La Liceale nella classe dei ripetenti

comunque il film in cui è davvero scatenata è Dolce calda Lisa e resta da verificare se compaia veramente anche in Cannibal holocaust e La montagna del dio cannibale.

La tizia a destra (per me la più figa delle 3) è invece Hélène Chauvin che compare anche in Autostop rosso sangue ma quei furboni di imdb non mi accettano la segnalazione

Mah, in CH proprio no, a meno che non sia camuffata da cannibalessa… comunque c’è un bel po’ di confusione su questa Luigina Rocchi, appare con almeno 3-4 nomi diversi. Boh.

si stando al grandissimo libro luce rossa appena uscito di andrea napoli e grattarola, in CH la Rocchi appare nella parte di un’indigena

Ah, interessante… io ero rimasto che Deodato era andato a Leticia, in Colombia, a girare gli esterni del film, salvo quelli a New York chiaramente.

Vuol dire che si sono portati dietro un’attrice dall’Italia per un microruolo semi-invisibile? C’è qualcosa che non mi torna…

Ho rivisto dopo 42 anni questo che è stato il mio primo film vietato ai minori visto al cinema. Al di là della botta di nostalgia, anche la visione “adulta” mi ha confermato che si tratta della migliore commedia sexy di quel periodo. Il binomio Banfi - D’Angelo è irresistibile così come tutte le gag messe in scena dagli altri protagonisti. Bravissima la De Felice,l’ipersensibile professoressa di matematica e fra gli studenti quella gran faccia di bronzo del povero Stefano Amato (l’ho incontrato più di una volta vicino casa mia). Poi, vabbè, Gloria Guida… era la mia preferita in assoluto.
Film fantastico che stacca tutti gli altri (forse solo “La dottoressa ci sta col colonnello” nei miei gusti ci si avvicina).