L'uomo che uccise se stesso.

Finalmente in dvd, in Italia e per l’Universal, “L’uomo che uccise se stesso” il celebre film inglese diretto da Basil Dearden ed interpretato (magistralmente) da Roger Moore.
E’ una storia, tutta particolare, di DOPPELGANGER che anticipa (di molti anni) certe caratteristiche proprie del Cinema a venire: alla sua uscita, per l’inconsueta vicenda, destò molto scalpore e ruppe gli argini di una certa tradizione filmica vetusta e fatiscente (specie nel suo Paese d’origine) aprendo le porte allo sviluppo di tematiche che saranno adeguatamente sviluppate da quegli anni in avanti sia nell’Horror che nel Cinema d’avanguardia d’ispirazione Linciana…:wink:

Ho un ottimo ricordo di questa pellicola. Non sapevo del grande scalpore suscitato, effettivamente il soggetto è originale e innovativo per l’epoca e ancora oggi mantiene una sua freschezza. Film veramente ben congegnato con un efficacissimo Roger Moore, lo rivedrò in dvd molto volentieri.

…Oltre al contesto sorprese l’utilizzo di Roger Moore in un, così inconsueto, doppio ruolo: fu una grande prova d’attore e si nota, al riguardo, la sua esperienza nel teatro e la sua ottima dimestichezza con Shakespeare…:wink:

grande Gu! Davvero mai sentito questo film, l’uscita in dvd colmerà questa mia grossa lacuna…appetitoso e incoraggiante il tuo riferimento “lynchiano”…sai darci qualke link all’acquisto diretto sul web?

Il dvd è della Universal… io l’ho preso il giorno dell’uscita alla Discoteca Laziale… quindi Ivan, dato che sei a Roma, lo dovresti trovare agevolmente da loro senza ordinarlo e pagare ulteriori spese di spedizioni… altrimenti lo trovi qui:
http://www.dvd.it/page/dett/arti/973411/nv/DVD.THR/l%27_uomo_che_uccise_se_stesso.html
Confermo la bontà dell’ultima pellicola girata da Basil Dearden (l’ho visto subito dopo averlo comprato) e la notevole efficacia dell’interpretazione di Roger Moore, che se la cava egregiamente (si tratta probabilmente di una delle sue migliori interpretazioni) per la prima volta in un ruolo di uomo complessato e pieno di paure e non del solito stereotipo del “tombeur de femme” che, imho (ma sono d’accordo con me anche Dante e Gordon), gli ha impedito di potersi cimentare in ruoli troppo complessi.
Ovviamente si consiglia la visione in lingua originale per apprezzare al meglio le sfumature della sua recitazione.
Passando alle qualità tecniche del dvd… questa è la copertina:

Per il resto qualità complessiva del dvd buona per un prodotto del genere… molto gradevole l’extra con il commento al film (post-visione… una specie di dibattito… come se lo avessero visto insieme a noi) da parte di Joe Dante e Stuart Gordon.
Lingue italiano e inglese, sottotitoli solo italiano. Formato 1.85:1 anamorfico.

Dal romanzo di Anthony Armstrong The Case of Mr. Pecham. Dopo essere scampato a un grave incidente d’auto, alto dirigente industriale scopre, tornato a casa, l’esistenza di un sosia che gli sta rubando moglie e lavoro. Falotico dramma psicologico, basato su una trovata ideale per un telefilm di mezz’ora; in un’ora e mezzo è strascicata. Solida stoffa inglese, comunque, e una buona ambientazione.

Il giudizio del Morandini è, come spesso accade, esagerato… il film è cmq godibile pur non essendo, ovviamente, un capolavoro.

…Troppo buono, l’ho preso qui (i due contitolari erano anche loro al Raduno di Cattolica, ed ero loro cliente da molto tempo prima e li trovo seri e competenti):
http://www.bloodbuster.com/index.php?idlingua=1
…riparliamone, dopo che l’hai visto…:wave:

…vale il prezzo, esiguo, dell’acquisto: una novità inconsueta, come accennavo, il doppio ruolo di Moore che se la cava egregiamente nonostante la complessità del tutto…
…il giudizio del Morandini, invece ed a mio avviso, non è condivisibile…
…lui e Mereghetti, infatti, non mi sembra apprezzino le atmosfere linciane et similia…:emot-laug

Visto per la prima volta nel dvd Universal, mi è piaciuto moltissimo. Il grandissimo Basil Dearden dirige ottimamente il suo ultimo film, con un magnifico ed “inedito” Roger Moore protagonista. Moore è davvero favoloso nel recitare il doppio ruolo agli antipodi. Anche il resto del cast è decisamente valido e funzionale alla messa in scena. Ci sono un paio di passaggi un pochino confusi, ma considerando la trama, ci può stare che sia voluto dal regista, per enfatizzare il dramma del protagonista. Trattasi di cult a tutti gli effetti, perla sommersa anche se imperfetta. Magnifica la Lamborghini Islero e priceless la frase The spygame is not only for 007 pronunciata dal protagonista tre anni prima di… :smiley:
Il dvd Universal è nell’insieme decisamente buono, peccato per una qualità leggermente inferiore nella prima bellissima scena.
Validissimo l’extra con Dante e Gordon.
ps. non male la vista dell’ufficio di Mr. Pelham, non male…

Muore all’età di 89 anni l’attore Roger Moore, celebre più per il suo 007 ma lo voglio ricordare in questo validissimo ed inquietante film

Azz, brutta notizia. Un attore sottovalutato, un Bond tutt’altro che disprezzabile (molto adatto, nel bene e nel meno bene, agli anni '70…), un gentiluomo. Grazie, mr. Moore…
P.S. Il film di Dearden gli era eccezionalmente caro. Arrivò ad affermare che questa per lui fu l’unica occasione in cui davvero “si sentì” attore, nonchè la sua miglior interpretazione in assoluto.