IT (A. Muschietti, 2017)

http://www.imdb.com/title/tt1396484/?ref_=fn_al_tt_1

Ieri è uscito il trailer di IT e devo ammettere che mi ha piacevolmente sorpreso. Non avevo grandi aspettative (di Muschietti avevo visto “Mama” e mi aveva fatto pietà: era una schifezza fatta però molto bene) e invece sembra intrigante e persino spaventoso.
Da quello che ho capito uscirà in due parti, la prima dedicata ai ragazzini e la seconda alla loro versione adulta.

La curiosità è tanta anche perché ho amato tantissimo il romanzo quand’ero ragazzino e non l’ho mai voluto rileggere per mantenere il bellissimo ricordo adolescenziale che ancora conservo (ero alle medie e ricordo che non vedevo l’ora di tornare a casa da scuola per continuare a leggerlo). Poi ci fu il film tv con Tim Curry che aveva qualche cosa non male ma che alle fine della fiera era parecchio loffio.

Il trailer di questa prima parte è questo:

//youtu.be/FnCdOQsX5kc

Tra l’altro leggo che circola la sceneggiatura di Cary Fukanaga (quello di True Detective) che all’inizio avrebbe dovuto scrivere e dirigere il film per la New Line ma poi ha mollato.
Mi incuriosisce leggerla anche perché sono curioso di vedere se aveva avuto le palle di mettere la scena che tutti quelli che hanno letto il libro ricordano perfettamente e che, per ovvi motivi, era stata ignorata nel film tv.

Ha colpito anche me ed infatti il passaparola su Facebook è davvero alto, sembrava quasi di vedere Stranger Things ed infatti c’è il ragazzino che ha interpretato Mike nel cast.

Scusa, ma debbo chiedere lumi su questa definizione… sarebbe come dire “un capolavoro, fatto però col culo”

:smiley:

Il film era orrendo (secondo me) ma era girato bene e aveva un paio di momenti riusciti.
Come a dire: il regista è bravo ma chi ha scritto il film no.

Eh, be’, la regia di quello televisivo era se non ricordo male di Tommy Lee Wallace, collaboratore di Carpenter e autore di discreti horror come Halloween 3. Ci sta che fosse girato bene ma la sceneggiatura, Dio mio… eppure tanti che lo videro da ragazzi lo considerano un cult. Questo nuovo mi incuriosisce, secondo me la scena scabrosa cui fa riferimento Ziorzio al cinema non la vedremo mai. T’immagini la censura?


ps. Pure io da studente non vedevo l’ora che fosse sera per riprendere la lettura del libro, finiti i compiti e cenato con i miei. Uno dei più belli e paurosi del Re.

No, aspetta, non sto parlando di IT di Tommy Lee Wallace, eh!
Io sto parlando di Mama, il precedente film di Muschietti.

IT di T. L. Wallace per me non è da buttare via in toto anche se ha delle cadute paurose (il ragnone in stop motion è quella più eclatante ma ce ne sono molte altre)

Sì, avevo capito che citavi Mama. Però anche It è loffio, non un totale disastro ma mi deluse assai.

Anch’io sono stato uno dei tanti adolescenti che passava le giornate divorando le pagine del libro di King.
Ora, a quasi 40 anni, devo dire che non attendo questa versione con grande brama, forse perchè i miei interessi si sono spostati altrove.
Mi incuriosisce capire che riscontro potrà avere verso il pubblico giovanile di oggi, che difficilmente avrà letto il romanzo.
Come già giustamente scritto qui e su altri lidi, il trailer fa pensare a Stranger Things. Quindi più che a un puro King sembra rimandare a un King mediato.
A naso sarà migliore del film di Wallace (coinvolgente nella prima parte, ma tremendo nella seconda), lo si vede subito dalla messa in scena, ma a me sembra che l’horror contemporaneo stia andando verso altre strade.

Adoro king e IT è un capolavoro, secondo me, tra le cose più belle che abbia mai scritto. Vabbè, non dico niente di nuovo. Il film tv del 90 se lo rivedi oggi fa tenerezza però, obbiettivamente, per essere un prodotto televisivo si difende piuttosto bene. Poi certo, c’ha dei momenti che dici “cristo santo”. Però da ragazzino mi ci cacavo sotto pure io, quando lo faceva d’estate dopo il festivalbar, soprattutto quando le foto prendevano vita! Madonna, oggi mi ci viene da ride, ma allora ero facilmente impressionabile!

Comunque, ovviamente appena saputo di un remake, per riflesso condizionato ho sbuffato e ho alzato gli occhi. Ho visto il trailer ed è finito lì. Però col tempo avevo notato che mi rimaneva in testa, così l’ho rivisto e devo ammettere che non sembra niente male. Anche il trucco del clown, che all’inizio non m’era piaciuto, adesso inizio ad abituarmici e a vederci un bel potenziale. La scena delle diapositive mi piace parecchio. Buona secondo me l’idea di rifarlo in due parti per sfruttare il più possibile il potenziale del libro che altrimenti si perderebbe per forza di cose facendo un solo film. Stavolta però la prima parte è ambientata negli anni 80, non nei 50. C’ha senso, alla fine, perché dopo 30 anni sono adulti nei giorni nostri, ci sta. Però, cristo, sti cazzo di anni 80 ci stanno sempre, in un modo o nell’altro. Ovviamente nel cast c’è anche uno dei ragazzini di stranger things. Vabbè.

“Quella” scena del libro non la vedremo mai, ovviamente.:smiley:

Lo andrò a vedere senz’altro, anche solo per rituffarmi nelle atmosfere del libro. Spero che l’amicizia dei perdenti (una delle cose più belle del libro, secondo me) venga riproposta bene.

A proposito: il primo film di IT era del 90. Questo è del 2017. Praticamente sono passati 27 anni dall’ultima volta che è apparso IT! Sarà un caso?:yikes::blah::shock:

Non ne sarei così sicuro, sai? Muschietti, da quello che ho letto in giro, ha fatto capire che il film ci va giù duro e ovviamente si stava riferendo a quella scena lì.

Sicuro? Un film tripla A hollywoodiano per le masse che vuole fare più soldi possibile? Ma anche se fosse, quanto sarà esplicita? Boh. Vedremo.

Veramente il film è “rated R”, quindi questo fa ben sperare.

Poi ovviamente la scena non potrà mai essere esplicita (grazie al cazzo, alla fine è una specie di gangbang tra bambini…) ma se ci fosse (anche solo accennata) sarebbe una cosa molto coraggiosa. Che poi, indipendentemente da tutto, nel romanzo è davvero un momento chiave.

In effetti è un momento importante, ci sta. Mo voglio proprio vedere!

Cazzo, la curiosità sale!

Il film tv lo vidi in vhs intorno ai vent’anni, e l’ho rivisto un paio d’anni fa in dvd: appena sufficiente, con qualche buon momento ma nulla più. Il libro lo lessi negli anni '90 e, pur piacendomi parecchio, lo trovai davvero troppo lungo. Al pari di un altra notevole opera kinghiana, “L’ombra dello scorpione”, l’autore poteva tranquillamente eliminare un 30% di pagine. Però questo novello “It” del signor Muschietti mi stuzzica e incuriosisce assai, anche per la buona e saggia idea della divisione in due parti. Il giovane Bill Skarsgard (figlio di Stellan e fratello di Alexander), inoltre, potrebbe essere un Pennywise grandioso: il make-up creato per lui è da applauso e, soprattutto, inquieta. Insomma, gli darò sicuramente una possibilità…

//youtu.be/hAUTdjf9rko

È uscito il ventiquattresimo trailer. Oh, mi incuriosisce sempre di più. Me lo voglio proprio godere al cinema, questo. Bellissima la litografia con it nascosto lì in mezzo alla gente. Lui sotto la fogna con la barchetta è veramente bello visivamente. Spero che non sia la fiera del jumpscare.

Con i prossimi 15 trailer che faranno uscire (più quello finale) avremo visto praticamente tutto il film.

Basta. Dopo di questo non ne voglio guardare nessun altro.

Niente da fare.
La famosa scena del rito di passaggio non ci sarà: http://www.ilcineocchio.it/cinema/andres-muschietti-nel-mio-it-non-vedrete-ne-il-ragno-gigante-ne-la-tartaruga-maturin/

Eccallà. Mi sembrava strano, infatti. Peccato che non ci sia la tartaruga. A me ha sempre affascinato come entità. Mi ricordo che quando lessi il libro me l’immaginai come la tartarugona de la storia infinita!

Esce oggi un pò ovunque, ed entro la fine del mese dappertutto. Noi, che siamo sempre i più belli e furbi, dobbiamo aspettare fino al 19 ottobre. Grazie, distributori dei miei c…

“Itaaaaalia, Itaaaaaalia
Di terra bella e uguale non ce n’èèèèè”

[cit.]

Youtube è tempestato di video di sto film! Interviste al cast, tutti i trailer e i tv spot in un unico video, recensioni di youtuber… vogliono fortissimo che ci clicco! Sti bastardi!