeur per esempio, o comunque gran parte dei film precedenti del regista, fatta eccezione per Leon Morin e Lettre (che comunque adoro pur riconoscendogli un valore minore).
Come saprete Johnnie To sta facendo un remake, attesissimo, del film di JPM.

Mi hai convinto. Stasera lo guardo.

pure io, che non sono affatto un esperto di melville, trovo questo film molto bello ma non certo la sua vetta (lo spione e tutte le ore feriscono l’ultima uccide mi sono piaciuti di più)

rimane il fatto che nei senza nome ci sono delle scene da applausi e tutta la prima parte secondo me è grandiosa
se posso bestemmiare il film secondo me a un certo punto comincia a perdere colpi

durante il colpo in particolare

causa anche, va detto, le scene buie (copiosissime in questo pezzo) che nel dvd hobby &work erano ATROCI

Ma in pellicola queste scene sono davvero molto meno buie… hanno ripetuto un mesetto fa al Lumiere la retro di Melville fatta a TFF, non andasti?

Amo Melville. Amo Delon. Amo il polar. Riconosco la magnificienza de " I senza nome". Detto questo trovo a dir poco sopravvalutato questo film del cineasta francese. Assolutamente non la sua vetta, anzi…per dire un eresia “Notte sulla città” lo surclassa.

non ho visto la retrospettiva ma fosse stato solo un problema di più o meno buio sarebbe stato anche accettabile
il fatto è che ogni movimento si porta dietro una scia di pixel allucinante, davvero inguardabile
avevo letto nel topic generale della collezione noir francese h&w che questo era uno dei meno peggio… andiam bene

Però il modellino di Un Flic è tanto evidente quanto imperdonabile. Forse l unico neo grosso che trovo nella carriera di JPM è non aver gettato le armi davanti all impossibilità di crearne uno migliore. Compito di un regista è anche rendersi conto di non aver certi mezzi tecnici ed economici e quindi fare scelte di conseguenza.

Effettivamente le scene buie non sono il massimo, ma c’è da dire che, appunto, il master H&W non è un granchè. Pazienza, dato il prezzo popolare (almeno quando l’ho preso in edicola) ce po’ sta. Sul film poco da dire, un autentico capolavoro del genere. E trovo splendido anche Un Flic, sebbene mi paia esagerato fare paragoni, dato che trattasi di film completamente diversi come spirito e impostazione.

Visto in edicola: immagino che i curatori della serie non si siano preoccupati di editarlo in edizione integrale.

Per favore ditemi che non è così, che il dvd è in edizione integrale che corro subito all’edicola ad acquistarlo (anche se, da come ho letto, la qualità non è delle migliori).

Se vuoi vederlo davvero bene allora devi prendere l’edizione USA della Criterion. Purtroppo ha l’audio solo francese e i sottotitoli in inglese.

qui se ne parlava
http://www.gentedirispetto.com/forum/showthread.php?t=13275&page=5

Finito di vedere ieri sera, devo dire che è notevole, pochi cazzi.

Merdoso dvd, again, Hobby & Work: effetto scia e master scuro come il buco del culo di Ludovico il Moro, oltre ad essere evidentemente la versione cut italiana (con tagli così maldestri che li avrebbe riconosciuti pure Bocelli davanti alla tv).

Bel film dicevo, Melville costruisce la tensione in modo magistrale e con poche parole, a volte addirittura nessuna. Stranamente Volonté non gigioneggia per nulla.

Chissà magari è lo stesso master della VHS Cartonata (Collezione Noir) che ho appena acquistata.

Su eBay ho acquistato un bootleg coreano che con molta probabilità è la versione Criterion, infatti ha un secondo disco con i medesimi extra. Ottima qualità audio e video.

a € ?

Dipende. L’ho visto a 4 euro, a 6 euro.

Ci sono diversi venditori.

ha almeno i subs in english??

Certo. Fatti un giro su eBay, ne trovi tantissimi. Ovviamente cerca Le cercle rouge e non il titolo italiano