L'ultimo uomo della terra (Ubaldo ragona, 1964)

Concordo pienamente con Caltiki.

Comparandolo con il remake fatto l’anno scorso (“Io Sono Leggenda” con Will Smith,carino,per carità),riesco solo a dire che “L’ultimo Uomo Della Terra” con Price,é milllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllle volte meglio di qualsiasi pellicola che abbia attinto al libro di Matheson.

Giusto per riportare un esempio (e pure off topic,ma non tanto) : una sera feci vedere “Non Aprite Quella Porta” di Hooper a dei miei amici,e loro ci risero sopra…una di essi mi disse che preferiva la ciofeca fatta da poco al cinema,molto più splatterosa e con molti più colpi di scena.

Questo per dire,come già detto da Tuchulcha,che oggi siamo più scafati a certe cose,ma per fortuna,compreso me stesso,ci sono persone che trovano più inquietante e magari più disturbante,l’atmosfera (e in questo caso la recitazione di Price),piuttosto che un mostro che salta fuori all’improvviso,facendoti venire un colpo…io dico : ma che cinema é questo qua?:mad:

P.S. : appena riesco a visionare “1975 Occhi Bianchi Sul Pianeta Terra”,potrò dire altro…

Ottimo film, un caposaldo del genere. Alcune squenze dell’eur sono nella leggenda cinematografica in tutti i sensi, grazie anche a Delli Colli. Dei tre film ispirati a Matheson, sicuramente il più fedele al testo. Price è un mostro di bravura, mentre il resto del cast, pur non emergendo, è abbastanza funzionale allla causa. Ho visto da poco la versione USA, che trovo maggiormente incisiva nelle desolate scene panoramiche all’Eur (si sofferma di più nelle sequenze di desolazione morte) ma manca di alcuni dialoghi che invecie sono perfetti nella storia.

:wink: Salve ho acquistato l’edizione a doppio disco e ho riscontrato che il disco in cui c’è il film salta alcune scene tra i minuti 52 e 55. Tra l’altro una prima copia difettosa mi era stata già cambiata. Qualcun altro ha riscontrato tale difetto? Grazie per le eventuali risposte

era capitato anche a me:)
anche la sostituzione era andata male… mi sono poi rivolto direttamente alla RHV e velocemente hanno risolto il problema.
contatta la rhv… adesso non ricordo più l’indirizzo… ma è facile beccarlo in rete:)

Ciao, scusami io ho trovato il seguente indirizzo:
Ripley’S Home Video S.R.L.
00181 Roma (RM) -
Via Rinaldi Don Filippo, 9
tel:06 7885101206-7885037806-78141602
Volevo solo capire come hai fatto, cioè li hai chiamati, poi glielo hai rispedito e loro te l’han sostituito. E’ così? Grazie della risposta…

no io avevo contattato la RHV via mail.
ho ricevuto risposta esattamente dopo 5 minuti dall’invio della mail.
mi avevano mandato l’indirizzo del responsabile di produzione (se ricordo bene era proprio il responsabile di produzione) e gli ho scritto spiegando il problema… spiegando che già avevo fatto una sostituzione attraverso il negozio in cui avevo comprato la prima edizione difettosa ma che, purtroppo, anche il disco sostituito presentava i medesimi problemi.
il tizio, gentilissimo ed educatissimo, mi ha risposto subito e mi ha mandato a casa un disco verificato da loro senza nemmeno chiedermi quello difettoso. sono stati meravigliosi, non ci credevo:))

grande RHV!

Visto per la prima volta un paio d’anni fa, proprio mentre davano al cinema il remake con Will Smith.
Mi piacque abbastanza da non voler vedere il remake.

Rivisto ieri sera dopo secoli nel doppio dvd RHV… non è un capolavoro ma, oltre ad essere il più fedele al testo di partenza mathesoniano, è un film fondamentale! Ritengo impossibile che Romero per il suo esordio non abbia attinto qualcosa (oltre che dal romanzo di Matheson) da questo film. Inoltre, pur non essendo registicamente eccelso, regale diverse scene memorabili, come ad esempio il fuori fuoco sulla faccia di Price, assediato dentro casa sua mentre alza il volume del giradischi per non sentire le grida dei vampiri/morti viventi. Cmq da quanto scritto nel libretto allegato la sceneggiatura del film è opera anche di Matheson che però, dopo alcune discussioni col produttore anche riguardo la scelta di Vincent Price come protagonista (Matheson avrebbe preferito un interprete 30enne), ritirò la firma dalla sceneggiatura sostituendola con uno pseudonimo.

Versione a doppio disco interessante, anche se il quadro, seppur upscalato, era affetto da un tremolio abbastanza persistente e da scarsa definizione dei contorni. Interessante ma forse un po’ troppo autoreferenziale e lungo l’interevento di Dardano Sacchetti. Buona l’idea della mappa con le location ma realizzata un po’ frettolosamente la comparazione delle immagini odierne con quelle dell’epoca. Nel confronto tra le due versioni consiglio a chi ha visto quella americana di recuperare quella italiana dato che, a parte qualche lieve differenza nei titoli di testa, la versione Usa è sicuramente “edulcorata” in quanto mancante di due dialoghi fondamentali, peraltro i più angoscianti e dal profilo più politico-esistenzialista-nichilista, presumibilmente residuo della originale sceneggiatura scritta da Matheson.

Ottimo l’uso della colonna sonora (peraltro riciclata da un film americano più vecchio) che contribuisce, insieme al persistente e continuo rumore del vento, a infondere angoscia nello spettatore come di rado riescono a fare i film più recenti.

Capolavoro forse no ma sicuramente si tratta di un film imprescindibile come sorta di capostipite di una lunga serie di film a venire. Improponibile il confronto con l’orrendo “Io sono leggenda” con Will Smith, ma questo film da molti punti anche a “The Omega Man”, che per quanto io adori non ho problemi a riconoscere come sia troppo ancorato ad un certo modo “seventies” di intendere la fantascienza, mentre il film con Price, benché più vecchio, risulta maggiormente universale e senza tempo.

A fine luglio 2011 in Germania dovrebbe uscire in BLU RAY!

http://www.amazon.de/dp/B0053V5XIA/ref=nosim?tag=dvdbeaver0c-21&link_code=as2&creativeASIN=B0053V5XIA&creative=374929&camp=211189;bcsi-ac-DF4CEB9F957C9077=1CEC701E000005035ZTwYaB7rnN9GU1anknL81JOXzf/AgAAAwUAABAxHwEIBwAAVgEAAFLDBAA=

Audio e sottotitoli in Tedesco e in Inglese (niente italiano stando a quanto riportato su Amazon.De). Il prezzo è ultrapopolare.

Ho preso l’edizione americana https://www.amazon.com/Last-Man-Earth-Black-White/dp/B001BSBBNK, che contiene una versione colorizzata del film, di cui posto qualche immagine.
Se interessa, ne ho fatto un mux.

è annunciato il Blu Ray con audio italiota per la Mediatarget

Quelli della mediatarget (che ad occhio mi paiono dei bootleggari, ma forse :giorgiob: potrebbe essere più preciso sull’argomento) hanno fatto uscire il film in versione colorizzata.

Non sono bootlegari.

Ma perchè farlo uscire in versione colorizzata? non è sempre stato in bianco e nero?

Lo so che è un sacrilegio, ma segnalo questa copia ricolorata del film recentemente comparsa su yotube:

2 Mi Piace

Colorato o no, per me questo e’ il miglior adattamento (nonche’ il piu’ fedele) del libro. Rispetto a quest’ultimo il finale e’ diverso, ma non per questo meno affascinante e, possibilmente, ancora piu’ cupo (sempre se la memoria non mi inganna).

Ciao!
C.

3 Mi Piace

Pur essendo un grandissimo attore quel nazista di Vincent Price era un po’ troppo in età per il ruolo. È curioso che in alcuni punti ci sono i cartelli in inglese, mentre in altri si vedono delle prime pagine del Messaggero. Inoltre verso la fine quando sta su un terrazzo si vede una porta su cui è scritto ‘scuola di Gesù’.

1 Mi Piace

Proprio all’inizio, da un comignolo esce del fumo.

2 Mi Piace

Beh l’inizio è epico con i palazzoni di quella che sembra San Lorenzo spacciati per Los Angeles.
Anche se era già tutto nel romanzo di Matheson, è da questo film che nell’immaginario collettivo si impose la trovata dei soldi ormai inutili fatti volare dal vento.
O meglio, il film all’epoca non lo vide praticamente nessuno, ma qualcuno si ricordò di questa soluzione visiva che venne replicata per parecchi film a venire.

2 Mi Piace