Liberi Armati Pericolosi


LIBERI, ARMATI, PERICOLOSI (1976) - Romolo Guerrieri
Con: Tomas Milian, Eleonora Giorgi, Diego Abatantuono, Venantino Venantini, Benjamin Lev, Stefano Patrizi…
Soggetto: Fernando Di Leo, Giorgio Scerbanenco
Sceneggitura: Fernando Di Leo, Nino Ducci
Musiche: Gianfranco Plenizio, Enrico Pieranunzi


Ho comprato oggi il dvd raro/nocturno di questo gran bel film.
A parte il soggetto tratto da un racconto del mai troppo “grande” Giorgio Scerbanenco,devo dire di essere stato piacevolmente sorpreso anche dalla recitazione.Tomas Milian riveste molto bene i panni del commissario scazzato e incazzoso dando alla storia il gusto che trasmette leggendola.
Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche, più che discreto il documentario all’interno del dvd (“Ragazzi Fuori”) e eccellente la qualità video.
Nota negativa:l’Audio è molto basso occorre quindi alzare notevolmente il volume durante la visione.
Occhio (come già saprete) all’intro Nocturno che sfonderebbe i timpani anche a un cofotico…

Concordo. Tempo addietro difesi la “Federal” per le medesime ragioni.

>devo dire di essere stato piacevolmente sorpreso anche dalla recitazione

concordo, a parte la giorgi che è proprio cagna

voglio credere che questa risposta andava intesa nel topic vicino riguardante cecchi gori, o il già labile equilibrio mentale che ti contraddistingueva ha fatto il suo tempo :badger: :nelson: :emot-laug

Dio mio…

con la presenza di un giovanissimo Abatantuono

Eh, gran bel film, anche se ho trovato un po’ moralistica (ma dobbiamo forse ritornare all’Italia democristiana di quegli anni per comprenderla!) la paternale che Milian fa ai genitori dei ragazzi in commissariato, dove dice che “se i figli sono delinquenti la colpa è dei genitori”.
In ogni caso un gran bel film, un “road-movie” denso di azione che io associo a cani arrabbiati di Bava: cambiano gli scenari e gli “obiettivi”, ma vi sono secondo me diversi punti di contatto.
Interessante anche l’intervista extra a Girolami-Guerrieri, in cui si parla degli aspetti “caratteriali” di Milian (a cui accennai in un precedente post).
Se non avessi saputo della presenza di Abatantuono, manco l’avrei riconosciuto!!

possibile che a me sto film non è mai piaciuto granchè??? boh…forse il pezzo con abatantuono e successiva rapina al market è l’unica parte che mi è piaciuta

figurate,io ho dovuto faticà parecchio prima di convircermi del tutto

Per una volta ci troviamo d’accordo, AFX…

A me è piaciuto. Solito ineccepibile Milian. Anche i tre sbandati sono in parte. Abatantuono irriconoscibile e tutto sommato, abbastanza irrilevante nell’economia del film. Sono due racconti di Scerbanenco uniti (tratti da Milano calibro 9). Concordo sulla Giorgi cagna (ma in quale film non lo è? forse Storia di una monaca di clausura? e perchè, Appassionata? Tutti sanno perchè recitava…). Non mi piace tanto la colonna sonora con quel pezzo in inglese. Era meglio un groove da poliziottesco classico.

Condivido quanto detto dal Prof. Gimsey, aggiungendo che la o.s.t. è davvero pessima ed inflazionata.

Sarò pettegolo ma vorrei sapere della Giorgi…in che senso tutti sanno perchè recitava ???:confused:

Anche io ho avuto difficoltà a riconscere Abatantuono, il biondo era anche in Roma l’altra faccia della violenza se mi ricordo bene.

bhè si è irriconoscibile:

io lo sto aspettando da quasi un mese…ormai alla thrauma dovrebbero essere pronti, almeno spero!
Sono veramente curioso a riguardo di questo film…anche per le presenze di abatantuono e della Giorgi…ma non ho capito ancora a cosa vi riferivate sulla sua recitazione :sad:

Sarò pettegolo ma vorrei sapere della Giorgi…in che senso tutti sanno perchè recitava ???

Forse perchè era la moglie di Rizzoli, all’epoca uno degli uomini più influenti d’Italia…
:slight_smile:

a me è piacuto poco,soprattutto la prima parte,invece la seconda parte è molto meglio,la giorgi invece in questo film a me non è dispiaciuta,milian invece si vede poco ha un ruolo quasi decorativo all interno del film.poi nel finale c’è un grosso errore di sceneggiatura(come fa la polizia a sapere che i 2 ragazzi sono nella macchina bianca?)e addirittura nella rapina in banca appena escono patrizi e l’altro attore dalla banca invece di precipitarsi in macchina per scappare ci vanno quasi a rallentantore,patrizi apre lo sportello lentissimamente,guarda un paio di secondi in giro poi entra,e poi le musiche sdolcinate sono assolutamente fuori luogo
voto 6

A me questo noir piace abbastanza,soprattutto nello struggente e anti-consolatorio finale.A mio avviso le musiche sdolcinate erano tutt’altro che fuori luogo;hanno lo stesso effetto straniante e disturbante della colonna sonora composta da Ortolani per Cannibal Holocaust,considerate le efferatezze che passano sullo schermo.

Ti spiace usare la funzione “spoiler”?C’è il tastino in alto a destra,e considerato che c’è chi il film lo deve ancora vedere…:slight_smile: