L'Insegnante (Nando Cicero, 1975)

http://www.imdb.com/title/tt0073170

Uè, stiamo scherzando, possibile che manchi un thread sulla prima Insegnante, il film iniziatore del sottofilone dei cosiddetti “scolastici”?! :wink:

Chi se ne intende ha scritto che qui nascono tutti i cliché che il genere poi porterà con sé nelle sue infinite riproduzioni: presidi farabutti e corrotti, collusi col potere politico e/o ecclesiastico, professori imbranati e remissivi, vittime sacrificali degli studenti, bidelli guasconi e opportunisti, supplenti e/o professoresse di ruolo giovani e appetitose, ragazzi indisciplinati, unicamente impegnati a commettere scherzi atroci e svestire le compagne (e le loro madri, e le proprie insegnanti).

La sceneggiatura è piena di momenti grevi, sia a livello di dialoghi che di situazioni, ma alla Fenech comunque basta pochissimo per incendiare gli animi, una gonna non troppo lunga, il collant da risistemare, una camicetta che si apre sul petto. Comicità tutta genitale, di lana grossa, grossissima, anche se bisogna ammettere che spesso e volentieri la risata scappa. Il personaggio di Pea è particolarmente antipatico, io almeno l’ho trovato insopportabile.
Con questo film siamo oltre il cult, siamo alla Nascita di Venere del Botticelli, qualcosa che rimarrà impresso per sempre nella filmografia di genere del cinema italiano (due miliardi di incasso di allora). Nel 1975 Nando Cicero e la Fenech distrussero una volta e per sempre l’idilliaco mondo fatato della scuola da Libro Cuore, per far piombare gli adolescenti di allora (e di molte generazioni a venire) nell’incubo erotico più devastante che si ricordi a memeria d’uomo.

Praticamente, quoto. A suo modo, un classico o quasi, e per molti aspetti “epocale”. E comunque, un film molto più riuscito e soprattutto efficace di quanto parecchi critici, ancora oggi, vogliano ammettere. Piccolo grande dettaglio “straculto”: la Coluzzi, per contrasti con Cicero, rifiuto’ di doppiarsi. Dimodoche ', a darle voce abbiamo addirittura. .Oreste Lionello!

Sicuramente è da considerarsi un pietra miliare della commedia erotica si rifa’ un po’ a Malizia e Grazie nonna ,ma e’ decisamente più trash ,ha comunque il merito di dare il via al filone “scolastico” che tanto verrà riproposto negli anni a venire.
Storia a parte c’ è un gran cast di attori a fare la differenza e a rendere piacevole il film menzione d’onore per la Fenech brava e sexy come sempre , Alvaro Vitali inedito che parla in siculo , Gianfranco D’angelo con simpatie naziste ,poi i vari Carotenuto , Caprioli , Cannavale e la simpaticissima Francesca Romana Coluzzi.