La montagna sacra (la scena della croce di televisori)

Ho visto stasera La Montagna sacra in pellicola, e c’era la famosa scena mancante nella versione rarovideo e presente nella CVR.

In effetti è una scena abbastanza pesante.
Si trova durante il pezzo in cui viene presentato il discepolo proveniente da giove. Praticamente, dopo aver fatto le scale con la moglie lui entra in una stanza. Questa stanza è organizzata come una spece di cappella. Sul muro sta un poster di Flash della DC comics e sotto di esso, sul pavimento, ci sono dei televisori disposti uno sopra all’altro che formano una croce. Trasmettono un film, non si capisce di che si tratti.

Davanti alla tv ci sta il figlio dell’uomo (è un bambino sui 10 anni), sdraiato sul divano con accanto una bambina tutta nuda che accarezza, mi pare sul sedere. Il bambino parla un pochino col padre, poi si fa lasciare dei soldi coi quali paga la bambina. Poi il padre esce e il bambino (che è vestito) gira la bambina sul divano e poi le si infila tra le gambe.

Fine della sequenza.

Se volete continuare a chiaccherare del film fatelo pure qui :wink:

E’ uno dei miei film preferiti in assoluto. Visionario (e visivo), onirico, carico di simbolismi esoterici, ostico dal punto di vista narrativo, ma assolutamente accattivante dal punto di vista del’immagine.

Geniale il finale:

I sette rimasti salgono in cima alla montagna e scoprono che i nove immortali attorno al tavolo non sono altro che fantocci, tutti tranne uno, che è proprio l’Alchimista, il quale comincia, fra le risate generali, a fare sberleffi da bambino. Poi, in tono serio, scopre le carte dell’intera messa in scena: “Vi promisi il Grande Segreto e non vi deluderò. Questa è la fine della nostra avventura? No, niente ha fine. Venimmo alla ricerca dell’immortalità per essere dèi, ed eccoci qui, mortali, più umani che mai. Se non trovammo l’immortalità almeno trovammo la realtà. Incominciammo in una favola, abbiamo trovato la vita. Ma, questa vita è realtà? No è un FILM. Zoom indietro!!” Al suo comando, la mdp allarga l’inquadratura fino a scoprire l’intero profilmico: luci, microfoni, troupe del film. E ancora: “Noi non siamo che immagini, sogni, fotografie. Non dobbiamo restare qui, prigionieri. Romperemo l’iilusione. Questa è Maya. La vita reale ci attende.”. Abbandonata la finzione il gruppo si allontana mentre mantra risuonano come da principio.

Come ho già detto in altri forum , per me la Montagna Sacra è stata una vera e propria esperienza. Ricordo ancora quando vidi il film per la prima volta, da una vhs doppiata, a notte fonda. Mi rapì letterelmente, rimasi folgorato dalle immagini, qualocosa cambiò per sempre. Certo sarà pacchiano per alcuni, ma rimane per me un film importante, da allora seguo (seguivo, visto che ormai non hoi neanche il tempo di paiciare) Jodorowsky anche nelle altre sue espressioni artistiche. Maestro di vita!

Stessa sensazione, caro luciferrising :wink:
Con Jodo credo funzioni così, o lo si ama o lo si odia fin da subito, difficile trovare vie di mezzo o mediazioni. L’unica cosa che potrei rimproverargli è forse una compiaciuta voglia di andare oltre, come se si divertisse nel mandare messaggi criptici ed indecifrabili.
Quando invece, a mio avviso, il vero saggio è colui che riesce a esprire in maniera semplice concetti difficili :blahblah:

Pare che nella nuova versione dvd che uscirà per la Raro suddetta scena della croce di televisioni venga reintegrata

Mi pare di ricordare che ci siano altre brevi sequenze assenti nel dvd rarovideo e presenti invece nella versione cinematografica uscita all’epoca (e forse anche nella vecchia vhs), qualcuno sa quali?

Si parlava della scena del dialogo tra l’Alchimista ed il ladro, al quale si rivolge dicendo “Tu non sei che merda, puoi mutare te stesso in oro”.
Ecco, così veniva segnalato da qualcuno, però mi ricordo che contraollai io stess, e la scena era presente.
Poi di altro non ricordo.

La suddetta scena è presente nel nuovo DVD, ma è inserita tra gli extra assieme alle altre scene tagliate…

Nella versione Anchor Bay invece le scene “tagliate” sono integrate nel film?

Purtroppo no, sono presenti come extra con commento audio di Jodo.

Sono in attesa che mi arrivi il nuovo Jodo box della Raro

qualcuno mi sa dire perchè la prima versione della Raro dura 112’38’’ mentre quella rimasterizzata dura 110’39’’?

Se ben ricordo negli extra del dvd Raro il regista dice d’aver rimosso di sua iniziativa questa scena nella versione restaurata del film per evitare d’essere tacciato di pedofilia.

diverso anche il finale, con i titoli di coda che scorrono sulle immagini della troupe invece che su sfondo bianco

Segnalo che il filmone del maestro sudamericano è uscito addirittura in br, abbinato a “El topo”, per la Mustang (una tantum pure loro editano film in hd!!). Su Amazon il cofanetto sta a meno di 16 euro…
P.S. Confronto fra dvd e br su www.dvdbeaver.com/film3/blu-ray_reviews53/the_holy_mountain_blu-ray.htm Pure “El topo” su www.dvdbeaver.com/film3/blu-ray_reviews53/el_topo_blu-ray.htm