L'Uomo Dalla Bocca Storta (E. Salce, A. Pergolari, 2009)


http://www.imdb.it/title/tt1528772/

Documentario su Luciano Salce realizzato dal figlio Emanuele assieme ad Andrea Pergolari (che appaiono anche negli extra del dvd RaroVideo de La Cuccagna).
È un documentario interessante ma anche un po’ deludente per certe scelte e per il fatto che non approfondisce molto.
In neanche un’ora di durata intervengono tantissime (troppe) persone e spesso non dicono nulla di trascendentale. Avrei preferito una maggiore durata e più spazio agli intervistati più interessanti.
Comunque il documentario si guarda con piacere, ci sono parecchi filmati d’epoca tratti dalla tv e persino qualche breve clip backstage dai vari film.
Per assurdo certi aspetti della vita di Salce (tipo l’infanzia molto triste, il rapporto col padre e l’incidente che lo sfigurò) vengono raccontati molto meglio nell’intervista al figlio nel dvd de La Cuccagna.
Tecnicamente il dvd è accettabile (anche se fare interviste in 4:3 nel 2009 mi sembra demenziale. Ok, gran parte del materiale di repertorio era in quel formato ma lo si poteva croppare in 16:9 o lasciarlo in 4:3 e mettere le bande nere ai lati. Vabbeh, sono fisime mie…). Per il resto le interviste sono tutte filmate abbastanza bene e l’audio è pulito. Non c’entra nulla ma l’inquadratura dell’intervista a Paolo Villaggio è davvero infelice perché all’inizio lo fa sembrare deforme, una specie di nano ciccione con un braccio piccolo e deforme, vedere per credere).
Gli intervistati sono: il fratello di Salce, Enrico Vaime, Franca Valeri, Lelio Luttazzi, Alberto Pezzotta, Roberto Leoni, Lino Banfi, Paolo Villaggio, Ennio Morricone, LIna Wertmuller, Giorgio Albertazzi, Pippo Franco, Orchidea De Santis, Catherine Spaak, Vittorio Sindoni, Erico Menczer ed altri ancora.
Troppa gente, secondo me, per un documentario così breve.

Alla fine comunque ne esce un ritratto interessante che peraltro conferma in qualche modo l’impressione che avevo di Salce: un bravo, spesso bravissimo, regista che però non ho mai trovato particolarmente simpatico come comico durante le sue esibizioni televisive.

Esiste il dvd edito dall’Istituto Luce, qualità buona ma niente extra.

Purtroppo temo che anche cambiando inquadratura il risultato non sarebbe cambiato granché, Villaggio ormai è ridotto in questo modo :smiley:
Nel complesso mi sembra un buon documentario, in particolare ho apprezzato molto il contributo del fratello di Salce.

Il figlio Emanuele ha un tono vocale molto costruito, un mix tra il padre e Vittorio Gassman.
La citofonata alla villa di via Salce poteva anche risparmiarcela.

Io ho una grande ammirazione per Luciano Salce, come già scritto lo reputo geniale. Nei video di repertorio ne esce inoltre un lato malinconico, introspettivo, direi inaspettato.

Bel documentario, su un regista/attore che ho sempre apprezzato molto.

Le scenette comiche con lui, Caprioli e la Valeri in teatro dovevano essere qualcosa di grandioso.