La leggenda del santo bevitore (E. Olmi, 1988)

www.imdb.com/title/tt095513/?ref_=fn_tt_tt_1

Olmi non è fra i miei registi italiani preferiti di sempre, ma lo rispetto per un certo rigore (anche estetico) e l’indubbia intelligenza. “La leggenda…”, tratto da un racconto di Joseph Roth, conquistò nel 1988 il leone d’oro al festival di Venezia. Non senza polemiche, più o meno sterili: a distanza di un trentennio(!!), sappiamo che al festival si sono avute vittorie ben più discutibili o esecrabili (specie negli ultimi anni). Più che la storia (semplice, ma come diceva un certo Walter Sobchak “La sua bellezza sta nella sua semplicità”), contano le immagini (a cura del maestro Spinotti) e le atmosfere (con Olmi decisamente a suo agio in una Parigi “senza tempo”). A dominare la scena, c’è innanzitutto uno splendido Rutger Hauer (doppiato con sensibilità e sapienza dal defunto Francesco Carnelutti): un attore fortemente “fisico”, lo sappiamo bene, ma perfetto nel ruolo “spirituale” di senzatetto dallo sguardo limpido e l’animo buono. Da noi, c’era un buon dvd CG, suppongo fuori catalogo. A colmare l’ennesima lacuna sul cinema italiano, la “solita” Arrow, in un br che pare davvero notevole, vedi www.dvdbeaver.com/film6/blu-ray_reviews_78/legend_of_the_holy_drinker_blu-ray.htm