Italia criminale. Quella sporca dozzina. Personaggi, fatti, avvenimenti di un'Italia.

di cristiano armati

letto (quasi) tutto

inzomma…

non aggiunge molto di nuovo a quanto già scritto e rappresentato altrove, di nuovo, almeno per me, c’è la storia di pietro cavallero prima di diventare il cavallerissimo, peraltro la ricostruzione della cattura della banda differisce da quanto appare nel film e mi sa che invece ha ragione il film

muove però qualche dubbio interessante sull’argomento e, tutto sommato, pur senza citarlo, rende più l’idea del perchè gianmaria volontè si sarebbe un pò pentito del ‘suo’ cavallero girato in fretta e furia, mi è sembrata la cosa migliore di tutto il libro

tutto il libro per la verità è un pò un bignametto delle altre monografie uscite sui vari temi e personaggi, compresi alcuni galantuomini finiti un pò in dimenticatoio tipo epaminonda e qualche altro, ragiona un pò sui vari personaggi cercando qualche nesso ma non molto di più

ma il punto è in realtà un altro: è che la lettura a posteriori dei vari avvenimenti criminosi italiani dell’epoca 70’s continua a piacermi così selvaggiamente che è un brutto lavoro :pollanet:

Ordinato ieri insieme all’altro libro di Armati “Roma criminale” (sarebbe stato un bel titolo per un poliziesco!).
Italia criminale:

“Li chiamano “duristi”, “bravi ragazzi” o, più semplicemente, rapinatori. Con le armi in pugno hanno sfidato le forze dell’ordine ma anche le logiche mafiose di controllo e sfruttamento del territorio. La loro sorte è segnata dal carcere duro. Oppure dalla morte. Ma tra le righe del loro destino traspare, comune a tutti, un’idea di individualismo esasperato e di vita fuori dalle regole. Testimonianza di un Paese violento, ribelle e disperato, questo libro è la controstoria dei grandi nomi della rapina all’italiana”.

C’è qualcosa su Renato Vallanzasca?

sì c’è un capitolo che parla di vallanzasca, ma non è granchè, perlomeno credo che molto se non tutto sia preso da Il fiore del male (che non ho letto) e da Milano calibro velluto (che invece ho letto e dovrebbe essere una sintesi del primo)