Le lunghe notti della Gestapo

Accattato ieri a 5 euro. Il master è in 2.35 non anamorfico e abbastanza devastato. Però è il primo nazi porno uscito in italia in digitale (Brass a parte).
Sbaglio?

no, non sbagli, al momento è il primo e l’unico (Brass escluso).

Per cosa è uscito?!

AVO
e sai cosa vedi…

http://www.avofilm.it/dvdr/9050.html

occhio che la scheda dice 4/3. ma come detto è un buon 2.35

Uno dei meno peggio, insieme a La svastica nel ventre e soprattutto L’ultima Orgia del Terzo Reich (per me il migliore).

Che bello quando uscì in VHS su AVO, ancora mi ricordo la pubblicità nell’ ultima pagina di uno dei primi nocturno.

Mi ha sempre annoiato a morte

la scena con le palline scandita dagli heil è un must:eek:

Di questo film è molto interessante (almeno per il sottoscritto) la location brianzola, il medievale castello di Carimate, vicino a Como, ora sede di un prestigioso ristorante.
Questo è il castello nel film:

e questo è il castello oggi (se dovete sposarsi, qui organizzano fastose cerimonie):

Alcuni siti:
http://www.castellodicarimate.com/uk/picture.html#

http://www.icastelli.net/hotel.php?id=47&lingua=ita

Rivisto ieri, l’edizione avo è quello che è…il film pure, ho rischiato l’abbiocco ben 2 times!:-p

OT
ci sono stato due anni fa al matrimonio di un amico… strano che sia ancora intatto… finita la cena me lo ricordavo messo peggio, l’avranno restaurato :slight_smile:

Ahemm, ci sarebbe anche Il Portiere di Notte della Cavani.

e anche “la caduta degli dei” anche se li siamo più sul versante uran-nazi o ricchiosvastica :cool:

Spero che la domanda non sia troppo banale, ma che voi sappiate la versione in vhs uscita per la shendene anni fa nella serie “Sex and violence” è cut? Thanks :slight_smile:

nel vecchissimo BOOK Nocturno dedicato ai Nazi veniva segnalata come integrale. a meno che il compilatore non si fosse dimenticato di scrivere “cut” accanto all’edizione -in tante altre schede l’annotazione c’è.

cmq credo si tratti di un master integrale rispetto alla versione italiana infatti in un’altra nota si può leggere, cito testualmente da “top sleazy”: colpiscono anche le bizzarre cerimonie erotico-simboliche di I. Marchal e P. Maiolini (purtroppo cut nella versione italiana)…

rispetto alla “violenza”, cmq, non dovrebbero esserci tagli.
il film lo ricordo come abbastanza interessante considerato all’interno del filone;)

Vero, anche io lo considero molto interessante all’interno del filone, comunque riguardandolo si vede che è cut, o almeno lo si intuisce…peccato perchè è tutto orchestrato bene, i tempi, le figure femminili, le bizzarrìe…la regia non è per niente male e in più è un bel widescreen, sarebbe stato un lavoro perfetto se non fosse stato tagliato :cool:

pagato 2 euri, spero ke almeno quelli li vale… :slight_smile:
m ha sempre incuriosito i nazi italiani anni '70, ma nn ne ho mai visti… questo è il primo ke vedrò :confused:

Li vale, li vale, vedrai che delirio, ovviamente ti deve un po’ piacere il genere o comunque devi essere almeno un po’ curioso nel voler approfondire un certo cinema :swat:

La versione della vhs Shendene & Moizzi/Cinemanetwork ha la durata di 92’03’’
Appena ho un po’ di tempo controllo anche la durata del dvd Media Blasters intitolato Red night of the Gestapo, regione 1 e senza audio italiano che, mi pare di aver letto da qualche parte, o è più lunga o ha sequenze alternative, anche se, vista la durata della vhs italiana mi pare difficile possa durare di più ma tutto è possibile.

Ecco alcuni fotogrammi della vhs riversata su dvd-r