L'agnello (Mario Piredda, 2019)

interessante spaccato dell’entroterra sardo, con una storia che però non ha le spalle per reggere un’ora e mezza e viene riempita di digressioni inutili che ammazzano il pathos
inoltre il regista sarebbe anche bravo a raccontare la vita di questi burberi, con un discreto cast al suo servizio e un’ambientazione che è la cosa migliore del film
ma, non so se per autocompiacimento o amore per i personaggi, si intestardisce con dei piani sequenza che alla lunga vengono a noia
in ogni caso merita la visione

1 Mi Piace