La donna e lo spettro - The Ghost breakers (G.Marshall, 1940)

Dopo essermi gustato Abbott and Costello meet Frankenstein (da bluray), ancora affamato di commedie horror classiche, sono incappato in questo The Ghost Breakers e ne sono rimasto deliziato: per un gioco di equivoci, un attore della radio si ritrova in viaggio per Cuba insieme ad una ragazza, neo-ereditiera di un castello infestato dai fantasmi. La ragazza però rischia la vita dato che qualcun altro vorrebbe mettere le mani sulla proprietà.
Mix perfetto di comicità (Bob Hope spara freddure con disinvoltura e la sua spalla, un giovane di colore, è divertentissimo) e di spaventi (ci sono fantasmi, c’è il lugubre castello, c’è uno zombie) con un pizzico di avventura (c’è un tesoro nascosto da trovare, passaggi segreti, c’è una prova finale che ricorda molto l’organo da suonare dei Goonies). Parti minori per due grandi come Anthony Quinn e Richard Carlson (It Came from Outer Space, Creature from the Black Lagoon). Visto in inglese, c’è un DVD italiano in giro e mi piacerebbe recuperare il remake del 1953, con Jerry Lewis e Dean Martin, intitolato Morti di paura (Scared Stiff), stessa storia e stesso regista di The Ghost Breakers!

2 Mi Piace

Belli entrambi, ma Lewis e Martin hanno una marcia in più nei numeri di varietà come la presenza di Carmen Miranda e la sua imitazione fatta da Jerry. Bob Hope e Bing Crosby appaiono nel remake in una breve scena.

2 Mi Piace