La città che aveva paura - The Town That Dreaded Sundown (Charles B. Pierce, 1976)


Wikipedia

Visto ieri sera da un ottimo mux circolante, con fonte video di qualità eccelsa (bd estero?) e audio italiano proveniente da non so quale fonte.
Diciamo che il doppiaggio italico è brutto, e fa perdere al film un buon 30%, per cui andrebbe visto in lingua originale.
Il film è impostato come una sorta di documentario, con tanto di voce narrante, sulla storia reale dell’“assassino fantasma”,
che nella cittadina di Texarcana (Texas), nel '46, uccise cinque persone. Era di fatto un killer di coppiette appartate in auto anche se poi in alcuni casi entrerà nelle case delle vittime, e le similitudini con il mostro di Firenze sono agghiaccianti. C’è persino l’assalto a una coppietta che assomiglia a quello compiuto dal mostro di Firenze contro Paolo Mainardi e Antonella Migliorini, dove l’uomo - solo ferito- riuscì a mettere in moto l’auto e a tentare la fuga.
Il film non risparmia scene cruente, e si segue senza noia. Non un capolavoro, ma comunque un buon film.

Probabilmente il video è tratto dal BR della Eureka! che è davvero ottimo considerando che con le scene buie c’era il rischio di non vedere nulla, è disponibile anche in DVD essendo dual version. Comunque film discreto, un po’ lento nei dialoghi ma ha une bella atmosfera ‘southern’ ed il killer ha una gran estetica nasty, avrei voluto vederlo più spesso ma così magari smorza il mistero della sua figura.

Qualche anno fa ne hanno fatto un sequel con lo stesso titolo.