Infiltrata di Franziska Tenner

Libro inchiesta sul mondo dei neonazisti tedeschi dopo la caduta del muro, visto dal punto di vista di alcune donne coinvolte nell’ambiente. Tra le altre ci sono le testimonianze delle compagne di Frank Hubner e Michael Kuhnen.
In pratica sono quattro interviste, alcune molto interessanti. Il lato politico è appena accennato e non rappressenta il pilastro dei discorsi. Quello che più risulta è il disagio sociale che queste donne sono tenute a sopportare. Problemi comuni a molte persone qui introdotte dall’appartenenza ad organizzazioni di estrema destra. Solo la prima ha un forte sostegno ideologico (Ursula Schaffer) e riesce ad avere dei passaggi davvero avvincenti e suggestivi.

Le prime pagine mi hanno dato l’impressione di una fastidiosa superficialità della Tenner che all’epoca aveva poco più di 20 anni. Nel complesso la sua lettura è molto godibile ed interessante