Kong: Skull Island - Jordan Vogt-Roberts, 2017

http://www.imdb.com/title/tt3731562/?ref_=nv_sr_3

Visto ieri pomeriggio e piaciuto un sacco. Finalmente viene rivoluzionata la bellissima sceneggiatura originale e viene fatto un film a se, davvero avventuroso e ricco di azione. C’è un po di tutto, un pizzico di violenza in più non avrebbe guastato ma alla fine mi va bene anche così. 110 minuti ben spesi a mio avviso, ottimo sia per grandi che per piccini, non vedo l’ora esca il dvd per gustarmelo tranquillamente a casa.

Visto qualche settimana fa. Il miglior “monster movie” degli ultimi anni: ben ritmato, tecnicamente super. Senza la presunzione “autoriale” di “Godzilla” e privo della ripetitività di " Pacific rim", uno spettacolo che intrattiene da cima a fondo. Peccato solo che i più fighi del cast, Hiddleston e la Larson, non abbiano granché da fare, a parte sfoggiare bell’aspetto e fotogenia. Meno male che abbiamo uno spassoso John C. Reilly, un misurato John Goodman, e soprattutto Samuel L. Jackson, al solito campione di bravura e carisma (doppiato con maestria da Massimo Corvo). Il suo militare non rassegnato alla sconfitta in Vietnam, inoltre, impersona l’unica nota politica e polemica del film: proprio lo yankee che non impara dalle lezioni (storiche)…

Vero la Larson pare in vacanza, a parte scattare fotografie non è che faccia gran che, non la conoscevo proprio.Avevo visto solo Scott Pilgrim ma non me la ricordavo, un figone esagerato comunque.

Pulici l’ha stroncato di peso, per me invece gran entertainment , anche la scena mezza cagatona di Hiddleston con katana e maschera antigas ma mi raccomando ragazzuoli don’t try this at home.

Se Pulici l’ha stroncato, motivo ulteriore di orgoglio per il film. A suo tempo, aveva massacrato pure quello di Jackson. Che al di là degli indubbi pregi, era comunque troppo lungo e con errori nella scelta degli attori (sbagliatissimo Jack Black, Adrien Brody incolore).

Visto alla sua uscita al cinema.
Finalmente un king Kong con i controcazzi, un vero cazzo duro re dell’isola che ha già le sue (tante) rotture di coglioni e non gli servono le rotture di coglioni supplementari apportategli da Samuel l. Jackson e Compagnia , davvero gran banda che funziona a meraviglia. E poi finalmente un King Kong con un fisico credibile, mastodontico e proporzionato, e non solo uno scimmione peloso e ciccione. Finalmente un king kong senza panzanate , senza storie d’amore assurde, senza lui che si arrampica sui palazzi e viene seccato dai caccia, senza registi che vogliono vincere l’oscar e aprire teatri in tutto il mondo, senza parti lunghe 3 ore su animali misteriosi e come farsi uccidere. Il tutto sta bene se accennato e così e’.
Tempi gestiti a meraviglia, interessante la parentesi del vecchio John C Reilly e molto belle le musiche (Creedence , Black sabbath , Wow!!! ).
Finalmente.

BMW, recensioni simili sono la gioia di Renato. E anche la mia, lo ammetto. Come diceva lo straniero a Lebowski “Mi piace il tuo stile”…

Anche a me il film è piaciuto molto e sostanzialmente concordo con quanto è stato scritto fin qui. Personalmente avrei speso qualche fotogramma in meno sui tanti combattimenti di Kong e avrei dato magari qualche sfumatura in più alla sceneggiatura. Kong fa a botte continuamente (spesso siamo più dalle parti della saga “Jurassica” che in scia della filmografia kingkonghesca, il che non è affatto detto sia un male, anzi…); tutto molto roboante, ma alla fine forse sono troppi i minuti dedicati alla super spettacolarità degli incontri tra pesi massimi, anche perché qualche personaggio è proprio al minimo sindacale e avrebbe avuto bisogno di approfondimento e tridimensionalità. Il tenente colonnello di ferro di Samuel L. Jackson a parer mio è un po’ debole, davvero di una ottusità macchiettistica. Idem la coppia di protagonisti che, come avete giustamente già notato, in realtà fa ben poco a parte mettere in mostra i profili (e non solo quelli) fotogenici. Comunque nel complesso davvero divertente e ben fatto. Ad averne.

Preso giusto ieri da Mediaworld il br, stava in offerta a 12,99 euro. Qualità tecnica elevatissima, con sonoro che metterà a dura prova, se ce le avete, le casse dei vostri impianti home-video.

Questo è uno di quei film che mi fanno tentennare per comprare un lettore br. Oramai il prezzo dei bluR è quasi paritario a quello del dvd e prendere questi film in dvd che te li godi soprattutto per gli effetti visivi non ha molto senso. Valuterò.

Me lo sono goduto. Qualche difetto, secondo me, ma nel complesso divertente. Come blockbuster va benissimo.

Una cosa che non ho sopportato è il solito clichè della musica rock abbinata al machismo dei militari e alla guerra del vietnam o alla guerra in generale. Cristo, ogni 2 minuti parte la canzone rock. Che, per carità, è una ficata da sentire (bowie, scherziamo), però appiccicata lì perché è fico m’ha rotto le palle. Soprattutto perché era un continuo. E poi, figurati se non ci mettevano i creedence. Convinto che ci sarebbe stata la solita fortunate son, invece c’hanno messo run through the jungle. A proposito, l’ultima volta che john goodman ha fatto un film con run through the jungle nella colonna sonora è stato nel grande lebowski!!! :gianmaria:gianmaria:gianmaria
Un’altra cosa che non ho mai apprezzato più di tanto è quando si riempie la colonna sonora di pezzi del periodo in cui è ambientato il film. Per ricordare che so gli anni 70 mettono un sacco di canzoni anni 70. Non l’ho mai trovato “interessante”, cinematograficamente parlando. Oddio, dipende dal film, certe volte va bene, ma nel complesso è un espediente che non ho mai digerito più di tanto.

Molti personaggi sono più piatti di un foglio di carta. La cinesina sta lì solo per strizzare l’occhio all’audience orientale (che si sa, sti film da quelle parti fanno un bordello di soldi) e parla due volte per tutto il film, Tom Hiddleston non l’ho trovato credibilissimo, sinceramente, con quel visino pulito, il capello preciso all’indietro e l’accento da lord scozzese, il neretto collega di john goodman non mi ricordo neanche come si chiama… ma quella che m’ha fatto ride più di tutti è brie larson. È una brava attrice e ovviamente non è colpa sua ma con quella macchinetta fotografica non c’entra un cazzo! Cioè, non ce la vedo proprio! Però siccome fa la fotografa deve tenerla sempre tra le mani, pure quando non serve! Tipo nella scena all’inizio con hiddleston, quando scendono di sotto a vedere l’armamentario e si conoscono. Spunta fuori lei con la macchinetta e scoppio a ride come uno scemo! Perché la tieni sempre?! Se devi fare una foto la tiri fuori e la fai!!! M’ha ricordato la connelly all’epoca di blood diamond. Mi ricordo che pensai la stessa cosa. In ogni poster e foto di scena stava sempre con la macchinetta in mano per ricordare a tutti che è la fotografa! Jackson e Goodman tranquilli. L’unico bel personaggio alla fine è stato quello di john c. reilly. Almeno c’aveva un minimo di storia alle spalle, un po’ di caratterizzazione.

Un’altra cosa che non ho apprezzato troppo è il fatto che tutti i mostri, compreso kong, si vedono subito chiaramente! Ma subito! Neanche un po’ di suspence, no, te li sbattono subito in piena faccia!

So che è un blockbuster, non deve essere kubrick, ovviamente, quindi ste cose non m’hanno dato fastidio, alla fine. Ci passi sopra. Per un film del genere ci sta tranquillamente. Anzi, forse, addirittura, deve essere così, altrimenti sarebbe meno divertente.

In finale cazzatona gradevole con un bel sonoro e cgi non fastidiosa, che si amalgama bene col tutto. E poi c’è king kong, e io vado matto per le scimmie!

Ah, ovviamente c’è la solita scenetta finale (altro clichè di sti ultimi anni che sono arrivato ad odiare) che preannuncia i prossimi film con godzilla, mothra, king ghidorah ecc… vedremo.

Vedevo la locandina qua sopra. Oh, pure qua c’hanno dovuto mette gli anni 80! Cristo! Che cazzo c’entra? Non è che vanno messi per forza! Basta!!!

Tutto vero quel che dici, Tony. Anche se i difetti segnalati li considero “peccati veniali”. Personalmente, al bel Hiddleston avrei fatto tenere i capelli più lunghi (“settanteschi”, appunto): così com’è, pare pronto per una sfilata di Dolce & Gabbana 2017, altro che '73! La Larson sempre con quella cacchio di macchinetta in mano, sì, è proprio da tirare le orecchie al regista, giusto per ricordargli “Siamo spettatori con un minimo di sale in zucca, mica dei coglioni bovari del Wyoming, grazie!”. Ma, ripeto, la suddetta coppia fa innanzitutto “bella presenza”, e pace. La scenetta finale extra non so come giudicarla esatttamente: per la prima volta, gli yankee sfrutteranno nei loro film mostri finora “esclusiva” nipponica come la farfallona Mothra e il dragone a più teste Ghidorah?! Incrociamo le dita, e speriamo che le sceneggiature siano almeno adeguate…

Mi ha divertito parecchio, due ore molto piacevoli che sono davvero passate velocemente.

Ho trovato gli attori molto inadeguati tranne, forse, John C. Reilly e Samuel L. Jackson ma questo non mi ha disturbato più di tanto visto che non guardavo certo il film per vedere loro.
È vero che però Brie Larson è un assoluto disastro in questo film. Ok, è poco importante in un film del genere e quindi questa è un’osservazione che lascia il tempo che trova, ma se un’attrice interpreta il personaggio di una fotografa dovrebbe almeno essere capace di tenere in mano una fotocamera in maniera credibile. E invece no, questa poverina resta tutto il film con la macchinetta tra le mani e non è in grado di impugnarla correttamente quando scatta le foto. Fateci caso, è una cosa desolante.
In ogni caso non è che di queste cose me ne fregasse granché. Io volevo vedere mostri, roba che esplode, mazzate tra creature gigantesche e devo dire che ho avuto quello che cercavo.

Il blu ray è super (tra l’altro l’ho visto col mio nuovo proiettore e me la sono proprio goduta) e anche gli extra sono ben fatti e interessanti.

Visto a Giugno al cinema, sposo la rece di BMW, film cazzutissimo, coi suoi difetti che si dimenticano in fretta grazie ai pregi, tanta sostanza e l’idea intrigante di accoppiare Kong con Apocalypse, ritmo e musiche perfette. Flop in patria (168 vs un budget di 185) che ha recuperato alla grande all’estero, arrivando a 566 milioni, di cui 168 in Cina. Bellina la scena sui titoli di coda, intrigante quella dopo, spoilers beware:

//youtu.be/Jl39iEh3OJc

Per chi volesse approfittarne il BR 4K lo si trova da mediaworld a 14,99 €, che con la promo 50% diventano 7,50 €. Li vale tutti e visto in br fa veramente paura.

Ma io che non me ne intendo perchè ho ancora il lettore dvd, se dovessi prendere il bluetto , ho poi bisogno oltre al lettore di una tv che supporta il 4k? Io ho una smart tv a led…

Per il 4K ti serve una TV apposita, sì.

Però ti assicuro che anche la versione in 2K spacca, vai tranquillo.

Dai, fai il grande salto e passa all’alta definizione!
Se hai problemi, domande o bisogno di assistenza chiama pure il grande guru dell’HD, gu61.

L’ho trovato semplicemente insopportabile, sarà che la roba troppo “ANNI 70” mi è sempre stata sul gozzo, appena sufficiente.
Ci sono quelle cose troppo modernizzate che personalmente mi fanno venire il nervoso, tipo l’inutile ricerca di inutili dettagli, dall’isola sfacciatamente a forma di teschiofono arrabbiato, agli inutili motivetti sul manico della katana del lucidissimo pilota japponello per poi non parlare del trucco dei disgraziati della tribù e le loro cronologie 3d sui tronchi, è quel troppo non necessario a un film già perfetto di suo (quello di Guillermin) io boccio.

Alla fine ho comprato il dvd e me lo sono rigoduto, troppo smarzo. Ma solo a me lo sguardo di Kong ricorda quello di Clint Eastwood? Belle cariche anche le musiche e locations meravigliose!