La Ciociara (Vittorio De Sica, 1960)

L’ho rivisto ieri notte dopo un sacco di anni (ma proprio un sacco, ero al liceo quando l’ho visto la prima - e fino a ieri unica - volta).
Non l’ho mai voluto rivedere perché mi impressionò tantissimo, la scena del doppio stupro e tutta la parte finale mi mise troppo a disagio.

In effetti gli ultimi venti minuti del film sono una bella mazzata ancora oggi e pure ieri durante quella sequenza non vedevo l’ora che finisse.
Il film però non è tutto lì e l’ho davvero trovato bellissimo, con una Loren bellissima, mai così brava e che non avrà mai più un un personaggio così forte e riuscito. Il rapporto con la figlia è reso benissimo, con continui sprazzi di autenticità che incantano per la naturalezza con cui vengono messi in scena.
Tutti i personaggi di contorno, poi, sono ottimi, come quello di Raf Vallone, o il comunista interpretato da Belmondo (anche se quel ruolo poteva essere interpretato anche da qualcun altro e non sarebbe stato un problema).
Bravissimi anche Carlo Checchi nel padre dell’anziano padre di Belmondo e Luciano Pigozzi nei panni di un viscido fascista.
Estremamente sgradevole il personaggio di Renato Salvatori nel finale (sarebbe stato un ruolo perfetto per Franco Fabrizi).
Bellissimo film, comunque, mi sento in colpa per averlo trascurato per vent’anni.

Il blu ray italiano sarebbe eccellente se l’audio fosse sempre in sincrono, cosa che purtroppo non accade per tutta la durata del film. Ci sono infatti diversi momenti in cui l’audio è leggermente sfasato (e no, non si tratta del doppiaggio, so quello che dico). Il video comunque è ottimo.
Ci sono anche diversi extra tra cui una featurette con la figlia di De Sica e con Enrico Lucherini, decisamente interessante e con un paio di aneddoti molto curiosi.
Poi, oltre ai trailer, ci sono estratti dei cinegiornali dell’epoca, un rullo di ciak vari, una featurette sul restauro della pellicola e una scena alternativa (praticamente identica a quella montata).

Ricordo un remake televisivo in due parti che passò su Canale 5 all’inizio degli anni 90 (credo). Era diretto da Dino Risi ed era interpretato dalla stessa Loren che però poi lo disconobbe, in qualche modo. Credo che sia finito nel dimenticatoio…

Risulta trasmesso nel 1989.

Sì, è molto possibile che l’abbia visto a pezzi in quell’occasione.
Se non erro fu trasmesso in due serate consecutive e il fatto che durasse parecchio (se non erro erano due puntate di un paio d’ore ciascuna) mi fa pensare che fosse un adattamento più fedele del romanzo di Moravia.
Comunque sulla versione di Risi c’è proprio la damnatio memoriae, non ricordo repliche di nessun tipo, nessuno ne parla, nessuno la nomina.
Ricordo solo la Loren che diceva di aver commesso un grave errore decidendo di accettare di reinterpretare il personaggio della Ciociara quasi trent’anni dopo.

E’ vero che non si ricorda nulla della fiction tv Mediaset di quegli anni, né quel remake di un film molto famoso né altro (lo stesso Risi diresse alcuni altri film per la tv). Mi viene in mente pure il “La romana” televisivo, con la Lollobrigida. Anche se in altri casi ci sono state repliche mentre forse (mi fido) della seconda “Ciociara” no.

La ciociara anni 90 è stato trasmesso poco tempo fa di pomeriggio su rete4 e non era la prima volta
https://www.youtube.com/watch?v=hc7ENRlqE94

Uh… La descrizione del video parla di 4 puntate, io ne ricordo due, ma magari l’hanno spezzettato ulteriormente…