Jesus Christ Superstar (N. Jewison, 1973)


http://www.imdb.com/title/tt0070239/?ref_=nv_sr_1

Il mio musical preferito in assoluto, l’ho visto un miliardo di volte e non ne ho mai abbastanza.
Lo trovo un gioiello di scrittura (praticamente tutte le canzoni sono straordinarie) e anche di regia, con un cast azzeccatissimo e grandissimi cantanti.
Ho tante versioni con tanti cantanti diversi (tra cui anche quella col mitico Ian Gillan) ma nessuno per me ha mai anche solo lontanamente eguagliato l’intensità degli interpreti originali.
Il dvd e il blu ray sono buoni, come extra c’è un buon commentary col regista Jewison e Ted Neeley/Gesù (che però si commuove un po’ troppo, ma è anche vero che Carl Anderson/Giuda era scomparso da poco) e una featurette con il grande Tim Rice.

Ieri ho preso i biglietti per andare a vedere lo spettacolo a Firenze con Ted Neeley che riprende i panni di Gesù. Sono così gasato che probabilmente farò la doppietta e ci andrò per due giorni di seguito… :oops:

Completamente sulla stessa lunghezza d’onda di Giorgio Brass.
Ho visto il film un sacco di volte (al cinema e non solo) e anche la rappresentazione teatrale (l’ultima qualche anno fa, con Carl Anderson nel ruolo di Giuda).
Uno straclassico.

Visto ieri sera a teatro e dire che sono entusiasta sarebbe riduttivo (e sono contentissimo al pensiero di tornarci anche stasera).
Ted Neeley è ancora in formissima, incredibilmente intenso e credibile. Poi, cosa non meno importante, canta ancora molto bene e sentirlo live a pochissimi metri da me è stata una grande emozione.
Tutti gli altri comunque erano decisamente all’altezza, con uno strepitoso Giuda che svettava sul resto del cast (comunque composto da cantanti eccellenti).
Scenograficamente c’erano parecchie idee interessanti ed altre un po’ deludenti ma nel complesso era tutto molto bello. Regia con qualche guizzo personale un po’ facile (ma efficace) e acustica perfetta.
Soddisfattissimo davvero.

Io purtroppo non amando quasi per niente il genere musical non mi è mai piaciuto… riconosco che sia un ottimo film con una colonna straordinaria ma quando lo vidi al cinema, fu il primo film in cui non vedevo l’ora che Gesu’ morisse… e, ho detto tutto, ovviamente cosi’ con la resurrezione sarebbe pure terminato il film, ma, rimane un capolavoro e capisco i commenti precedenti!!! :oops:

Da stasera è in scena qui a Genova.
Spero proprio di riuscire ad andare a vederlo nei prossimi giorni.
A teatro lo già visto negli anni '80 (a Londra) e circa nel 2000 (non ricordo l’anno esatto) qui a Genova con il grande Carl Anderson nella parte di Giuda.
Ho curiosità di vedere dal vivo Ted Neeley, ho sempre sentito dire che è ancora eccezionale.

Ho curiosità di vedere dal vivo Ted Neeley, ho sempre sentito dire che è ancora eccezionale.

Lo è, lo è.
Questo è un mio video di Gethsemane fatto a Firenze la seconda serata in cui sono andato allo spettacolo (il giorno prima ero in platea, quinta fila).
Non so se ti conviene vederlo prima dello spettacolo (magari potresti considerarlo come uno spoiler) però nel caso eccolo qui sotto.
Tra l’altro l’applauso (anzi, la standing ovation) tra la prima e la seconda parte del pezzo è durata parecchi minuti, nel video è stata tagliata. E ovviamente il video è fatto a caso per ovvi motivi…

//youtu.be/XRcLfZ3uJb4

Grazie Giorgio,
per aver condiviso il video.
L’'ho visto e Neeley è perfettamente in forma (vocalmente parlando, ma penso anche fisicamente).
Spero di riuscire a procurarmi i biglietti per sabato sera (prima prorpio non riesco ad andare).

Visto al Politeama Genovese sabato scorso. Spettacolo bellissimo con un coinvolgimento pazzesco. Ted Neeley a 70 anni suonati canta ancora con una voce bellisssima e potente. Davvero contento di essere riuscito ad andare a vederlo.

Hai visto che bravo anche questo Giuda fiorentino?

Scusa Giorgio, vedo solo ora questo tuo messaggio (quando lo hai scritto ero in ferie e al mio rientro mi era sfuggito).
Concordo Giuda è bravo, anche se, a mio avviso, non regge il confronto con Carl Anderson che ho avuto la fortuna di vedere dal vivo nel 2000 (o 2001, non ricordo esattamente).

Cambiando discorso e tornando al film, ho scoperto solo oggi, casualmente, che in Francia il film è stato doppiato in lingua locale, su youtube se ne trovano parecchi pezzi (forse tutti). La cosa mi ha stupito parecchio…

Vabbeh ma il paragone con Anderson non deve essere fatto. Anderson era un’altra cosa, una cosa diversa, non paragonabile.

Io ho apprezzato molto questo Giuda, non solo per la voce ma anche per la presenza scenica. Promosso su tutti i livelli, per me.

Io ho il dvd francese e ti confermo che tutte le canzoni sono tradotte. Se non erro la traccia francese c’è pure sul blu ray. Esistono anche alcune versioni italiane delle canzoni.
Ricordo un disco di Ornella Vanoni intitolato “Quei giorni insieme a te” (che infatti contiene il pezzo tratto dal Paperino di Fulci) dove il secondo pezzo è una versione tradotta di “I don’t know how to love him” intitolata “Non so come amarlo”

Hai ragione Giorgio, il paragone con Anderson no andrebbe fatto, però purtroppo non sono riuscito a farne a meno. Comunque anche per me questo Giuda è da promuovere (ed è giovanissimo).

Della traduzione di alcune canzoni in italiano lo sapevo, e so che lo stesso Piparo ha portato qualche anno fa in giro una versione tradotta del musical (che si può trovare anche in rete sul sito dell’autore, Arturo Villone).
Mi ha stupito moltissimo invece scoprire che fosse stato tradotto in Francia per il cinema (mi sembra che abbiano anche fatto un buon lavoro, ma per me non in inglese resta inascoltabile…)

Ted Neeley torna in Italia con Jesus Christ Superstar per un tour italiano che per ora ha fissato solo due date al Verdi di Firenze (15 e 16 maggio). Le altre date saranno annunciate prossimamente.

Io ho preso ieri i biglietti per la data del 16 ma se trovo qualcuno disposto a fare la doppietta vado pure il 15 :giorgiob:

Dopo averlo visto a ottobre a Firenze (le date di maggio sono state posticipate) l’ho visto anche sabato scorso a Roma, al Sistina.
Lo show è sempre eccellente, il cast è ottimo e il buon vecchio Ted è ancora imbattibile (e continua a cantare i pezzi nella tonalità originale).
Non c’è più il bravissimo Giuda fiorentino che avevo visto qualche anno fa e che è stato rimpiazzato da un ragazzo brasiliano, anche lui molto bravo ma per me non all’altezza di Feysal Bonciani (così si chiama il ragazzo di Firenze) che per me era davvero super.

Ho pure avuto il grande piacere/onore/privilegio di parlare a lungo con Ted Neeley prima dello spettacolo e si è rivelato un incredibile chiacchierone, nonché una persona di immensa umanità e disponibilità. Davvero un bell’incontro.

Grande Giorgio, che sei riuscito a parlare con Ted. Fa piacere sapere che ne hai avuto una buona impressione.

Sì, ho fatto quella specie di meet and greet che organizza sua figlia ed è stato molto bello. È durato quasi due ore, lui ha parlato a lungo con tutti in un clima incredibilmente rilassato e piacevole, senza fretta alcuna.
Ha preteso di sapere la storia di tutti quelli che c’erano e che non conosceva ancora (c’erano diversi habitués) ed è stato prodigo di abbracci, foto e chiacchiere con tutti.
Ovviamente ha firmato tutta la memorabilia che gli è stata portata e si è gasato quando ha visto che io avevo un suo vecchio vinile che non vedeva da tempo. E mi ha raccontato tutta la storia assurda del giaccone che porta nella foto sul retro e che comprò proprio a Gerusalemme. Davvero una persona piacevole e genuina, mi ha persino dato la sua mail personale.

Ecco in esclusiva per GdR quello che mi sono fatto autografare

Provo una sanissima invidia e nello stesso tempo un prepotente senso di frustrazione. Passo quotidianamente davanti al Sistina ed il fatto di non poterlo vedere per vari motivi mi sta trapanando il cervello, soprattutto se è verosimile che si tratterà dell’ultima volta a Roma per Ted Neeley. E’ stata la prima musicassetta che mi hanno regalato da bambino ed anche il primo musical che ho visto al cinema. Ho usurato la videocassetta del film.
Soffro…

Non è detto che sia l’ultima tournée con Ted, anzi…