La Signora Gioca Bene A Scopa?

Visto ieri questo delizioso film di Carmineo con la divina Fenech, un bravissimo Giuffrè, Franca Valeri (sempre in forma), Carlo Delle Piane, Oreste Lionello, Enzo Cannavale…senza dimenticare una mia preferita, Adriana Facchetti/Giuditta.

È stata l’ora tarda, o è giustificata la mia impressione che il dvd NoShame sia una fetenzia? :confused:

No non l’ho trovato così scadente, o cmq non certo ai livelli di Classe mista e Quelle strane gocce di sangue che sono riversamenti da master analogici

Touché. È che oltre a vari graffi ho notato un paio di fastidiosi “scatti”.

conmedia sexy piuttosto riuscita,ottimo ritmo
girato a parma

Film gustosissimo, e la Fenech che mangia macrobiotico mi esalta!:smiley:

mitica la scena in cui Oreste Lionello dice “io faccio un cinema di rottura” e un’attrice risponde subitissimo: “di coglioni!” :slight_smile:

Giuffrè qui, come in “Il trafficone” e in “Bella, ricca…” è ai suoi massimi sotrici.
La Fenech in questo film è per me particolarmente arrapante. Forse perché, tra tutti quelli che ho visto, è il film in cui è più magra.

>La Fenech in questo film è per me particolarmente arrapante

Arf! Lo penso anch’io. Mi sono rimaste impresse del film le sue apparizioni svestita (più che la performance di Giuffrè :oops:)

Film divertente e Fenech in massimo spolvero, ma sopratutto titolo da culto, tanto quanto Vedova inconsolabile… (topic sui titoli a parte)

Notte 21/22 marzo, 00:00, Rete 4

ovviamente master cut e formato errato

Peccato comunque penso che lo registrerò, è un Fenech-movie che ancora mi manca ma in tv è passato sempre cut? Ho paura di si

Una cosa positiva però c’è stata… al termine del film è andata in onda un intervista di 5 minuti ad Edwige Fenech.

Si ma purtroppo fatta da una giornalista di Costanzo che sicuramente non ne sapeva nulla sull’argomento. Mi sa come di cavalcare una cosa trendy, ma potrei sbagliarmi

Mitico Carlo Giuffrè quando, e come, convince la cliente del proprio negozio ad acquistare un paio di scarpe…
…il dvd no shame mi pare buono e meglio di tanti altri in giro e mi sembra pure uncut, per cui Almayer se mi indichi i punti ti verifico volentieri gli scatti e ci risentiamo.:slight_smile:

Oddio, il mio post è di 2 anni fa, quindi non ricordo, lo dovrei rivisionare, ma non parlavo di tagli, semplici “scatti” di pellicola.

visto di recente…sicuramente una bella “pochade” che a differenza di altri titoli del filone punta anche su una trama abbastanza articolata, e su un cast eccellente. La Sig.ra Valeri nella veste di una lolita un pò troppo stagionata, e come sottolineato da molti una Edwige con una fisicità dirompente.
Da culto la scena in cui la Valeri scopre un dipindo che raffigura Giuffrè, incompiuto proprio nel particolare delle pubende…
Il DVD nel complesso è accettabile, anche se chiaramente lo strombazzato lavoro di restauro mi sà di sola…

Con colpevole ritardo, appena finito di vedere. Un giro di battute e doppi sensi gustoso che non scade mai nella volgarità gratuita. La Fenech è arrapante sì, ma va sottolineato che è semplicemente bellissima.

sto per decidermi se aquistare o no il dvd del film , ma non so se il dvd e cut o no , qualcuno potra dirmelo.

io il film lo avevo su una videocassetta registrata da videoteca ed era uncut , lo so perche rete 4 tagliave scene e battute che nella cassetta cerano.

secondo me e uno dei migliori film con carlo giuffre.

io non l’ho trovato proprio proprio divertentissimo questo film. E’ carino, non dico di no, ma secondo me promette più di quello che dà, un po’ per il titolo (geniale ed ingombrante al contempo), un po’ per il cast, che è di gran livello e che in qualche caso è persino un po’ sprecato (Franca Valeri). Giuffrè grandissimo, come sempre. La Fenech è di una bellezza indiscutibile, ma per me la magrezza che sfoggia in questo film la svilisce un po’. Nella scena della doccia, quando appare di profilo, le si possono praticamente contare le costole.

Totalmente assurdo poi l’accento da tottor-kranz-tetesco-ti-cermania che le affibbiano. Passi che veniva naturalmente sempre doppiata in italiano, ma riuscire ad accettare che la “francescina con la erre moscia più famosa del nostro cinema bis” (come dice Lupi :-p ), parlasse addirittura con una macchiettistica cadenza crucca era davvero pretendere troppo. Ad ogni proferir di battuta della Fenech il suo personaggio risulta irreale, posticcio. Tanto valeva ricorrere ad un’altra attrice, altrettanto avvenente e magari con fattezze più ariane e meno mediterranee.