Il sorpasso

Film eccezionale de '62 con V. Gassman et Trintignant…vorrei sapere cosa ne pensate…
Io penso sia eccezionale: stroia, montaggio, attori…

Per quanto il film abbia risvolti amari e tragici, si tratta di un caposaldo della cosiddetta “commedia all’italiana” e il topic va postato nel forum “Vai avanti tu che mi vien da ridere”.
A parte questo, come ho più volte detto, è probabilmente il film che preferisco in assolto.

Oserei dire un film perfetto, attori strepitosi (gassman da paura), le migliori musiche delperiodo, tutti i luoghi comuni dell’Italia dell’epoca ma messi in scena non banalmente e con una punta di sottile cattiveria, che diventa quasi documentaristico nel rappresentare quello spaccato di vita italiana.

Sono convinto che il rammarico di avere rifiutato questo film abbia accompagnato Sordi fino agli ultimi istanti di vita.

Agli amanti del film ricordo l’esistenza del libercolo: “Dino Risi. Il sorpasso” di Mariapia Comand, Lindau, 2002.

ricordo che il dvd (per altro di buona fattura) fu pubblicato esclusivamente in edicola.

Infatti, è una cosa che non mi so spiegare. Il master (si parla di un film del 1962…) era davvero buono, molto meglio di quello trasmesso per anni dalle reti Mediaset.

La cosa che più mi affascina di questo film, un orologio in cui tutto gira alla perfezione, è il ruolo del caso, dell’imponderabile, dell’estro: nelle parole di tutti gli autori si sottolinea come la sceneggiatura fosse scritta giorno per giorno e l’improvvisazione facesse da padrona.

Io parlo del '62 perchè ho visto una versione ufficiale…ma ditemi una cosa…sembra che su questo sito ci sia della gente che se ne intende sul serio di cinema! Finalmente! Ho ben ispezionato i forum e raramente ci sono delle baggianate come di solito si trovano in rete…
Contento che un mio amico appassionato di cinema mi abbia consigliato il sito…
Giusto x info dico questo perchè mi sto per laureare in cinema…quindi qualcosa tra passione e studi ho imparato…

Sto guardando gli extra del dvd franzoso, più corto rispetto a quello de L’Espresso che già ho, e Risi racconta come parte dell’ispirazione del film gli venne da un viaggio fatto col produttore Gigi Martello. Erano a Milano, il tipo correva molto in macchina, aveva fatto anche la Millemiglia, e un giorno gli propose di andare a trovare sua sorella a Varese. Da lì propose un salto a Lugano per comprare le sigarette, poi gli chiese se aveva mai visitato il Lichtenstein, e da Lugano andò a Vaduz, dove si presentò come giornalista usando l’abbonamento tramviario dell’ATM di Milano e finirono a cena nel castello, invitati dal Principe… :cool:

Ecco il fronte retro del dvd (che si trova a 15 €):


Tra gli extra de Il Sorpasso, oltre all’intervista a Risi di 20 minuti, una a Gassman di 4’, e una ad Annette Stroyberg di 10’. Su quello de I Mostri invece un’intervista di 21’ a Risi, una di 5’ a Gassman, una di 9’ a Scarpelli e un’ultima di 8’ a Scola.

Il pregio di GdR è che la percentuale di rumore è minima rispetto al segnale, per usare un gergo da radioamatori e da Fidonet. Il merito è in gran parte di Swat che gestisce il forum in maniera costante con pugno di ferro e guanto di velluto. Questo lo rende un forum ordinato ove i “grandi saggi” (Grattarola, AN, Albiero, solo per citarne alcuni) si trovano più o meno a loro agio, con tutto il vantaggio che ne deriva per noi semplici appassionati, seppur maniaci. Benvenuto! :almayer:

Film grandioso, non c’e’ che dire.

Film straordiario, da portare con se nella famosa valigia dell’isola deserta.
Un vero manifesto per quel periodo altro che “Dolce Vita”!

Ovviamente sono daccordo sul giudizio del film come amo ribadire, ma non si puo’ negare che per quanto pubblicizzato, enfatizzato, esaltato ed incensato, La dolce vita sia senza ombra di dubbio un altro grandissimo film.
Che rappresenti una realtà minoritaria, ipocrita e a volte fastidiosa è vero, ma rappresenta in ogni caso uno spaccato dell’epoca.
Io personalmente apprezzo molto anche quest’opera di Fellini…

Concordo solo con la prima parte del msg. Trovo gratuito denigrare uno dei capolavori di Fellini.

Il sorpasso…che il cinema italiano fece appunto nei confronti di sé stesso…

Ché mai più assisteremo ad un simile concerto di talenti e situazioni.

Originalissimo nella sua apparente freschezza, “fuori” dal tempo sebbene come pochi “figlio” di un tempo, micidialmente funzionale nel “portare a spasso”, senza cinture di sicurezza, pacatezza e fame di vita.
L’una seduta al fianco dell’altra.
I pensieri diversi mentre il vento gioca con entrambe.

E sta tutto lì.

In quel nastro di tempo così dilatato e rallentato dalla stessà velocità dell’auto.
Che poi è la vita di ognuno.
Ci sta l’“incontro”, il timore della scoperta, l’amicizia, il contrapporsi e il ritrovarsi. E il definitivo lasciarsi.

Un flusso poetico agro, dolce e amaro, alle volte del tutto innocente…

Ed è certo opera di genio l’aver compresso in pochi attimi, il suono di quella strombazzata che mai dimenticheremo, un flusso di emozioni così intenso.

Dvd disponibile dal 26-06-2007

IL SORPASSO
Regia: dino risi
Attori: vittorio gassman, catherine spaak, jean-louis trintignant, claudio gora, luciana angiolillo
Genere: DVD Commedie
Durata: 106 minuti
Anno di produzione: 1962
Trama:
Bruno, un presuntuoso giovanotto motorizzato, incontra casualmente un giovane universitario, timido e inibito, e lo trascina con sé durante un lungo ferragosto. L’aggressività, il volgare e dirompente saper vivere di Bruno respingono ed insieme affascinano lo studente. Bruno vive di espedienti, è separato dalla moglie, sua figlia è una ragazza che si appresta a sposare un anziano industriale. Vicende e incontri vanno e vengono, legati dal lungo filo della mania automobilistica di Bruno…

Casa distribuzione: CECCHIGORI
Codice area DVD: 2
Colore/Bianco e Nero: Colore
Film DVD Nella confezione: 1

http://www.dvd.it/page/dett/arti/960286/nv/DVD.COM/il_sorpasso.html

…Acquistato il dvd (e visionatolo) l’ho trovato impeccabile sotto il profilo del comparto audio- video, e più che sufficiente negli extra…
…la nitidezza dell’immagine (anche nei contasti e nei notturni e/o contesti scuri) è formidabile, ed anche l’audio non scherza…:wink:

Uno dei film della mia vita! Un vero e proprio simbolo di un’ epoca, quella straordinaria dell’ italia del boom economico! Quello che mi fa impazzire di sto film è il loro vagabondare per l’italia! Ho sempre adorato sto genere di film!!! Ovviamente straordinari gli attori!!! È il ruolo più famoso di Gassman, quello che tutti conoscono, pure quelli che di cinema non capiscono niente! Questa è la cosiddetta commedia all’italiana, la commedia “amara”, col risvolto malinconico, triste! Prima un morto in una commedia era inaccettabile! Ecco perchè per molti la commedia all’italiana è nata ufficialmente con i soliti ignoti (altro film della mia vita!), però un genere non è che nasce così, PUM! C’è stato guardie e ladri, pane amore e fantasia, la banda degli onesti…

Il tema jazz di Ortolani mi fa letteralmente impazzire!!! Ce l’ho fisso nella penna, me lo sento sempre!!! E poi tutte le canzoni degli anni 60…

Questo è il grande cinema italiano, quello che ormai non c’è più e che io amerò sempre con tutto me stesso…:(:(:frowning:

quali extra sono contenuti nel dvd?

Intervista a Dino Risi (poco meno di venti minuti), Boiografie Regista ed Attori Principali, Scene e Menù Interattivi ed Animati…:oops: