Il secondo fratello (Shohei Imamura, 1959)

mi sto davvero innamorando di questo grande regista classico giapponese, lo sto colpevolmente scoprendo solo in questo periodo

questo film è una drammaticissima storia ambientata nel dopoguerra
4 orfani in un contesto di crisi economica e povertà totale, viene in mente il nostro neorealismo se mi si passa la semplificazione
stile semplice, mai un momento di noia, attori bambini bravissimi

mi ha tagliato le gambe una frase che pronuncia la sorellina più piccola una notte prima di addormentarsi:

prima o poi si accorgerà di noi la felicità?